Come Utilizzare Il Vino Per Tingere Di Bordeaux I Vestiti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Pensiamo a poche decine di anni fa, alle nostre nonne e bisnonne che compravano le matasse di lana bianca al mercato per tingerle con mezzi naturali: zafferano per il giallo, foglie di ortica per il verde, thè o caffè per il marrone... Oggi possiamo farlo anche noi.
Tingere i propri vestiti in casa è conveniente sia per motivi economici sia perché permette la massima personalizzazione dei capi alle proprie esigenze (pensiamo per esempio a tutti i vestiti di cui ci piace il modello ma dal colore poco adatto, o che necessitano di un rinnovamento), e utilizzare prodotti naturali è una scelta conveniente ed ecologica, se confrontata con l'acquisto di tinture artificiali.
Vedremo qui come ottenere un bel colore rosso bordeaux usando il vino e pochi altri strumenti che ognuno di noi ha in casa.

25

Occorrente

  • Pentola capiente
  • 7 litri di acqua
  • 7 cucchiai di sale grosso
  • Vino rosso
  • Mestolo lungo (preferibilmente di legno)
35

Innanzitutto, prima di cominciare dobbiamo fare alcune precisazioni: non tutti gli indumenti si possono tingere utilizzando il vino, o comunque in molti casi il risultato non sarebbe soddisfacente e adeguato alle nostre aspettative. Su fibre quali nylon e rayon, per esempio, il colore non farà presa. Al contrario, la seta, il cotone e la lana ci daranno un ottimo risultato finale, in questo caso uno splendido colore rosso bordeaux.

45

Muniamoci di una pentola grande e capiente, versiamoci dentro 7 litri di acqua e 7 cucchiai di sale grosso (che fungerà da mordente, sarà cioè necessario a far fissare il colore alle fibre) e mettiamola sul fornello a fuoco vivo. Quando l'acqua è calda ma non in ebollizione (cioè prima che compaiano le bollicine) versiamo nella pentola una bottiglia di vino rosso. Quando la miscela di acqua e vino giunge ad ebollizione mettiamo nella pentola il capo che desideriamo tingere.

Continua la lettura
55

Con l'aiuto di un mestolo lungo, preferibilmente di legno, cerchiamo di immergere bene l'indumento nell'acqua perché tenderà a salire. Una volta che l'indumento è ben coperto dalla miscela lasciamo bollire il tutto per circa un'ora o comunque per tutto il tempo necessario, controllando mano a mano la tinta che assume il capo fino ad ottenere l'intensità desiderata.
Una volta completata questa operazione aspettiamo che l'acqua si intiepidisca, poi togliamo l'indumento e sciacquiamolo accuratamente. Dovremo avere cura di non strizzarlo troppo e di non stenderlo direttamente al sole o vicino ad una fonte di calore (potrebbe, infatti, rovinarsi e vanificare così il nostro impegno), ma una volta che si sarà asciugato potremo vedere che ha acquistato uno stupendo colore rosso bordeaux.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come tingere i vestiti per rinnovare il proprio guardaroba

Le mode corrono con troppa velocità. Lo stesso discorso vale anche per l'abbigliamento, con tendenze sempre nuove e differenti. Tutto questo vi conduce ad una continua evoluzione, riguardante sia i modelli che i colori. In alcune circostanze, rischiate...
Moda

Come abbinare delle scarpe bordeaux

Il bordeaux è uno dei colori più gettonati sulle passerelle. La sua tinta accesa e le sue sfumature calde, che ricordano i toni scuri del rosso e del marrone, conferiscono agli outfit eleganza austera. Sceglierlo per i capi d'abbigliamento e gli accessori...
Make Up

Come abbinare lo smalto bordeaux

L'abbinamento del trucco e dello smalto è una scelta davvero importante che spesso può creare nelle donne incertezze ed ansia. Se fatta bene, i risultati saranno evidenti ed impeccabili per qualsiasi occasione speciale. Nei negozi esistono tonalità...
Moda

5 modi per abbinare il bordeaux

Insieme al verde e al blu, il bordeaux è il colore del 2015. Numerose case di alta moda, infatti lo hanno reso protagonista nei loro campionari e sfilate. Si tratta di una tonalità molto indicata per il periodo invernale e di facile accostamento con...
Capelli

Come tingere i capelli con il caffè

Tingere i capelli è una cosa divertente e simpatica: molte persone -donne o uomini di tutte le età- decidono di tingere i propri capelli di diversi colori, per moltissime ragioni (per sentirsi diversi, per cambiare look, per ringiovanire coprendo i...
Make Up

Come abbinare il rossetto bordeaux

Tra le varie tonalità di rossetti che si possono trovare in commercio ve ne sono alcuni dai colori veramente audaci. Sono quelli che appartengono alla categoria dei colori molto scuri, tra questi vi rientra a pieno merito il bordeaux. Colore molto particolare...
Moda

Come Tingere Un Abito Di Seta Con I Semi D'Impatiens

Nella seguente guida, vi spiegherò rapidamente come tingere un abito in seta con i semi d'impatiens. Ma che cos'è l'impatiens e quali proprietà possiede? Innanzitutto, bisogna dire che si tratta di una pianta con fiori dalla colorazione rossa e gialla,...
Capelli

Come tingere i dreadlocks

I dreadlocks, o semplicemente dread, affascinano sempre. Vanno di moda tra i giovani artisti, ma non solo. Si lavano regolarmente e si prestano anche alle tinture più disparate. Non è fantascienza e nulla di trascendentale. Ecco pertanto il modo più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.