Come usare lo smalto che si spacca

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ultimamente ha preso piede una nuova moda nel mondo delle nail art. Essa consiste nel realizzare sulle unghie il cosiddetto effetto "crack" o "cracking". Si tratta di una nuova invenzione che, nonostante la sua peculiarità, è utilizzata specialmente da chi ama dare alle proprie unghie un aspetto colorato, stravagante, unico e speciale. Nel presente tutorial viene spiegato come si può usare lo smalto che si spacca. In questo modo si realizza una nail art che non passa inosservata.

25

Occorrente

  • Smalto base coat trasparente,
  • Smalto classico di un colore a piacere,
  • Smalto craquelé o che si spacca,
  • Smalto top coat trasparente,
  • Levasmalto privo di acetone,
  • Bastoncino per cuticole.
35

Prima di cominciare la stesura dello smalto bisogna preparare l'unghia. È opportuno pulire le unghie rimuovendo i residui di smalto. Bisogna usare un levasmalto privo di acetone per non aggredire e indebolire le unghie. Quando le unghie sono pulite con un bastoncino di legno d'arancio si devono spingere le cuticole verso l'alto. Poi, si stende uno smalto trasparente che prende il nome di "base coat". Esso svolge una duplice funzione: protegge l'unghia dallo smalto che si applica successivamente ed in secondo luogo assicura una maggior durata della manicure. Successivamente bisogna attendere qualche minuto fino alla sua competa asciugatura.

45

Ora che le unghie sono pronte a ricevere lo smalto vero e proprio bisogna prima stendere lo smalto "craquelé" che fa da "sfondo". Esso è lo smalto che si spacca ed è quindi il colore visibile tra le crepe. È opportuno scegliere uno smalto che si intona perfettamente con il colore di quello craquelè (ad esempio è consigliabile uno smalto bianco oppure rosso se quello craquelé è di colore nero). Generalmente uno smalto bianco si può abbinare facilmente con smalti craquelé di qualsiasi colore. Dopo l'applicazione bisogna aspettare la sua completa asciugatura.

Continua la lettura
55

A questo punto è giunto finalmente il momento di applicare lo smalto che si spacca. Durante l'applicazione lo smalto sembra avere il medesimo aspetto di quello classico in quanto copre interamente l'unghia sulla quale è stato stesò. Però, basta aspettare qualche minuto per assistere all'effetto magico di questo tipo di smalto. Infatti, man mano che si asciuga lo smalto sembra ritirarsi leggermente e cominciano a formarsi delle piccole crepe su tutta l'unghia. Si deve aspettare la completa asciugatura dello smalto per poi completare l'opera. Bisogna stendere uno strato di smalto trasparente chiamato "top coat". Quest'ultimo non solo dà un effetto lucido alle unghie, ma protegge anche lo smalto assicurando una maggior durata della manicure.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come applicare lo smalto semipermanente

Da molto tempo lo smalto ha accompagnato le mani di ogni donna rendendole piu affascinanti e interessanti da un punto di vista estetico, ma quante volte applicando uno smalto abbiamo pensato che il suo colore cosi vivo e rigoglioso sarebbe scomparso dopo...
Make Up

Dritte per l'acquisto di uno smalto semipermanente

Lo smalto colorato può essere un elemento molto importante per un outfit speciale, trasformandosi in un vero e proprio accessorio per le unghie da abbinare al look. Un grande errore di stile da non commettere, però, è quello di indossare uno smalto...
Make Up

Come Usare Lo Smalto Crack

Lo smalto crack è un tipo speciale di smalto per le unghie dedicato a chi desidera realizzare una nail art particolare dallo strabiliante effetto "crack", a crepe. Questo smalto per le unghie ha un funzionamento molto particolare che consiste nello stendersi...
Make Up

Come utilizzare lo smalto magnetico per unghie di grande tendenza

Non avete mai sentito parlare dello smalto magnetico? Si tratta della nuova rivoluzionaria tendenza che piace moltissimo alle ragazze che amano avere uno stile sempre unico e decisamente originale. Lo smalto magnetico è formato da piccole particelle...
Make Up

Come applicare lo smalto e farlo durare

Le mani sono il nostro biglietto da visita, sono loro infatti a dare la prima impressione della nostra persona. Dalle mani è possibile dedurre moltissimi aspetti della personalità di una persona. Delle mani curate quindi lasciano intendere di trovarsi...
Make Up

Come Recuperare Uno Smalto Secco

Trovare lo smalto secco è un avvenimento che potrebbe talvolta succedere ad ogni donna che lo adopera. Risulta certamente fastidioso quando si desidera mettere un colore e dopo scoprire che non è utilizzabile, in quanto è diventato rigido. Qualora...
Make Up

5 consigli per rimuovere lo smalto permanente

Lo smalto permanente costituisce una delle più importanti rivoluzioni della nail art, in quanto garantisce una lunga durata con eccellente tenuta. Lo smalto permanente è dunque perfetto per quelle donne che amano avere delle mani curate e sono alla...
Make Up

Come mettere lo smalto sulle unghie

L' applicazione dello smalto è semplice e veloce, non necessita di difficili attenzioni, ma se si vogliono ottenere migliori risultati è bene seguire poche e basilari regole che ne preservano la salute e l'integrità dell'unghia. L'articolo che segue...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.