Come Scegliere Tra I Principali Metodi Di Chiusura Per Collane

Tramite: O2O
Difficoltà: media
110

Introduzione

Con questa guida vedremo come scegliere tra i principali metodi di chiusura per collane. Quest'ultime, insieme ai braccialetti, sono da sempre usati sia donne che da uomini per abbellire il proprio corpo. Questo è dimostrato anche in archeologia, da reperti che risalgono alla preistoria e gli ornamenti ritrovati erano costituiti perlopiù da elementi naturali, come conchiglie, lische di pesce o semi. È proprio da tale epoca che l'uomo si ingegna per trovare dei metodi efficaci atti alla chiusura di tali monili. Negli anni è andato a ricercare delle soluzioni create con diversi materiali e tecniche, basati sul tipo di gioiello preso in considerazione.
Se vi piacciono i gioielli e vi sbizzarrite a crearli con le vostre mani, vi sarà capitato il problema di dover scegliere le chiusure adatte. Nel caso in cui non abbiate ancora risolto il problema, seguite questa guida, imparerete insieme a noi come scegliere tra i principali metodi di chiusura per collane.

210

Chiusura ad anello a molla

La chiusura ad anello a molla è una delle più diffuse e consigliate nel mondo della gioielleria, in quanto, se chiusa correttamente, sarà difficile che si apra provocando la caduta della collana. Il suo assemblaggio al resto del monile è molto semplice.
Visto che la sua sicurezza di tenuta è forte, è preferibile utilizzarla per gioielli costituiti da metalli e pietre preziosi. È l'ideale sia per collane a torchon (dove è provvista di coprifilo che raccoglie e nasconde i vari terminali), che per quelle di modelli molto semplici e lineari, dato che è poco appariscente e si mimetizza facilmente.
Disponibile in diverse dimensioni, la chiusura a molla funziona grazie a una linguetta retraibile, che grazie alla sua apertura e chiusura, consente di agganciare l'anello a un altro elemento.

310

Chiusura a gancio

L'allacciatura a coppetta, chiamata anche a "gancio", viene usata soprattutto per collane multi filo in cordoncino oppure anche per quelle in cuoio. Questa tipologia di chiusura è economica, poco impegnativa e si adatta facilmente a qualsiasi tipo di bijoux non troppo pretenzioso.
Tra le varie tipologie di ganci, troviamo quelli a "T-bar". Sono costituiti da una barra da infilare dentro a un anello e sono consigliati per monili pesanti in quanto appariscenti e voluminosi. Essi sono adatti in maniera particolare per i bracciali, in quanto consentono la sua chiusura comodamente con una mano sola. Sono chiusure dal design curato, che donano un aspetto ancora più originale al vostro gioiello.

Continua la lettura
410

Chiusura a moschettone

Per girocolli pesanti è preferibile utilizzare la chiusura a moschettone. Essa ha la funzione di coprinodo per nodi grandi e ingombranti e proprio per questo motivo mantiene saldi i gioielli dall'importante peso specifico. Questa modello di chiusura è molto diffusa per qualsiasi tipologia di gioiello, specialmente se decorati, oppure creati, con materiali preziosi. I moschettoni sono disponibili in commercio in varie dimensioni e colori.

510

Chiusura a S

Le chiusure a forma di "S", sono speciali per collane leggere (bigiotteria o di pietra dura), in quanto adornano il gioiello in maniera elegante, ma senza essere troppo impegnative. Queste chiusure vengono impiegate nell'arte decorativa, soprattutto con l'utilizzo della tecnica Wire. Quest'ultima si basa, principalmente, sulla modellazione a mano del filo, che può essere di bronzo, ottone, rame o semplice metallo.

610

Chiusura magnetica

Per la tecnica Wire si possono utilizzare anche le chiusure magnetiche, che sono formate da due estremità di congiunzione, che si uniscono tra loro grazie all'utilizzo di due calamite. Anche se sono facili e comode da utilizzare, non sono molto affidabili, soprattutto se vengono adoperate su oggetti molto pesanti. Dal design queste chiusure sono molto simili alla classica chiusura a vite. Quest'ultima molto utilizzata negli anni '80, ai giorni nostri è diventata un po' démodé.

710

Chiusura cappio avvolto

Infine potrete pensare anche alla possibilità di utilizzare, come chiusura della vostra collana, anche nodi oppure occhielli molto semplici, a saliscendi o a cappio. Essi sono perfetti per monili etnici, estivi e spiritosi anche creati in materiale di cuoio, tessuto, o cordoncino, ma usati anche per fili in metallo molto sottili e con pendenti non troppo ingombranti. Per realizzare questa tipologia di chiusura, tra le tecniche più utilizzate troviamo quella del cappio avvolto, chiamato anche "nodo da orefice. Grazie al suo utilizzo, riuscirete a realizzare un nodo resistente, ma allo stesso tempo raffinato.

810

Luogo dove acquistare le chiusure

Potrete acquistare presso i negozi specializzati in gioielli e fai-da-te, tutti i fermagli che vi abbiamo illustrato in questa guida. Sono disponibili in diverse tipologie di materiale, quale metallo, legno, pietre preziose oppure dure. Inoltre sono usufruibili in dimensioni varie e in diversi tipi di decorazione, che si adattano perfettamente allo stile e alla tipologia di oggetto che avete deciso di realizzare.

910

Guarda il video

1010

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come fare una chiusura con coprinodo a campanella

In questa guida, passo dopo passo, fornirò tutte quelle che sono le indicazioni utili su come fare una chiusura con coprinodo a campanella. La procedura è veramente molto semplice ed è utile per abbellire le proprie creazioni per ciò che riguarda...
Accessori

Come Sostituire La Chiusura A Scatto Di Una Borsa

La borsa rappresenta un elegante e funzionale modo di completare il proprio abbigliamento. Ciascuna donna non ne potrebbe fare a meno e qualche volta neanche gli uomini, ma con degli stili differenti. Un problema comune alle borse riguarda la loro chiusura...
Accessori

Come fare ciondoli per collane in stile etnico

Da qualche anno a questa parte, si è diffusa la moda di indossare gioielli che ricordino luoghi lontani ed esotici. Per respirare le atmosfere affascinanti dell'Africa o dell'Oriente, nulla è meglio di un piccolo accessorio da poter portare sempre con...
Accessori

5 metodi per allargare le scarpe

Le scarpe strette sono una vera e propria tortura. Causano dolori e difficoltà nel camminare, e rendono ogni passo uno strazio. Se hai un paio di scarpe che ti piacciono molto ma che sono troppo strette, niente paura. Ci sono dei modi per allargarle...
Accessori

5 metodi semplici per riconoscere l'oro placcato

Può capitare spesso, specialmente nel caso di inesperti del settore, di confondere oggetti completamente d'oro con oggetti invece solamente placcati d'oro, e viceversa. Questo, può causare infatti errori di valutazione. Inoltre, sono purtroppo molto...
Accessori

Le principali tecniche del furoshiki

Con l'avvicinarsi del Natale, ricomincia inevitabilmente la corsa ai regali. C'è chi si organizza con largo anticipo, per non restare a secco di offerte. C'è chi, invece, attende gli ultimi giorni nella speranza di accaparrarsi il dono giusto. In ogni...
Accessori

Come realizzare bijoux in plexiglass

Il plexiglass si ottiene dalla lavorazione del petrolio. Si tratta di un materiale infrangibile, di difficile scheggiatura e leggerissimo. Garantisce una buona resistenza agli urti, un'eccellente trasparenza, in poche parole può sostituire benissimo...
Accessori

Come trasformare una vecchia collana in nuovi accessori

Ecco una guida pratica e veloce che fa riferimento ai classico metodo del fai da te, per imparare come trasformare nel modo più semplice possibile, una vecchia collana in nuovi accessori, in modo tale da poter mettere in moto tutta la nostra manualità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.