Come scegliere un rasoio elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il momento della rasatura è senza dubbio molto importante per l'uomo. Avere un viso rasato e fresco a volte può fare la differenza anche per ottenere un posto di lavoro perché si dà l'impressione di essere puliti e curati. Lametta e schiuma da barba sono i prodotti canonici per un'eccellente rasatura ma ci si può ferire facilmente. L'alternativa è un buon rasoio elettrico ma a volte è difficile scegliere proprio perché ne esistono decine di marche e modelli. Il mercato italiano contemporaneo offre circa 60 modelli di rasoi elettrici di cui Philips, Remington, e Braun. Come orientarsi per trovare quello più adatto alle proprie esigenze e al proprio tipo di pelle? Lo scopriremo insieme in questa guida.

25

Occorrente

  • rasoio
35

Rasoi in lamina o a testine

I rasoi elettrici si dividono tradizionalmente in rasoi a lamina e a testine. I primi montano una lama che taglia i peli sotto ad un'apposita protezione mentre i secondi hanno tre testine rotanti con al loro interno delle lame circolari che durante la rotazione catturano e tagliano il pelo. La scelta fra i due tipi di rasoio dipende dalle esigenze del soggetto. Se desiderate una rasatura rapida e piacevole al tatto e alla vista già dopo una sola passata, la scelta deve ricadere sul rasoio a lamina. Per una rasatura più creativa e sofisticata è più opportuno scegliere il rasoio a tre testine.

45

Scegliete il modello

In questo modo siamo già a metà strada per la scelta del rasoio. Adesso è il momento di scegliere il modello. È vero che il rasoio tradizionale irrita la pelle, ma lo stesso accade con i rasoi elettrici se la pelle è molto delicata e irritabile. In questo caso è ideale un rasoio da usare anche sulla pelle bagnata, utilizzabili anche sotto la doccia e che rilasciano crema idratante per una maggior cura dell'epidermide.

Continua la lettura
55

Rasoi con filo o senza filo

Indipendentemente dal modello di rasoio che preferite, accertatevi sempre che abbia un cavo abbastanza lungo per una maggiore libertà di movimento. I rasoi con batterie ricaricabili senza filo sono assolutamente da preferire. Ormai quasi tutti i modelli offrono questa possibilità decisamente più comoda. Assicurati quindi che le batterie accumulino carica sufficiente per eseguire alcune rasature e che sia presente l'indicatore di carica. Uscire di casa con una rasatura incompiuta è sempre spiacevole. In alternativa, scegliete un rasoio a ricarica veloce. Ricordate infine, che qualunque sia il tipo di rasoio che usate, dopo ogni rasatura dovete sempre idratare la pelle con una crema dopobarba possibilmente naturale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come scegliere gli accessori per un vestito blu

Per ogni donna abbinare gli accessori giusti a un determinato look non è soltanto un momento divertentissimo e creativo. È infatti molto importante anche per completare l'outfit e renderlo unico e originale, distinguendola dalle altre ma con un gusto...
Accessori

Come scegliere il detersivo per la lana

Ogni capo di abbigliamento, si sa, dopo essere stato utilizzato bisogna lavarlo e per riuscire a farlo correttamente dovremo conoscere i detersivi più indicati, il tipo di lavaggio possibile, la temperatura, perché solo in questo modo eviteremo di rovinate...
Accessori

Come pulire un Cappello di feltro

Il feltro è un materiale utilizzato sin dall'antichità per borse e cappotti, ma specialmente per cappelli. Questo tutorial dà dei consigli su come è possibile pulire un cappello di feltro. Chiaramente la guida è consigliata per qualsiasi altro capo...
Accessori

Come realizzare un accessorio multifunzione di swarovski

Quando si parla di stile, tocchiamo un mondo di infinite possibilità. La moda certo è ciò che regola il mercato ma lo stile rimane soggettivo. Ognuna di noi infatti desidera differenziarsi dalle altre attraverso il vestire e gli accessori. In questa...
Accessori

Come realizzare un bracciale con la cartapesta

Se siamo persone creative, con l'hobby del fai da te, e nello stesso tempo amiamo indossare gioielli sempre diversi e alla moda, allora l'idea suggerita di seguito fa proprio al caso nostro. Stiamo parlando di realizzare un bracciale con un materiale...
Accessori

Come costruire un porta pennelli da trucco

Se per il make up quotidiano avete bisogno di tenere a portata di mano tutto il necessario, allora non c'è niente di meglio che organizzare il set. Nello specifico si tratta dei pennelli, che si possono conservare ed esporre in modo ordinato, e soprattutto...
Accessori

Come rendere conduttiva una foglia scarnificata per ottenerne un monile

Al fine di rendere conduttiva la materia organica, come può essere una foglia, sarà sufficiente rivestirla di una sottile lamina di metallo. Il processo che ne seguirà sarà un semplice bagno galvanico. In questa guida utilizzeremo una foglia scarnificata,...
Accessori

Come realizzare ciondoli a formaggio Emmental con il fimo

Il Fimo è una pasta sintetica facilmente modellabile e termoindurente, utilizzabile per la creazione di piccoli oggetti. La sua consistenza lo rende adatto ad essere trasformato in oggetti rotondi, in fogli sottili o tagliato a strisce con un coltello....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.