Come utilizzare lo shampoo solido

Di: Davide D.
Tramite: O2O 13/02/2018
Difficoltà: media
17
Introduzione

Se non avete mai provato lo shampoo solido e non sapete nemmeno come si usa, nei passi successivi di questa guida ci sono alcuni consigli in merito. Il prodotto tra l?altro è facile da realizzare in casa con pochi ingredienti naturali, in grado di rispettare sia l?ambiente che i vostri capelli. A tale proposito, ecco come utilizzare al meglio lo shampoo solido.

27
Occorrente
  • Acqua
  • Aceto
  • Succo di limone
  • Asciugamano
  • Spugna
  • Catino
  • Pellicola trasparente
37

Equilibrare il Ph dei capelli con acqua calda e aceto

Lo shampoo solido viene commercializzato con delle ricette molto semplici e con alcuni tensioattivi sempre solidi, come ad esempio il solfato di sodio di cocco oppure il solfato-acetato di alloro. Entrambi questi prodotti naturali forniscono un Ph ideale per detergere i capelli. In genere si aggiungono anche acqua, burro vegetale, oli essenziali o spezie per renderlo nell?ordine più biodegradabile, viscoso, maggiormente profumato e nutriente. Il primo consiglio utile indipendentemente se optate per realizzarlo in casa o di acquistarlo, è di rispettare maggiormente il Ph dei vostri capelli, per cui è necessario equilibrarlo con una lozione composta da acqua calda ed aceto (oppure fredda con limone).

47

Immergere lo shampoo solido in un catino

Dopo avervi spiegato di cosa si compone un shampoo solido e quali sono i suoi effetti cosmetici e benefici che può regalare ai vostri capelli, vi forniamo una serie di utili consigli su come utilizzarlo al meglio. Per prima cosa evitate di usare lo shampoo solido direttamente sui capelli, altrimenti diventano troppo stopposi e rigidi e poco emulsionabili. In questo caso il consiglio è di riempire un recipiente di plastica con dell'acqua non troppo bollente, e poi immergere lo shampoo. Fatto ciò, nello stesso catino potete lavare i capelli in modo che siano sempre ben idratati e contemporaneamente emulsionabili, essendo lo shampoo solido diventato più cremoso. A lavaggio ultimato per garantire il Ph ideale a cute e capelli, procedete con un risciacquo utilizzando il suddetto composto a base di acqua calda ed aceto, oppure quella fredda con del succo di limone. Fatto ciò, tamponateli con un asciugamano bianco di spugna, e procedete poi all'abituale asciugatura al sole o con il phon.

Continua la lettura
57

Conservare lo shampoo ben asciutto

Per quanto riguarda invece la corretta conservazione dello shampoo solido, anche in questo caso è opportuno avere delle particolari accortezze specie se l'avete realizzato in casa con dei prodotti naturali di facile deperibilità. Il consiglio in merito è di lasciarlo asciugare all'aria, e poi avvolgerlo in una pellicola trasparente. Inoltre in estate se intendete usarlo tutti i giorni, è meglio riporlo nel ripiano basso del frigo, mentre in inverno vi basta tenerlo in una zona della casa ben areata.

67
Guarda il video
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come fare lo shampoo in modo corretto

Cominciamo col dire che lo shampoo è uno dei trattamenti quotidiani per l'igiene personale di una persona e che, di solito effettuiamo con gesti meccanici e identici, ogni volta. Però non possiamo essere certi se la tecnica che adottiamo sia quella...
Capelli

Come farsi da sola lo shampoo colorante

Applicare in casa lo shampoo colorante può essere un'ottima alternativa al parrucchiere se non si ha a disposizione molto tempo e soprattutto se si desidera spendere una cifra ragionevole. Per precauzione, prima di tutto, occorre eseguire un test di...
Capelli

Come ottenere uno shampoo con le noci del sapone

Le noci del sapone o noci lavatutto il cui nome scientifico è Sapindus Mukorossi, sono il frutto di una pianta che si trova in Asia, in India e nel Nepal. Questo frutto nel suo guscio contiene saponina una sostanza naturale, dalla quale si può ottenere...
Capelli

Come creare uno shampoo anti-pidocchi

Ogni anno quando inizia la scuola la preoccupazione di noi genitori è rivolta ad un pericolo che è sempre in agguato ovvero il diffondersi della pediculosi, che nello specifico significa infezione da microbi e parassiti meglio conosciuti in gergo come...
Capelli

Come preparare uno shampoo purificante al bicarbonato e aceto di mele

Abbiamo dei capelli piuttosto grassi e non riusciamo a trovare un prodotto cosmetico in grado di risolvere il problema? La soluzione ideale potrebbe arrivare dalla natura. Negli ultimi anni, l'autoproduzione (soprattutto dei prodotti di bellezza) ha avuto...
Capelli

Come fare lo shampoo con il sapone di aleppo

Il sapone di Aleppo è principalmente formato da due tipi di oli: quello d'alloro e quello d'oliva. Il nome deriva dall'omonima città della Siria e vanta numerose proprietà benefiche per la cura della pelle e dei capelli, rivelandosi un valido lenitivo,...
Capelli

Come eliminare i pidocchi senza shampoo specifico

I pidocchi sono dei minuscoli insetti fastidiosi che infestano il cuoio capelluto, nutrendosi del sangue umano. In genere si diffondono attraverso lo stretto contatto con altre persone e spesso sono proprio i bambini a esserne colpiti e a trasmetterli...
Capelli

Come preparare lo shampoo all'hennè per capelli rosso-castani

La Lawsonia inermis, nota col nome di hennè, è un arbusto spinoso della famiglia delle Lythraceae. Dalle sue foglie essiccate si ricavano colorazioni per pelle e capelli. Per evitare di danneggiare la nostra chioma con le solite colorazioni si può...