Come trattare i capelli sfibrati dal cloro della piscina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Praticare il nuoto è un'attività benefica e salutare. È uno sport che impegna l'intero apparato muscolare. Stimola la circolazione sanguigna e contrasta i più comuni inestetismi, come ritenzione idrica e cellulite. Allenta lo stress e aiuta a distendere la tensione. L'unico inconveniente è che obbliga a stare a contatto con il cloro della piscina. Pur essendo un potente disinfettante, il cloro provoca effetti negativi sulla pelle e sui capelli. Infatti, dopo un'ora d'immersione in acqua contenente cloro, la pelle appare secca e sciupata. I capelli diventano sfibrati e perdono la loro naturale lucentezza. Per ovviare ai danni del cloro occorre trattare i capelli sfibrati con adeguate tecniche protettive e prodotti cosmetici rigeneranti.

26

Occorrente

  • Olio di oliva o di jojoba o di argan
  • Tuorlo d'uovo
  • Pettine denti larghi
36

Primo rimedio

Il primo rimedio per i capelli sfibrati dal cloro è eliminare l'uso della piastra. Inoltre, è necessario limitare quello dell'asciugacapelli. Sottoporre i capelli al calore eccessivo non solo danneggia la fibra capillare, ma anche il cuoio capelluto. Sarebbe opportuno tagliare le punte rovinate a causa del cloro e dei frequenti lavaggi.
Utilizzare detergenti delicati e non aggressivi. In commercio si trovano dei prodotti per capelli privi di siliconi e di parabeni. Al termine di uno shampoo, applicare un balsamo nutriente. Per trattare il cuoio capelluto irritato o troppo sensibile, è bene rivolgersi a un dermatologo.

46

Capelli sfibrati

Per trattare meglio i capelli sfibrati dal coloro della piscina si consiglia di preparare una maschera naturale. Questa apporterà beneficio alla chioma. Si può usare dell'olio d'oliva, di jojoba o di argan e un uovo. Le proteine e gli acidi grassi presenti negli ingredienti nutrono i capelli in profondità, proteggendoli a lungo dai danni del cloro.
In una ciotola versare il tuorlo e due cucchiai di olio. Emulsionare i due elementi con una frusta, sbattendo per qualche minuto. Far riposare la miscela per mezz'ora e applicare sui capelli umidi.

Continua la lettura
56

Massaggiare

Con l'aiuto di un pettine a denti larghi distribuire la maschera dalla radice alle punte dei capelli. Massaggiare delicatamente e lasciare in posa per venti minuti. Infine, risciacquare con acqua e aceto. Quest'ultima accortezza elimina l'odore del tuorlo e al tempo stesso neutralizza la durezza del calcare. I capelli risulteranno lucenti, morbidi e setosi. Eseguire il trattamento una volta ogni quindici giorni. Per trattare i capelli molto sfibrati si può applicare la maschera nutriente una volta a settimana.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Metti sempre la cuffia per proteggere i capelli dall'aggressione del cloro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Creare eliminare il cloro dai capelli

Chi frequenta spesso la piscina sa perfettamente che il cloro utilizzato per disinfettare l'acqua può danneggiare a lungo termine i capelli. Oltre a provocare un'estrema secchezza, il cloro agisce da decolorante sui capelli tinti, provocandone uno schiarimento...
Capelli

Come eliminare il cloro dai capelli

Il cloro è una sostanza chimica che viene anche usata come disinfettante nelle piscine per assicurare un'acqua pulita e compatibile con l'alta frequentazione dei nuotatori, specie durante l'estate.Tuttavia il cloro si attacca inevitabilmente ai capelli...
Capelli

Come idratare i capelli secchi e sfibrati

Fonti di calore, lavaggi frequenti e prodotti aggressivi possono danneggiare in modo irreparabile i capelli. Per questo motivo è molto importante eseguire dei trattamenti speciali che idratino i capelli e ne mantengano sana e forte la struttura, evitando...
Capelli

10 metodi per nutrire i capelli secchi e sfibrati

Nei periodi di stress, dopo una gravidanza, o dopo aver trascorso diversi giorni di sole e mare, i capelli risultano spesso indeboliti, sfibrati e secchi. La salsedine, il vento, un errata manutenzione degli stessi, possono dar luogo ad una chioma non...
Capelli

Come fare un balsamo per capelli danneggiati e sfibrati

Con il passare del tempo i capelli cominciano a risultare danneggiati e sfibrati. Quindi perdono di spessore e diventano opachi. Questo accade perché vengono trattati con prodotti che stressano il cuoio capelluto. Ovviamente, anche gli agenti atmosferici...
Capelli

5 segreti per capelli sfibrati

Vivere nel mondo moderno può essere davvero stancante, il lavoro ci stressa e una volta finito di lavorare ci sono ancora decine di cose da fare prima di potersi rilassare. Questo stile di vita influisce anche sui nostri capelli, che può essere difficile...
Capelli

5 consigli per i capelli sfibrati

La salute dei propri capelli è un tema molto caro soprattutto alle donne. Questo è dovuto al fatto che avere i capelli lunghi, come è solito per le donne, comporta spesso trattamenti invasivi che hanno l'effetto di danneggiare il capello. Si pensi...
Capelli

Come fare un balsamo naturale per capelli sfibrati

Spesso, quando ci si pettina, ci si ci si può rendere conto che i propri capelli risultano spenti e sfibrati. Purtroppo, a causa dei numerosi impegni quotidiani e dei ritmi di vita senza sosta, è difficile dedicare del tempo alla cura e al benessere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.