Come trattare la secchezza del cuoio capelluto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il cuoio capelluto, esattamente come la pelle, può risentire di vari fattori ed avere problemi di idratazione che comportano secchezza delle cute e talvolta forfora e prurito. Sia la pelle che il cuoio capelluto devono avere uno strato idrolipidico a protezione che nutre e mantiene la cute ed i capelli sani e lucidi. La pelle disidratata tende a tirare e a squamarsi, ed è visibilmente secca e poco luminosa, mentre il cuoio capelluto disidratato tende a squamarsi e a formare fastidiosa forfora. La desquamazione è tuttavia, un processo naturale, una sorta di esfoliazione naturale che elimina le cellule morte del cuoio capelluto per sostituirle con le nuove. Ma quando l'equilibrio ormonale è ottimale non ci si accorge di questo ricambio e il cuoio capelluto rimane morbido, elastico e pulito. Quando invece la desquamazione avviene in maniera eccessiva si parla di forfora, quest'ultima può essere secca o grassa. Ecco dunque, come trattare la secchezza del cuoio capelluto.

26

Occorrente

  • Olio shampoo
  • Balsamo nutriente
  • Olio di argan o jojoba
  • Pellicola trasparente
  • Integratori alimentari
36

Nutrire con olio

Va detto che talvolta la secchezza del cuoio capelluto può verificarsi in modo sporadico, altre volte invece è persistente. Qualora si tratti di un fatto sporadico basterà prendere qualche piccola precauzione ed utilizzare dell'olio di Argan o dell'olio di Jojoba ed applicarlo sul cuoio capelluto la sera prima di andare a dormire lasciandolo agire come un impacco. Per non macchiare il cuscino è consigliabile fasciare la testa con un panno di cotone o con una pellicola trasparente. L'impacco va tenuto su almeno un 'ora.

46

Scegliere lo shampoo

Attenzione particolare va rivolta verso la scelta dello shampoo. Gli shampoo troppo aggressivi danneggiano il cuoio capelluto seccandolo. Anche i lavaggi troppo frequenti sono da sconsigliare. Tra gli shampoo i migliori da utilizzare in questo caso sono gli oil non oil, nutrono la pelle e detergono rispettando il cuoio capelluto. Si tratta di prodotti che non lavano via anche il grasso della cute come un normale shampoo ma solo la sporcizia e il sebo in eccesso, inoltre, in mancanza di lipidi ne rilascia il giusto quantitativo mancante nutrendo anche il cuoio capelluto.

Continua la lettura
56

Il balsamo

Il balsamo nutre la pelle ed i capelli. Se ne trovano di varie marche ma alcuni sono decisamente migliori di altri. È consigliabile sostituire anche le schiume che si usano come fissanti magari con delle cere in modo da evitare il contatto con il cuoio capelluto. Indicatissimo l'uso di balsamo nutriente e trattamenti dopo shampoo da utilizzare senza risciacquo. Infine, fare regolarmente, ogni settimana, un impacco con olio nutriente di argan o jojoba come già spiegato precedentemente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usare il phon tiepido

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come trattare un eczema al cuoio capelluto

L'eczema è un problema della pelle che interessa diverse parti del corpo. Se colpisce le zone interne delle ginocchia o delle braccia, viene trattato con prodotti specifici. Allo stesso modo, è il medico a indicare il trattamento migliore quando colpisce...
Capelli

Come trattare il cuoio capelluto grasso

Prenderci cura del nostro fisico è fondamentale se vogliamo essere sempre belli e seducenti. Tuttavia, ci sono parti di noi stessi che spesso vengono tenute in scarsa considerazione ma che necessitano di numerose cure ed attenzioni, ad esempio i nostri...
Capelli

Come idratare il cuoio capelluto

Il cuoio capelluto ha continuamente bisogno di essere curato e, soprattutto, idratato, specialmente se si ha una pelle particolarmente secca, in quanto potrebbe presentarsi il fenomeno della desquamazione. Le principali cause che determinano la secchezza...
Capelli

Come liberarsi velocemente del cuoio capelluto secco

La secchezza del cuoio capelluto è un problema più diffuso di quanto si possa pensare. Le cause scatenanti sono davvero molteplici e, questa problematica, comporta spesso con sé anche la comparsa della famosa "forfora secca", ossia una maggiore desquamazione...
Capelli

Come realizzare una maschera per il cuoio capelluto

Il cuoio capelluto svolge all'interno del corpo la funzione importantissima di proteggere il cervello, non solo attraverso la produzione dei capelli ma anche attraverso processi di termoregolazione, che filtrano i raggi solari e impediscono la dispersione...
Capelli

Cuoio capelluto sensibile: 5 errori da evitare

Avere capelli belli, brillanti e splendenti presuppone un'ottima salute del cuoio capelluto: è qui infatti che i nostri capelli hanno origine, qui che sono presenti i bulbi piliferi da cui poi dipenderanno bellezza e salute delle nostre chiome. Il cuoio...
Capelli

Come nutrire il cuoio capelluto

Tutti noi vorremmo avere una chioma folta e lucente ma, spesso, ignoriamo che queste caratteristiche dipendono soprattutto dalla buona salute del nostro cuoio capelluto. I capelli, infatti, fondano la propria radice nel cuoio capelluto, ed è da lì che...
Capelli

Come fare il massaggio al cuoio capelluto

Avere un taglio di capelli all'ultima moda oppure uno chignon elegante e raffinato rappresentano un biglietto da visita molto importante per tutte quelle posizioni lavorative, in cui è indispensabile avere una buona presenza, per cui è molto importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.