Come Utilizzare Il Vino Per Tingere Di Bordeaux I Vestiti

Tramite: O2O 10/03/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Pensiamo a poche decine di anni fa, alle nostre nonne e bisnonne che compravano le matasse di lana bianca al mercato per tingerle con mezzi naturali: zafferano per il giallo, foglie di ortica per il verde, thè o caffè per il marrone... Oggi possiamo farlo anche noi.
Tingere i propri vestiti in casa è conveniente sia per motivi economici sia perché permette la massima personalizzazione dei capi alle proprie esigenze (pensiamo per esempio a tutti i vestiti di cui ci piace il modello ma dal colore poco adatto, o che necessitano di un rinnovamento), e utilizzare prodotti naturali è una scelta conveniente ed ecologica, se confrontata con l'acquisto di tinture artificiali.
Vedremo qui come ottenere un bel colore rosso bordeaux usando il vino e pochi altri strumenti che ognuno di noi ha in casa.

26

Occorrente

  • Pentola capiente
  • 7 litri di acqua
  • 7 cucchiai di sale grosso
  • Vino rosso
  • Mestolo lungo (preferibilmente di legno)
36

Innanzitutto, prima di cominciare dobbiamo fare alcune precisazioni: non tutti gli indumenti si possono tingere utilizzando il vino, o comunque in molti casi il risultato non sarebbe soddisfacente e adeguato alle nostre aspettative. Su fibre quali nylon e rayon, per esempio, il colore non farà presa. Al contrario, la seta, il cotone e la lana ci daranno un ottimo risultato finale, in questo caso uno splendido colore rosso bordeaux.

46

Muniamoci di una pentola grande e capiente, versiamoci dentro 7 litri di acqua e 7 cucchiai di sale grosso (che fungerà da mordente, sarà cioè necessario a far fissare il colore alle fibre) e mettiamola sul fornello a fuoco vivo. Quando l'acqua è calda ma non in ebollizione (cioè prima che compaiano le bollicine) versiamo nella pentola una bottiglia di vino rosso. Quando la miscela di acqua e vino giunge ad ebollizione mettiamo nella pentola il capo che desideriamo tingere.

Continua la lettura
56

Con l'aiuto di un mestolo lungo, preferibilmente di legno, cerchiamo di immergere bene l'indumento nell'acqua perché tenderà a salire. Una volta che l'indumento è ben coperto dalla miscela lasciamo bollire il tutto per circa un'ora o comunque per tutto il tempo necessario, controllando mano a mano la tinta che assume il capo fino ad ottenere l'intensità desiderata.
Una volta completata questa operazione aspettiamo che l'acqua si intiepidisca, poi togliamo l'indumento e sciacquiamolo accuratamente. Dovremo avere cura di non strizzarlo troppo e di non stenderlo direttamente al sole o vicino ad una fonte di calore (potrebbe, infatti, rovinarsi e vanificare così il nostro impegno), ma una volta che si sarà asciugato potremo vedere che ha acquistato uno stupendo colore rosso bordeaux.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

5 modi per abbinare il bordeaux

Insieme al verde e al blu, il bordeaux è il colore del 2015. Numerose case di alta moda, infatti lo hanno reso protagonista nei loro campionari e sfilate. Si tratta di una tonalità molto indicata per il periodo invernale e di facile accostamento con...
Moda

Come abbinare delle scarpe bordeaux

Ti hanno invitato ad una festa all'ultimo momento però hai appena messo praticamente tutte le tue scarpe in lavatrice. Anzi no, eccola lì una scarpa che sbuca da sotto il letto. Bordeaux? Panico, ansia! Non hai la minima idea di come abbinarla, vero?...
Moda

Come tingere un paio di jeans

È arrivato il momento di svuotare l'armadio, via il vecchio dentro il nuovo e tutti sappiamo essere un momento difficile. Probabilmente siete stati obbligati a eliminare qualche capo d'abbigliamento, diciamoci la verità in pochi lo farebbero di spontanea...
Moda

Come tingere un paio di jeans neri scoloriti

Se avete un jeans di colore nero che si è scolorito assumendo una tonalità grigiastra, potete ottenere di nuovo quello originale usando delle polverine che si vendono nei colorifici e che sono specifiche per tingere i tessuti in acqua calda oppure in...
Moda

Come tingere una maglietta

Il seguente articolo risulta molto utile a tutti coloro i quali hanno l'armadio colmo di indumenti inutilizzati in quanto non piacciono più oppure semplicemente perché, con l'utilizzo hanno perso la loro colorazione e desiderano trovare un metodo per...
Moda

Come togliere le macchie di vernice dai vestiti

A molti è sicuramente capitato di macchiare gli indumenti con la vernice ed ecco che è il panico a fare da padrone: togliere questo tipo di macchie potrebbe non essere affatto semplice ma in realtà non è proprio così. Questo incidente è uno dei...
Moda

Come scegliere i colori dei vestiti rispetto alla stagione

La moda tenta sempre di imporre le sue regole, soprattutto in ambito di vestiti e abiti. Seguire la moda e le nuove tendenze è una scelta spesso condivisa da molti ma c'è chi preferisce mantenere sempre il suo stile o seguire altre scuole di pensiero...
Moda

Come abbinare gli accessori ai vestiti

Gli accessori contribuiscono a personalizzare e a rendere unico lo stile di ciascuna donna, dando un tocco di originalità ai capi di abbigliamento, che altrimenti rischierebbero di sembrare scontati e banali. Prendiamo per esempio un paio di jeans, pantaloni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.