Come trattare un tatuaggio appena disegnato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I tatuaggi rappresentano una scelta importante, poiché è uno dei modi che si sceglie per esprimere liberamente noi stessi. È quindi importante scegliere con attenzione il soggetto del tatuaggio che si desidera eseguire e, successivamente, prendersene cura fin dai primi giorni. Questa guida, a tal proposito, può risultare essere un utile strumento per sapere come trattare un tatuaggio appena disegnato e poterlo mostrare in tutta la sua bellezza. Vediamo quindi insieme come procedere passo dopo passo.

26

Occorrente

  • crema lenitiva
  • pellicola trasparente
  • sapone neutro
  • vasellina
36

Una volta disegnato il tatuaggio, la pelle risulterà gonfia ed irritata: è quindi importante prendersene cura seguendo fedelmente quelle che sono le indicazioni della persona che ha realizzato il lavoro. È infatti molto probabile che questa, per proteggere il tatuaggio, dopo aver applicato una buona crema ad effetto riequilibrante, come la vasellina o il gentalyn, vi bendi la parte interessata con della pellicola trasparente. Tale bendatura, non solo mantiene integro il tatuaggio, ma evita la contaminazione della ferita e l'insorgere di infezioni. Questo tipo di bendaggio va mantenuto per alcuni giorni (la durata dipende dalle dimensioni del tatuaggio); per cui bisogna avere cura di pulire la parte lavandola con del sapone neutro, riapplicando la crema ed eseguendo una fasciatura pulita.

46

Sono da evitare altri tipi di bendaggio, come le garze in cotone, che, oltre a non garantire la protezione totale della ferita, potrebbe portare via parte del tatuaggio. Solo dopo alcuni giorni, dopo aver seguito attentamente queste indicazioni, potrete lasciare il tatuaggio scoperto, avendo tuttavia sempre cura della sua igiene: sarà importante continuare a lavarlo per pulirlo e applicare una crema idrante non profumata. È inoltre fondamentale non grattare la crosta che si viene a creare quando la ferita si sta rimarginando, sempre per un discorso di tutela della vostra salute, ossia per evitare qualsiasi forma di contaminazione che potrebbe infettarla.

Continua la lettura
56

È molto importante, dal momento in cui si sceglie di fare un tatuaggio, non avere fretta durante la fase di guarigione della ferita e non saltare nessuno dei passaggi di cui si è parlato: se il tatuaggio verrà adeguatamente trattato dovrebbe guarire perfettamente nell'arco di due settimane circa e il risultato sarà un bellissimo lavoro che, non solo vi rappresenterà, ma sarà anche qualcosa di cui poter andare orgogliosi, anche grazie alla cura con cui lo si è trattato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il tatuaggio verrà adeguatamente trattato dovrebbe guarire perfettamente nell'arco di due settimane circa e il risultato sarà un bellissimo lavoro che, non solo vi rappresenterà, ma sarà anche qualcosa di cui poter andare orgogliosi, anche grazie alla cura con cui lo si è trattato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come nascondere un tatuaggio con il trucco

Qualunque sia la natura del pentimento la soluzione non cambia e per rimuovere perennemente un tatuaggio, bisogna ricorrere al laser, che oltre ad essere costoso, richiede dei tempi molto lunghi, e non garantisce risultati impeccabili. Se invece si tratta...
Make Up

Come fare un tatuaggio non permanente fai da te

I tatuaggi non sono solo una moda del momento, ma rispecchiamo l'animo e la vita di chi li porta: solitamente, infatti, si riflette a lungo prima di decidere cosa tatuarsi e in quale punto del corpo farlo. Tuttavia, quando si è indecisi si preferirebbe...
Make Up

Come trattare le unghie incarnite

Molti di noi avranno sicuramente avuto a che fare con il problema delle unghie incarnite almeno una volta nella vita. Il problema si verifica quando un'unghia, di solito quella dell'alluce, cresce in modo sbagliato e va ad impiantarsi nei tessuti morbidi...
Make Up

Come trattare al meglio i tuoi piedi

All'interno di questa breve guida, andremo a parlare di cura personale. Nello specifico caso, come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo della guida stessa, andremo a spiegarvi Come trattare al meglio i tuoi piedi. Avere cura...
Make Up

Come creare tatuaggi temporanei

Molto spesso può capitare che dopo un po' di tempo ci si stufi di un tatuaggio. Questa situazione è tipica nelle persone che effettuano il loro primo tatuaggio in età giovanile, ma è riscontrabile anche in persone un po' più avanti con l'età. Proprio...
Make Up

Come prendersi cura dei propri tatuaggi

Sin dall'antichità molti popoli per manifestare o rappresentare momenti della loro vita utilizzavano i tatuaggi. Nel corso delle epoche si sono dati diversi significati ai tatuaggi, su cosa si disegnava ed a chi veniva fatto. Molte persone disprezzano...
Make Up

Come decolorare le sopracciglia

Le sopracciglia hanno un ruolo importante per l'espressione del viso. In base alla forma che si decide di dare lo sguardo ed il viso assumono un aspetto diverso. Attualmente le donne sono molto attente alla cura estetica di questo particolare; infatti,...
Make Up

Come funziona il Microblanding

Il Microblanding è una particolare tecnica di trucco utilizzata per le sopracciglia che si rivelano curate pelo per pelo. Le sopracciglia curate sono fondamentali per il viso, perché donano carattere e bellezza. Il loro valore estetico permette di valorizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.