Fare un effetto strappo sui Jeans

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il jeans è un tessuto composto da lino e cotono ed è stato iniziato ad usare già nel lontano XVI secolo. L'uso attuale è molto differente ed è ha riscosso un successo dagli anni 50/60 unico. Oltre al classico pantalone ormai il jeans viene utilizzato per creare borse, giacche, giubbotti e camicie. Negli ultimi anni è stata inserita la moda del jeans vintage, ossia effetto vecchio, quindi con strappi e parti consumate. Le più grandi industrie di jeans quindi hanno investito su questo nuovo modello, creando tantissimi tipi di pantalone con strappi e tagli fatti volutamente. I prezzi però di un jeans "consumato" sono a volte troppo alti. In questa guida quindi vedremo come fare un effetto strappo sui nostri normalissimi jeans utilizzando questi semplici passi e qualche link esterno.

27

Occorrente

  • jeans
  • tessuto di jeans o stoffa comune
37

Per creare dei tagli su un jeans, bisogna per prima costa avere un modello base di pantalone. Sistemate quindi i jeans in un piano di legno, come del compensato molto spesso. A questo punto prendete il taglia balsa e cominciate a "grattare" delicatamente e insistentemente sempre sugli stessi punti, per una superficie pari a quello che desiderate sia il risultato del taglio sul jeans. Dopo aver insistito sugli stessi punti potete continuare stropicciando il tessuto su se stesso (il metodo è esattamente come quando dovete strofinare il tessuto sul tessuto stesso per eliminare una macchia ostinata). Ecco un sito molto utile alla nostra causa. http://www.passionando.it/shopping/come-gli-strappi-rendere-vintage-i-jeans.html.

47

In questo modo il tessuto si consuma ulteriormente fino a creare le naturali fessure che, chiaramente, a forza di adoperare il jeans diventeranno dei veri e propri strappi. Naturalmente effettuando questo procedimento il pantalone si indebolirà creando strappi spontanei nei tagli creati volutamente. Se, invece della fessura che scopre la pelle, desiderate mantenere solo un effetto strappo, allora potete procedere sempre allo stesso modo, cioè "stropicciando" il tessuto preventivamente rigato con il taglia balsa e dopo, proseguite nel modo seguente. In questo sito sono presenti alcune importanti informazioni. http://www.mammeaspillo.it/fashion/6-passi-jeans-strappati-fai-da-te.

Continua la lettura
57

Prendete un fazzoletto di jeans o un altro tessuto totalmente differente e cucitelo sul retro. Per fare questa operazione basterà semplicemente rivoltare il jeans e applicare il tessuto facendo attenzione a posizionare il dritto del tessuto perfettamente visibile dal fronte del jeans. Per evitare che le cuciture si notino all'esterno utilizzate un grosso pezzo stoffa in modo da arrivare da un estremità all'altra del pantalone. Cucite quindi la stoffa sopra le cuciture già presenti nel jeans, utilizzando o un colore molto scuro o lo stesso colore del filo già usato, nascondendo cosi le cuciture della toppa. Ed ecco un sito che può sicuramente incrementare le informazioni da sapete su questo procedimento. https://www.google.it/amp/it.m.wikihow.com/Strappare-un-Paio-di-Jeans%3Famp%3D1.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenersi ai passaggi indicati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come arginare uno strappo al collant

Quante volte mentre state uscendo di casa e siete di corsa, ed avete indossato i collant, vi siete accorte all'improvviso di un'imprevista smagliatura? Magari è un segno piccolo, ma tutti sapete quanto può allargarsi in un attimo. In questa pratica...
Moda

Come decorare i jeans

Rimettere a nuovo un paio di jeans rappresenta, sicuramente, un’esperienza piacevole, soprattutto se siete molto affezionati a quel modello. I jeans sono praticamente indistruttibili, ma un po’ come tutti i capi di abbigliamento, possono avere qualche...
Moda

5 outfit con i cropped flared jeans

La moda di questa Primavera - Estate 2016 prevede l'introduzione di un nuovo stile di jeans: sto parlando dei cropped flared jeans. Vediamo prima di tutto cosa significano. Cropped, perché sono corti fino alle caviglie e flare perché nella parte bassa...
Moda

10 outfit con la giacca di jeans

La giacca di jeans è la classica parte di abbigliamento che si può abbinare con tutto. Presente di generazione in generazione ha fatto la storia. Qui vedremo 10 outfit con la giaca di jeans. Tendenzialmente rispolverata e messa in armadio a seconda...
Moda

5 modi per fare i jeans strappati

Recuperare jeans vecchi che non si usano più è possibile!!! Come??? Eccovi elencati 5 modi per fare i jeans strappati e adattarli alle mode del momento, rendendoli originali e trendy. Con pochi accorgimenti e soprattutto con una minima spesa e un pizzico...
Moda

Boyfriend jeans: 5 abbinamenti da evitare

I boyfriend jeans sono, come si evince dal nome, un tipo di jeans letteralmente rubati dal guardaroba del proprio ragazzo, ma che negli anni sono diventati un vero e proprio must-have tanto da essere creati appositamente per la figura femminile. Lunghi,...
Moda

Come colorare i Jeans

Se siete dei veri appassionati di moda, e vi piace disegnare capi di abbigliamento, ma non avete mai avuto modo di applicarvi in questo campo, questa guida farà certamente al caso vostro. La colorazione dei jeans è un rompicapo per tutti i disegnatori,...
Moda

5 outfit con i jeans

Vestire in jeans per essere sempre a posto dalla mattina alla sera, e sceglierli tra i più adatti alla propria silhouette. Ma senza mai rinunciare ai nuovi dettagli dell'ultima moda. Accorgimento che non va tralasciato. L'ideale, è abbinarli con capi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.