Come trattare una camicetta di seta

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Ci sono alcuni capi di abbigliamento molto belli sia da vedere che da indossare. Uno in particolare molto amato dalle donne (e non solo), è la camicia in seta, lucida leggera con colori sfavillanti oppure semplicemente bianca. Ma questo capo oltre ad essere bello, è anche molto delicato soprattutto per quanto riguarda il lavaggio. Di solito i capi in seta vengono portati in lavanderia ma lo sapete che potete lavare la vostra preziosa camicetta anche a casa? Usando infatti, dei piccoli ma necessari accorgimenti, il vostro amato indumento, una volta lavato, risulterà lucido e brillante, basterà solo accertarsi che possa essere trattato con l'acqua e non necessiti di un lavaggio a secco. In questa guida troverete tutti i consigli utili per trattare in modo corretto la vostra camicetta di seta.

25

Lavare a mano una camicetta di seta

Innanzitutto se decidete di lavarla a mano, riempite un catino d'acqua tiepida e usate del detersivo delicato per seta e poi immergete il capo, frizionandolo leggermente sulle parti sporche. Lasciatelo immerso per non più di mezz'ora e risciacquate abbondantemente sotto l'acqua corrente tiepida ma mai calda. Torcete delicatamente la camicia e ancora grondante d'acqua, sistematela in un telo di spugna e tamponatela per estrarre l'acqua in eccesso. Quando la stenderete, appoggiatela sopra una gruccia di plastica e non di legno perché potrebbe macchiarsi. Abbottonate i bottoni e sistematela in modo che non prenda pieghe sbagliate poi mettetela ad asciugare in un posto ventilato ma non a contatto diretto con i raggi solari.

35

Lavare a secco una camicetta di seta

Infine bisogna sapere che non tutti i capi di seta possono essere lavati con acqua ma qualcuno necessita del lavaggio a secco, perché specialmente il tessuto stampato, può scolorire. Fate quindi una prova ed immergete un angolino nascosto della vostra camicetta, in un catino d'acqua e detersivo delicato. Poi con un panno bianco asciugate la parte. Se il colore si trasferisce sul panno, allora vuol dire che la camicetta deve obbligatoriamente essere portata in lavanderia. Una volta che il vostro adorato capo non stinge, lo metterete in lavatrice, inserendola in una retina in modo tale che non si strappi durante il lavaggio venendo a contatto con altri indumenti aventi bottoni o perline. Ricordate quando lavate la camicia, non caricate troppo la lavatrice, ma mettete nel cestello al massimo due kg, in modo che non si sgualcisca troppo. Ricordate di selezionare il programma della lavatrice su "seta" e di regolare la temperatura su freddo.

Continua la lettura
45

Stirare una camicetta di seta

Una volta asciutta, se necessita di stiratura allora bisognerà impostare la temperatura del ferro da stiro su "seta". Successivamente prendete un pezzo di stoffa, preferibilmente bianco e appoggiatelo sopra, prima sul collo e maniche e le stirate, poi si passerà al davanti ed infine al dietro. Un piccolo accorgimento è quello di non mettere il ferro a contatto con la seta. A questo punto ecco pronta da indossare la vostra camicetta.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come abbinare una camicia di seta

La moda ha le sue regole, si sa, e non sempre è facile riuscire a rispettarle tutte. L'errore nel quale molti di noi cadono è quello dell'abbinamento tra i vari indumenti. Bisogna infatti tenere conto delle tonalità dei colori, dei tessuti, delle lunghezze....
Moda

Come eliminare le macchie d’olio dalla seta

La seta è senza dubbio uno tra i tessuti più delicati e raffinati che esistano. Indossare capi in seta è perciò molto piacevole anche se il lavaggio richiede molta cura ed attenzione. La situazione poi si complica se a macchiare il tessuto è qualche...
Moda

Come trattare la lana ingiallita

I capi di lana indubbiamente, presentano un certo pregio anche estetico. Considerando il fatto che oggi sono, per una buona parte, misti ad acrilico e altri materiali vari, ognuno di noi cerca di mantenere sempre in perfette condizioni quei capi in lana...
Moda

Come Trattare E Riparare Tutti I Tipi Di Calzature

Le calzature sono sicuramente tra gli oggetti della vita di tutti i giorni che tendono a rovinarsi più rapidamente. Purtroppo non sempre possiamo sostituirle con un paio nuovo, quindi è necessario provvedere con un po' di manualità a riparare e far...
Moda

Come abbinare una gonna di velluto

Il velluto è un tipo di tessuto ricco e lussuoso, ampiamente utilizzato per gli abiti d'epoca e che non è mai passato di moda. È però necessario sapere come fare ad abbinare una stoffa così particolare. Qui vedremo come accostare una gonna in velluto,...
Moda

5 outfit per un matrimonio in autunno

Se nel periodo autunnale siete state invitate a un matrimonio di un amica, e non intendete acquistare un abito nuovo, in alternativa è possibile optare per una vestizione diversa, peraltro molto in voga, chiamata outfit. Con questo termine si definisce...
Moda

Come scegliere l'outfit giusto

L'abbigliamento costituisce senza dubbio una parte fondamentale nella vita di una persona. Vestirsi in modo adeguato infatti può aiutare a valorizzare la figura e nascondere i piccoli difetti. Tuttavia non tutti sanno bene come scegliere l'outfit perfetto...
Moda

Moda: come vestirsi in stile giapponese

A differenza di altri paesi nel mondo, in Giappone è possibile imbattersi in giovani ragazze vestite nei modi più assurdi, ma senza per questo essere giudicate o derise. Lo stile giapponese però non è solo estroso e ricercato, ma anche elegante e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.