Come Trattare Una Sottoveste Di Nylon

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il nylon è un polimero che si impiega soprattutto per la realizzazione di fibre tessili e piccoli manufatti. La fibra è molto resistente all'usura, elastica e di facile manutenzione. Viene particolarmente usato per la creazione di calze da donna (i comuni collant). Tuttavia, da recente, il nylon si utilizza anche per i costumi da bagno, l'abbigliamento sportivo, la borsetteria, gli ombrelli, le fodere e l'intimo. Ormai superata dalla comodità dei pantaloni e dei pantacollant, la sottoveste rimane comunque un capo di biancheria intima sensuale e da tenere obbligatoriamente nell'armadio, in caso di abiti trasparenti. Ha bisogno della sua manutenzione per far si che si mantenga sempre in perfetto stato. In questa guida, vi forniremo qualche utile dritta su come trattare una sottoveste in nylon.

26

Occorrente

  • sottoveste in nylon
  • tinte per tessuto
  • forbici, ago, filo, elastico
  • una bacinella e tè forte
  • striscia in feltro o fettuccia
36

Se la vostra sottoveste è oramai lisa sul busto, non buttatela via. Ricavatene una sottogonna tagliandola all'altezza della vita e passando un elastico nella cucitura. Se invece tende a diventare opaca e ad ingrigirsi, ricordate che la normale candeggina non fa effetto sul nylon e allora non vi resta altro che tingerla. I coloranti sono reperibili in qualsiasi supermercato a prezzi davvero irrisori. Sarà sufficiente seguire con attenzione i consigli riportati sulla confezione ed il risultato è garantito.

46

Se non volete acquistare le normali tinte per tessuti, esiste un metodo antico e semplicissimo per cambiare colore alla vostra sottoveste. Prendete una bacinella ed immergete il capo intimo in una buona quantità di tè forte fino a quando avrà raggiunto la tonalità di scuro che più vi aggrada. Sciacquate poi in acqua molto fredda e lasciate asciugare, preferibilmente in un ambiente ventilato ma non esposto direttamente ai raggi solari. Un aspetto negativo di questo tipo di fibra tessile è che tende a diventare grigia dopo diversi lavaggi. Se il metodo tradizionale non vi soddisfa, provate ad usare più sapone ed acqua più calda.

Continua la lettura
56

Se la sottoveste di nylon tende a "salire" per effetto dell'elettricità statica, esiste un metodo per ovviare a questo antipatico inconveniente. Cucite una strisciolina di feltro dello stesso colore oppure una fettuccia attorno all'orlo nella parte interna del capo per appesantirla e vedrete che come d'incanto, la sottoveste ritornerà al suo posto. Si tratta di piccoli, semplici ma importanti accorgimenti per trattare il vostro capo intimo e garantire una maggiore durata nel tempo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il capo tende ad ingrigirsi non gettatelo via. Lavatelo in più sapone ed acqua calda
  • Se la sottoveste è lisa sul busto, realizzate una comoda sottogonna
  • Il tè forte è un perfetto colorante naturale

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Metodi per colorare il nylon

Esistono diversi metodi per colorare il nylon, in questa guida cercheremo di spiegare dettagliatamente quali sono e la procedura da seguire per ottenere un risultato ottimale. Per la colorazione del nylon, possono essere usati prodotti chimici oppure...
Moda

Come coprire un buco delle calze di nylon

Quando un paio di calze di nylon nuovissime si danneggia o, ancor peggio, presenta un buco è davvero un peccato gettarlo via. Eppure, purtroppo, le calze di nylon sono un accessorio piuttosto delicato e non è difficile che si crei un buco o una smagliatura...
Moda

Come Trattare I Pantaloni

Anche i pantaloni vanno trattati per essere sempre impeccabili ed avere una perfetta piega. Se volete mantenerli più a lungo e se desiderate che non si rovinino, utilizzate questi accorgimenti semplici. In questo modo i vostri pantaloni dureranno per...
Moda

Come Trattare Una Camicetta Di Seta

Ci sono alcuni capi di abbigliamento molto belli sia da vedere che da indossare. Uno in particolare molto amato dalle donne (e non solo), è la camicia in seta, lucida leggera con colori sfavillanti oppure semplicemente bianca. Ma questo capo oltre ad...
Moda

Come trattare la lana ingiallita

I capi di lana indubbiamente, presentano un certo pregio anche estetico. Considerando il fatto che oggi sono, per una buona parte, misti ad acrilico e altri materiali vari, ognuno di noi cerca di mantenere sempre in perfette condizioni quei capi in lana...
Moda

Come trattare al meglio i nostri jeans

I jeans venivano utilizzati dai lavoratori americani a partire dagli anni '50 perché, grazie al tipo di tessuto, erano molto resistenti e durevoli. Oggi, questi particolari pantaloni vengono indossati da persone di qualsiasi età e sesso, in quanto si...
Moda

Come Trattare E Riparare Tutti I Tipi Di Calzature

Le calzature sono sicuramente tra gli oggetti della vita di tutti i giorni che tendono a rovinarsi più rapidamente. Queste sono soggette a un continuo stress da usura, sia esso dovuto a una cattiva postura, a disattenzioni che possono portare a rovinarle,...
Moda

Come indossare un vestito babydoll

Chissà quante volte le donne quando vedono nel reparto intimo dei negozi o sulle bancarelle un babydoll, si chiedono come indossarlo; infatti, questo tipico vestitino che entra di diritto nel settore della lingerie, una volta veniva indossato come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.