Come usare il correttore verde

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I negozi di cosmesi sono saturi di ombretti, rossetti, profumi e fondotinta d'ogni marca. Oltre tutto non mancano ai correttori color carne, quelli arancioni e gialli. Molte donne preferiscono i compatti a quelli fluidi. In questo tutorial, diamo utili consigli su come usare quello verde, che è particolarmente indicato per coprire i rossori che si manifestano non solo durante la pubertà, ma anche nel periodo mestruale.

26

Occorrente

  • Correttore in stick o in polvere.
  • Pennello piatto e spugnette.
36

Le 3 le tecniche d'esecuzione

I make up artist li utilizzano, per coprire la carnagione rosacea di vip e stars dello spettacolo. Soprattutto d'estate, acquistiamo prodotti resistenti all'acqua e dotati di filtro solare e che non provochino allergie. Questa pasta coprente si utilizza direttamente sui punti del viso dove persiste l'infiammo. Essenzialmente, sono 3 le tecniche d'esecuzione del camouflage. Va benissimo anche il pennello per gli occhi, anche se c'è chi preferisce la spugna o la punta delle dita. Se abbiamo la pelle grassa, i correttori minerali sono da preferire rispetto a quelli liquidi; in caso contrario, meglio optare per quelli stick. L'utilizzo del correttore nel modo indicato è un consiglio per chi vuole migliorare il proprio look senza danneggiare la pelle. Le carnagioni maggiormante interessate a questo tipo di prodotto sono quelle bianche, che a volte presentano anche le lentiggini. In ogni caso, non abbondiamo con gli ingredienti del make-up: in particolare, usiamo poca cipria se la pelle è secca.

46

Il metodo

Se non abbiamo un pennellino piatto, tamponiamo con una spugnetta o direttamente con i polpastrelli. Prima d'ogni cosa, laviamo il viso e copriamolo di crema idratante e copriamo l'epidermide in modo omogeneo. Dopodiché è il momento di passare una spugnetta umida, facendo attenzione a non spostare gli elementi precedentemente applicati e premendo delicatamente l'accessorio sulle parti interessate.

Continua la lettura
56

La zona infiammata o arrossata

Dunque, se abbiamo la necessità di neutralizzare una zona infiammata o arrossata del nostro viso, dobbiamo utilizzare anche un primer. Se disponiamo di un semplice rossore, o se desideriamo coprire una lieve infiammazione, questa risulterà probabilmente la soluzione migliore anche perché il primer è molto più puro di un correttore, oltre ad essere un rimedio quasi infallibile. Il primer, infatti, non cancella completamente eventuali arrossamenti o infiammazioni, ma sarà sicuramente in grado di neutralizzarli in modo che quando si applica il fondotinta, queste imperfezioni saranno più facili da coprire.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

5 errori da evitare nell'applicazione del correttore per occhiaie

Il correttore per occhiaie, può essere un ottimo alleato per la nostra bellezza (ancora di più se composto da ingredienti naturali) se usato in modo corretto. È uno dei cosmetici che resta maggiormente a contatto con la nostra pelle per un lungo tempo,...
Make Up

5 regole per scegliere il correttore

Quando si parla di make up pensiamo tutte di essere delle grandi esperte: basta mettere un po' di ombretto, risaltare le labbra con un rossetto o gloss e il gioco è fatto. O magari osiamo perfino con un po' mascara. Ma spesso dimentichiamo che un buon...
Make Up

I 10 errori più comuni quando si usa il correttore

Il correttore è uno strumento fondamentale per il make-up di ogni donna. Ha, infatti, l'importante compito di mascherare tutte le imperfezioni della pelle come brufoli, macchie e occhiaie. L'uso che se ne fa è spesso scorretto o comunque poco consono...
Make Up

Quale correttore usare quando si fa sport

Il correttore è una componente importantissima del trucco femminile. Ci sono tantissimi tipi di correttore sia per quanto riguarda i colori, sia per i numerosi brand sia anche per il genere di correttore ovvero, lucido, matto e molti altri tipi in base...
Make Up

Come scegliere la tonalità giusta del correttore

Al giorno d'oggi l'essere curati e belli è molto importante dato che viviamo in una società molto esteta. La moda ci impone alcuni canoni e alcune di noi tentano più o meno di seguirli. Tra questi canoni c'è il canone del trucco, un certo tipo di...
Make Up

Come coprire le occhiaie con il correttore

Lavoro notturno, il bimbo che non dorme, stress che causa insonnia, stanchezza... I motivi per cui vengono le occhiaie sono molti. Fortunatamente però, grazie al make up le donne possono camuffarne l'esistenza. Per coprire le occhiaie con il correttore...
Make Up

Come applicare il correttore minerale

Optare per un prodotto minerale di make up è sicuramente un'ottima scelta. Il maquillage a base di trucchi del tipo minerale assicura una migliore protezione e traspirazione della cute, oltre ad essere meno aggressivo. Infatti non contiene riempitivi,...
Make Up

Come riciclare un correttore

Copre le occhiaie e attenua i segni di stanchezza nel viso, per questo motivo difficilmente una donna uscirà da casa senza lui. Stiamo parlando del correttore, esistente in diversi colori in base alla carnagione e al colorito delle occhiaie; ne esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.