L'immagine nella società attuale

Tramite: O2O 05/06/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'immagine nella società attuale è considerata sempre più un vero e proprio valore, al pari di amicizia, famiglia e onestà. Molte volte l'ossessione per l'immagine diventa segno caratteristico del proprio carattere. Se si immagina la società di qualche decennio fa, ci si accorge che le abilità e le capacità di una persona contavano più di tutto: erano in numero esiguo i medici, gli avvocati, i professori, ovvero tutti coloro che avevano acquisito una certa cultura e che la mettevano a disposizione della collettività. Attualmente, invece, la maggior parte dei cittadini aspira ad uno status sociale più alto e per arrivarci cercano in tutti i modi di sfruttare la propria immagine.

25

Il falso valore dell'immagine

Il falso valore dell'immagine spesso inizia ad affermarsi già dalla prima infanzia, quando i genitori con parecchie disponibilità economiche vestono loro stessi e i loro figli con capi costosi e firmati.
I più colpiti ovviamente sono gli adolescenti, alla costante ricerca di capi di marca e oggetti status-symbol. L'ardore adolescenziale in futuro potrebbe portare molti problemi, perché anche famiglie che a malapena riescono a pagare l'affitto si sacrificheranno pur di riuscire a permettersi il lusso di un capo firmato o qualche trattamento estetico. Il tutto solo per fare una bella figura davanti ad amici o colleghi di lavoro.

35

L'estetica è tutto

Cos'è, in poche parole, questa società dell'immagine, che viaggia a braccetto con la società di massa? È semplicemente una strategia commerciale, creata unicamente per accrescere in maniera esponenziale le vendite di prodotti. Un marchio blasonato ha più valore di un prodotto meno pubblicizzato, i loghi prevalgono, a scapito della qualità dei materiali.
Non è importante la sostanza degli oggetti, ma la forma. L'estetica è tutto e la cura dell'immagine e dell'aspetto fisico divengono vere e proprie ossessioni.

Continua la lettura
45

L'aspetto fisico in amicizia

Uno dei criteri con cui si scelgono amici e dipendenti è molto spesso l'aspetto fisico. Un bel fisico, un abbigliamento costoso e dei vistosi ritocchi estetici possono acquisire più valore rispetto a una buona cultura e a un buon carattere. E questo si manifesta specialmente nell'universo femminile.

55

Giusto prendersi cura del proprio aspetto fisico

È importante fare una puntualizzazione: è giusto prendersi cura del proprio aspetto, ma non bisogna sottomettersi all'omologazione della massa, che fa apparire tutti uguali. Ovviamente la principale causa siamo noi stessi, che ci facciamo ingannare facilmente.
A contribuire a questa situazione è senz'altro la televisione, che con pubblicità e televendite ha lanciato molto spesso messaggi sbagliati agli spettatori, per esempio pubblicizzando un'immagine sbagliata fondata sull'aspetto esteriore e non sulle reali capacità.
Adesso a questo media si aggiunge anche internet, un universo parallelo costellato da pubblicità martellanti e messaggi devianti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come abbinare un kimono

Forse non tutti sappiamo che lo sviluppo del kimono giapponese è stato, in un certo senso influenzato dalla Cina. La sua diffusione in occidente lo ha portato ad essere un capo adattabile al nostro stile. Vediamo come abbinare questo indumento tipico...
Moda

Moda: 10 consigli per essere sempre al top

Ogni donna desidera essere apprezzata e ammirata per il suo look. Lasciare un' impronta, imprimendo nella memoria degli altri l' immagine personale, distinguendosi dalla massa, è il desiderio della maggior parte delle donne, particolarmente attente alla...
Moda

Come vestirsi per una festa in stile giapponese

Se volete organizzare, o avete ricevuto un invito per una festa in stile giapponese, sappiate che per l'occasione bisognerà che tutto sia in tema con l'evento in stile orientale. Innanzitutto occorrerà creare vestiti ed accessori in abbinato, oltre...
Moda

Come far tornare nuova la lana usata

Capita spesso di avere meglioni, sciarpe o altri indumenti di lana inutilizzati. È possibile recuperare la lana utilizzata per creare nuovi gomitoli. È inoltre possibile far tornare nuova la lana di vecchi cuscini o di maglioni infiltriti. In questa...
Moda

Come indossare il wrap dress

Il wrap dress è un abito iconico fresco e versatile che, anche se non si direbbe, ha già compiuto i suoi 40 anni di storia. Disegnato e realizzato per la prima volta nel 1974, da allora stilisti, blogger, it-girl e fashion lover lo hanno reinventato...
Moda

Come abbinare un cappotto marrone

Il cappotto è un must dell'inverno. Non è mai fuori moda od obsoleto, anzi da sempre un colpo di classe anche al look più sbarazzino! Il cappotto è, infatti, un capo di intramontabile eleganza, riproposto dalle grandi maison della moda in tagli e...
Moda

5 modi per abbinare i mocassini con stile

I mocassini rappresentano una calzatura sempre attuale e alla moda, capace di impreziosire il proprio look in modo originale, classico ed esclusivo. Per ottenere un effetto appropriato, è sempre necessario, tuttavia, abbinarli con gli accessori giusti....
Moda

Come creare l'effetto invecchiato nei jeans

Quante volte abbiamo pensato di buttare un paio di vecchi jeans che non mettiamo più da tempo perché fuori moda? Quante volte abbiamo pensato che forse meriterebbero una nuova vita? Bene, la moda ci insegna che spesso basta modificare un capo di abbigliamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.