Idee per fare un profumo solido

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Realizzare con le proprie mani un profumo solido rappresenta la tendenza del momento. Un'idea pratica, veloce ed appagante per tutte coloro che, stanche delle solite fragranze, desiderano preparare un profumo naturale ed esclusivo. In questa guida vogliamo illustrarvi alcune idee per fare un profumo solido che possa assecondare i vostri gusti e la vostra personalità.

26

Versate la cera d'api in un barattolo

Vediamo dunque qualche idea originale per realizzare il profumo, al quale si dovrà dare successivamente la solidità desiderata. Per prima cosa prendete un po' di cera d'api e di olio di mandorla. Versateli all'interno di un barattolo di vetro. L'importante è che tale barattolo di vetro sia del tipo pyrex, resistente cioè, alle alte temperature e dunque adatto per essere messo sul fuoco.

36

Scaldate il composto

Mettete dunque il barattolo di vetro pyrex all'interno di un pentolino, avendo l'accortezza di versare nello stesso un goccio d'acqua, fino a riempirlo per la sua metà almeno. Azionate la fiamma e lasciate bollire il contenuto del barattolo di vetro fino a quando la cera d'api e l'olio di mandorla non si saranno ben amalgamati e soprattutto sciolti completamente.

Continua la lettura
46

Mescolate il composto

Trascorso il tempo necessario (di solito, ci si impiega solo pochissimi minuti), spegnete la fiamma e togliete il pentolino dal fuoco. Dovrete tuttavia assicurarvi che i due ingredienti scaldati siano allo stato liquido al cento per cento. Senza far freddare eccessivamente il composto, agitatelo ancora per un po' e proseguite la creazione del vostro profumo solido nel modo che segue.

56

Aggiungete l'olio essenziale

Prendete l'olio essenziale profumato e versatene una decina di gocce all'interno del contenitore in vetro con l'olio di mandorla e la cera liquefatta. Mescolate accuratamente il composto, aiutandovi all'occorrenza con un bastoncino cotonato per amalgamare il tutto. L'importante sarà che la mescolatura avvenga con qualcosa che abbia meno superficie possibile, affinché non disperda o assorba troppa quantità di prodotto.

66

Solidificate il profumo

Prendete poi il recipiente in plastica o in vetro e, dopo aver fatto freddare il profumo, versatelo dentro a questa. Scegliete la forma e la dimensione del recipiente come più vi piace: potreste optare per un recipiente rettangolare, quadrato, ma anche di forme più originali, come a cuoricino o a stellina. Per avere un profumo solido davvero simpatico e dalla forma decisamente graziosa. Dopo circa trenta minuti il vostro profumo si sarà anche solidificato e sarà dunque pronto per l'uso! Un'idea davvero originale, adattissima per profumarvi o per essere regalata a qualche amica in occasione di una ricorrenza speciale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come Fare Un Profumo Solido Naturale

Il profumo solido era conosciuto già nell'antico Egitto (Nefertiti e Cleopatra ne facevano uso); ancora oggi offre il vantaggio di durare a lungo, se conservato al fresco e al riparo dalla luce e di essere comodissimo: possiamo portarlo con noi in borsa...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un profumo maschile in casa

Oggigiorno, passando davanti ad una profumeria, possiamo ammirare flaconi di profumo ed annusare profumazioni e fragranze di ogni tipo. Se pensate che solo le donne siano vanitose, vi sbagliate; infatti si è assistito, soprattutto negli ultimi anni,...
Prodotti di Bellezza

Come scegliere un profumo per la primavera

La primavera si avvicina e con essa la voglia di uscire, godersi il sole, e sentire i profumi tipici della bella stagione. Aumenta la voglia di fare acquisti, per affrontare al meglio il caldo in arrivo. Tra gli acquisti moltissime persone, sia uomini...
Prodotti di Bellezza

Come realizzare uno shampoo solido

Il comune shampoo presente sul mercato, e comunque quello più utilizzato è lo shampoo liquido. Spesso. Però, sono pieni di siliconi e altri prodotti chimici che possono rovinare i capelli o avere una particolare aggressività sulla cute. L'alternativa...
Prodotti di Bellezza

Come far durare a lungo un profumo

Indossare un profumo, vi permette di godere di piacevoli sensazioni olfattive prendendovi, al tempo stesso, cura del vostro corpo. Tuttavia, i profumi odierni tendono a svanire molto velocemente dalla pelle. Non tutti sanno che, con dei semplici accorgimenti,...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un profumo con oli essenziali

Il profumo poi deve esaltare la persona, deve dargli quel tocco in più che renda la persona riconoscibile. Per tale motivo deve rispecchiare la personalità di chi lo "indossa" come un vestito che deve avere la giusta misura. È possibile comunque preparare...
Prodotti di Bellezza

Come riciclare un vecchio profumo

I romani e gli arabi usavano i profumi per dare sollievo alla pelle che era bruciata. Marilyn metteva soltanto due gocce di profumo per coricarsi. Il profumo era formato da acqua e da un composto oleoso, inoltre, era usato da entrambi i sessi e anche...
Prodotti di Bellezza

Come preparare il profumo alla fresia

In questa guida verrà indicato un metodo che vi permetterà di preparare il profumo alla fresia. Quest'ultima viene coltivata da sempre sia per il suo fiore stupendo, ma anche per il suo intenso profumo. La fresia è una pianta erbacea perenne appartenente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.