Come utilizzare lo shampoo solido

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se non avete mai provato lo shampoo solido e non sapete nemmeno come si usa, nei passi successivi di questa guida ci sono alcuni consigli in merito. Il prodotto tra l’altro è facile da realizzare in casa con pochi ingredienti naturali, in grado di rispettare sia l’ambiente che i vostri capelli. A tale proposito, ecco come utilizzare al meglio lo shampoo solido.

27

Occorrente

  • Acqua
  • Aceto
  • Succo di limone
  • Asciugamano
  • Spugna
  • Catino
  • Pellicola trasparente
37

Equilibrare il Ph dei capelli con acqua calda e aceto

Lo shampoo solido viene commercializzato con delle ricette molto semplici e con alcuni tensioattivi sempre solidi, come ad esempio il solfato di sodio di cocco oppure il solfato-acetato di alloro. Entrambi questi prodotti naturali forniscono un Ph ideale per detergere i capelli. In genere si aggiungono anche acqua, burro vegetale, oli essenziali o spezie per renderlo nell’ordine più biodegradabile, viscoso, maggiormente profumato e nutriente. Il primo consiglio utile indipendentemente se optate per realizzarlo in casa o di acquistarlo, è di rispettare maggiormente il Ph dei vostri capelli, per cui è necessario equilibrarlo con una lozione composta da acqua calda ed aceto (oppure fredda con limone).

47

Immergere lo shampoo solido in un catino

Dopo avervi spiegato di cosa si compone un shampoo solido e quali sono i suoi effetti cosmetici e benefici che può regalare ai vostri capelli, vi forniamo una serie di utili consigli su come utilizzarlo al meglio. Per prima cosa evitate di usare lo shampoo solido direttamente sui capelli, altrimenti diventano troppo stopposi e rigidi e poco emulsionabili. In questo caso il consiglio è di riempire un recipiente di plastica con dell'acqua non troppo bollente, e poi immergere lo shampoo. Fatto ciò, nello stesso catino potete lavare i capelli in modo che siano sempre ben idratati e contemporaneamente emulsionabili, essendo lo shampoo solido diventato più cremoso. A lavaggio ultimato per garantire il Ph ideale a cute e capelli, procedete con un risciacquo utilizzando il suddetto composto a base di acqua calda ed aceto, oppure quella fredda con del succo di limone. Fatto ciò, tamponateli con un asciugamano bianco di spugna, e procedete poi all'abituale asciugatura al sole o con il phon.

Continua la lettura
57

Conservare lo shampoo ben asciutto

Per quanto riguarda invece la corretta conservazione dello shampoo solido, anche in questo caso è opportuno avere delle particolari accortezze specie se l'avete realizzato in casa con dei prodotti naturali di facile deperibilità. Il consiglio in merito è di lasciarlo asciugare all'aria, e poi avvolgerlo in una pellicola trasparente. Inoltre in estate se intendete usarlo tutti i giorni, è meglio riporlo nel ripiano basso del frigo, mentre in inverno vi basta tenerlo in una zona della casa ben areata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

5 shampoo da preparare a casa

Sapevate che è possibile produrre degli shampoo naturali con gli ingredienti presenti in tutte le cucine? Provvedendo a farvi da sole il vostro shampoo trarrete inoltre molti benefici: non solo vi farà risparmiare, ma vi permetterà di utilizzare per...
Capelli

Come scegliere lo shampoo giusto

Non tutti gli shampoo sono adatti alle particolari necessità della nostra chioma. Ogni persona ha le proprie esigenze, soprattutto per quanto riguarda i capelli. Questo, purtroppo, viene molto spesso dimenticato, con la diffusa consuetudine di scegliere...
Capelli

Come realizzare lo shampoo secco

Avere i capelli sempre freschi e puliti è fondamentale per la propria igiene personale. Una cattiva pulizia dei capelli non dà una buona impressione di se stessi. A volte può succedere che a causa di un appuntamento improvviso o di un'indisposizione...
Capelli

Come realizzare uno shampoo naturale

Prendersi cura dei propri capelli è una delle regole di bellezza, ma per farlo bisogna scegliere uno shampoo non aggressivo e, soprattutto, conoscerne gli ingredienti. Le etichette dei prodotti sugli scaffali diventano sempre più complicate. Per questo...
Capelli

Come realizzare uno shampoo fai da te

Il prodotto più utilizzato per la cura e la bellezza dei capelli è senza dubbio lo shampoo. Intorno a questo prodotto gira un vero e proprio business, basta guardare gli scaffali dei negozi per vedere che esistono tantissimi tipi di shampoo, ognuno...
Capelli

Come realizzare uno shampoo alle erbe

Avere cura dei propri capelli è importante, grassi o secchi che siano. Lavarli con il primo shampoo che ci capita di acquistare al supermercato, magari scegliendo il primo che ci capita (magari perché è in offerta) non è molto saggio, perché in questo...
Capelli

Come realizzare uno shampoo a secco alla cannella

Prendersi cura dei propri capelli è fondamentale, sia per gli uomini che per le donne: essi sono la cornice del viso oltre ad essere una parte del corpo molto considerata dal genere femminile. Come ben saprete è attraverso i cambiamenti della chioma...
Capelli

Come realizzare uno shampoo delicato

Avete mai notato come i capelli reagiscono ai vari shampoo che usate? E scommetto che avete passato minuti interminabili davanti allo scaffale degli shampoo, ai supermercati, per cercare il più adatto a voi. È giusto, perché i capelli ed il cuoio capelluto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.