Come usare l'uovo per lavare i capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I capelli rappresentano l'arma di seduzione maggiormente potente che una donna possa sfoderare (specialmente quando sono lunghi, morbidi e fluenti), ma la bellezza della chioma viene messa a dura prova dai prodotti chimici, dal calore del phon, dall'inquinamento atmosferico e dal calore della piastra (che la rendono secca, sfibrata e priva di volume).
Fortunatamente, la natura fornisce sempre una mano quando si tratta di migliorare l'aspetto estetico: la frutta, la verdura e numerosi altri cibi vengono sempre più consumati per curare la cute e il cuoio capelluto, con dei risultati finali che spesso superano quelli ottenuti tramite i prodotti in commercio (molto più cari e ricchi sia di petrolati che di sostanze chimiche).
Nella seguente pratica e dettagliata guida che vi descriverò nei passaggi successivi, vorrei insegnarvi come bisogna prendersi cura dei propri capelli, lavandoli senza lo shampoo; l'elemento che potrebbe sostituirlo con degli ottimi effetti benefici è l'uovo, in quanto contiene delle sostanze preziose rigeneranti e può detergere perfettamente la chioma (rendendola voluminosa e leggera): proseguite nella lettura e scoprirete come bisogna usare l'uovo per lavare i capelli.

26

Occorrente

  • Tuorlo d'uovo
  • Succo di limone
  • 1 cucchiaio di rum
  • 2 gocce di olio essenziale di limone
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle/sesamo
  • 1 cucchiaino di miele
  • Pellicola trasparente
36

Per una chioma di lunghezza media, bisognerà prendere un tuorlo d'uovo a temperatura ambiente (separato bene dall'albume, in modo che non ne contenga nessuna traccia), miscelarlo perfettamente con un quarto di succo di limone (qualora i vostri capelli fossero secchi) o metà succo di limone (quando i vostri capelli sono abbastanza grassi), unire un cucchiaio di rum, mescolare ancora per amalgamare tutti gli ingredienti, aggiungere due gocce di olio essenziale di limone (che conferirà un meraviglioso aroma e renderà la chioma maggiormente lucente).

46

Qualora i vostri capelli fossero piuttosto secchi e aridi o abbastanza sciupati dalle tinte e dalle permanenti o estremamente deboli e sottili, vi consiglio assolutamente di sostituire il rum con un cucchiaio di olio di mandorle/sesamo ed un cucchiaino di miele.
Le operazioni che bisognerà compiere in questo caso sono applicare accuratamente questi due ingredienti sui capelli, massaggiare il cuoio capelluto affinché essi penetrino bene il miscuglio e coprire la testa con della pellicola trasparente (lasciando in posa per almeno 30 minuti).

Continua la lettura
56

Trascorso il tempo occorrente affinché i capelli possano assorbire completamente le sostanze preziose contenute nel tuorlo dell'uovo, le operazioni conclusive da effettuare sono risciacquare bene la chioma tramite dell'acqua fredda e asciugarla come avviene solitamente. Il lavaggio dei capelli attraverso l'uovo rende superfluo l'impiego del balsamo, essendo abbastanza nutriente: eseguendo correttamente il seguente trattamento una volta la settimana, la vostra chioma sarà sempre molto sana e lucente.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come fare uno shampoo gloss lucidante all'uovo per capelli opachi

Avete i capelli molto opachi, spenti, sfibrati? Avete provato lozioni e unguenti ma è sempre più difficile far trovare al vostro capello la giusta brillantezza? Quello che vi serve è una maschera ristrutturante fatta in casa con uovo e altri magici...
Capelli

Come nutrire i capelli con l'uovo

Chi vive nelle grandi città sottopone il corpo a periodi di stress. Smog e vita frenetica sono pessimi compagni dei nostri capelli. Rispolverare un rimedio della nonna ha il vantaggio di non avere controindicazioni e di donare benessere al nostro corpo....
Capelli

Come fare un balsamo per capelli con il tuorlo d'uovo

Spesso per la cura dei propri capelli si comprano prodotti specifici ed in alcuni casi si spendono cifre molto elevate. In alternativa si possono realizzare con il metodo fai da te dei prodotti del tutto naturali spendendo poco. Per fare ciò basta consultare...
Capelli

Come lavare i capelli senza shampoo

Lavare i capelli con lo shampoo rappresenta sicuramente il modo più conosciuto e utilizzato per detergere la nostra chioma, ma in realtà bisogna sapere che esistono numerosi metodi differenti, alcuni utilizzati già dall'antichità, quando ancora non...
Capelli

Come lavare i capelli con il cowash

Tempo fa leggevo un blog sulle tecniche alternative per lavare i capelli senza utilizzare shampoo dall'inci poco pulito o magari addirittura dannoso. Ho scoperto come lavare i capelli col cowash, ed ho voluto testarla su di me. Risultato? Ora è parte...
Capelli

Come lavare i capelli ricci

I capelli ricci da sempre rappresentano una vero problema per chiunque, e lavarli spesso può risultare davvero difficoltoso. Niente paura perché grazie alla nostra guida anche voi potrete finalmente conoscere alcuni trucchi che renderanno il momento...
Capelli

Come lavare a secco i capelli

Avere dei capelli lucidi ben puliti risulta molto importante per chiunque. Spesso però accade di non aver tempo per uno shampoo con relativa asciugatura del cuoio capelluto, soprattutto quando si hanno capelli lunghi o che richiedono una messa in piega....
Capelli

Come lavare i capelli con uno shampoo ecobio

Utilizzare prodotti ecobio aiuta non solo se stessi, ma anche a contenere l'inquinamento ambientale. In particolare l'ecosistema marino, visto che non contengono agenti chimici. Ad esempio, prova a sostituire il tuo shampoo con uno ecobio, vedrai che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.