Come togliere lo smalto con la carta di alluminio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Lo smalto semipermanente è una vera e propria rivoluzione nel settore della nail art, il giusto compromesso per chi vuole avere unghie sempre in ordine, ben curate che non si scheggiano fino a due settimane, ma non ha il tempo di concedersi lunghe e talvolta costose sedute dall'estetista, o di ritoccare tutti i giorni lo smalto tradizionale. Questa particolare tipologia di smalto ha avuto grandissimo successo anche per la facilità con cui si applica e si può rimuovere, con l'aiuto di pochi e semplici strumenti e di una manciata di minuti appena. Infatti, molte donne sono convinte che il semipermanente sia estremamente difficoltoso da eliminare, basandosi sulla durata, decisamente più lunga rispetto al normale smalto, ma in realtà non è così. Due settimane dopo l'applicazione, con la ricrescita delle unghie, la demarcazione tra smalto e pelle diventa evidente, ed è quindi il momento di rimuovere lo smalto semipermanente. Togliere lo smalto, sia dalle mani che dai piedi, è sempre una scocciatura per le donne. Esiste però un metodo efficace che può aiutarvi a rendere meno fastidioso questo momento. Lo smalto può essere tolto dalle unghie avvalendosi della carta alluminio, oggetto che solitamente viene utilizzato in cucina. Se seguirete questa guida nei vari passaggi vi spiegherò nei dettagli come togliere lo smalto con la carta d'alluminio.

25

Occorrente

  • lima per unghie
  • fazzoletti di carta
  • acetone
  • carta alluminio
35

Innanzitutto dovrete limare per bene la parte superiore delle unghie, in maniera da rimuovere più smalto possibile; ma mi raccomando, fate attenzione e cercate di non limare in maniera troppo energica, per non rovinare le unghie. Successivamente prendete un fazzoletto di carta e tagliatelo a striscioline di medie dimensioni. In seguito prendete dette striscioline e inzuppatele di acetone.

45

Dopo aver fatto queste operazioni semplici ma efficaci, dovrete avvolgere quindi una delle striscioline di carta, imbevuta di acetone e successivamente la dovrete attorcigliare attorno all'unghia del dito pollice della mano sinistra, modellandola a sua volta con una strisciolina di carta di alluminio, realizzando una sorta di cappuccio.

Continua la lettura
55

Eseguite la procedura per tutte le unghie. Lasciate agire per un paio di minuti e una alla volta, a partire dall'unghia che avete avvolta per prima nella carta alluminio togliete tutti i cappucci. Avrete così in men che non si dica delle unghie pulite e senza rimasugli di smalto, da poter ridecorare senza preoccupazioni. Vi consigliamo inoltre di non buttare i cappucci di carta alluminio, perché potranno essere riutilizzati le volte seguenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come togliere lo smalto senza acetone

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di cura delle mani. Nello specifico, come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come togliere lo smalto senza acetone, un argomento che...
Make Up

Nail art: smalto con carta di giornale

La tecnica del nail art, negli ultimi anni ha riscontrato un notevole successo specialmente tra le giovanissime che vedono in questa forma di arte un'alternativa simpatica e divertente per rendere particolari ed uniche le proprie unghie. Possedere delle...
Make Up

Come rimuovere lo smalto semipermanente per unghie

Vedremo in questo tutorial di oggi come rimuovere lo smalto semipermanente per unghie. Un alleato di tutte le donne a cui piace tantissimo avere french manicure sempre in ottima forma, è lo smalto che permettere di costruire creazioni artistiche vere...
Make Up

Come rimuovere lo smalto semipermanente senza l'aiuto dell'estetista

In questo articolo vi spiegheremo come rimuovere lo smalto semipermanente senza l'aiuto dell'estetista. Le mani ben tenute e curate sono senza ombra di dubbio un buon biglietto da visita in tutte le occasioni. Il loro aspetto può dire molto relativamente...
Make Up

Come rimuovere lo smalto senza usare l'acetone

Dare le giuste attenzione al proprio aspetto può richiedere molto più lavoro e tempo di quanto ci si possa aspettare. Una procedura che nasconde molte insidie e molti ostacoli è quella relativa l'applicazione dello smalto sulle proprie unghie. Chi...
Make Up

Trucchi per rimuovere lo smalto semipermanente

Avere delle mani curate è molto importante. Esse rappresentano il biglietto da visita di ogni donna. Possono raccontare tanto della persona circa il suo stile di vita: ad esempio, se essa svolge un determinato tipo di lavoro manuale o meno, oppure se...
Make Up

Come rimuovere facilmente lo smalto con i glitter

Le unghie sono il biglietto da visita di una donna. Ne rivelano il carattere, il fascino e la determinazione. Ci sono delle occasioni in cui non si può fare a meno di glitterare le nostre unghie. Danno raffinatezza anche ad un abbigliamento molto semplice...
Make Up

5 rimedi per rimuovere lo smalto semipermanente

Se non sopportate gli smalti che si rimuovono dopo qualche giorno donando un aspetto trascurato alle vostre unghie dovendo rimediare applicandolo e rimuovendolo di continuo, l'utilizzo di uno smalto semipermanente fa al caso vostro, è facile da applicare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.