Come riparare un'unghia rotta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

A volte capita che per sfortunati avvenimenti si rompe un'unghia; questo evento è abbastanza doloroso e spiacevole per le donne. La cosa più fastidiosa è che l'unghia si impiglia continuamente nei capelli oppure nei vestiti; in questo modo continua a rompersi sempre di più e procura anche dolore. Inoltre, se si hanno le unghie lunghe si è costretti a tagliarle tutte per non far notare la differenza con le altre. Se si vuole evitare questo inconveniente è opportuno riparare l'unghia. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile fare la riparazione di un'unghia rotta.

25

Occorrente

  • Colla per unghie
  • Stuzzicandenti
  • Fazzoletto di carta
  • Lima per unghie
35

Notizie generali

Le unghie generalmente si rompono lateralmente, cioè nella parte della lunetta. Ciò è dovuto esclusivamente a qualche urto. La migliore soluzione è quella di tagliare l'unghia in quanto essendo rotta nella parte finale non si riesce a mantenerla solida e resistente a lungo. A volte però può rompersi anche più in basso; in questo caso è possibile intervenire per ripararla. Si può scegliere di utilizzare la colla specifica per unghie; essa si può facilmente comprare in un negozio di make up oppure in un salone estetico.

45

Recupero dell'unghia con la colla

Se la colla che si possiede non ha un applicatore fine è opportuno procurarsi uno stuzzicadenti. Successivamente si versa una goccia di colla sulla parte tagliata dell'unghia e si stende con lo stuzzicadenti. Bisogna prestare attenzione a livellarla il più possibile; se non si riesce ad ottenere un risultato ottimale si può sempre completare il lavoro in seguito con una lima. Quando la colla si è asciugata si deve applicare lo smalto; questa soluzione non è definitiva in quanto essa viene eliminata dall'acetone. La colla bisogna poi applicarla nuovamente in un momento successivo.

Continua la lettura
55

Recupero dell'unghia con il fazzoletto

Un altro metodo utile per salvare l'unghia è quello che utilizzano spesso le ragazze colombiane. Esse sono sempre abbastanza attente alla cura delle loro unghie. Bisogna prendere un fazzoletto di carta tradizionale di un velo oppure due. Successivamente si taglia una piccola parte per coprire l'unghia rotta. Poi, si aggiunge una goccia di colla per unghie e si fa aderire il fazzoletto; si lascia asciugare e si procede con la stesura dello smalto. Anche in questo caso la riparazione non è permanente, ma si evita che l'unghia possa impigliarsi dappertutto. Se vengono seguite attentamente tutte le indicazioni della guida sicuramente si riesce a riparare in modo ottimale l'unghia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come salvare un'unghia spezzata

Quando un'unghia si spezza non è affatto piacevole, e spesso può capitare di farsi leggermente prendere dal panico. In realtà in questi casi preoccuparsi non serve a nulla, poiché è possibile ricorrere a dei rimedi specifici. Rompere un'unghia è...
Make Up

Come preparare l'unghia per una ricostruzione in gel

Per avere una perfetta manicure è opportuno ricorrere alla tecnica della ricostruzione in gel. Essa è utile per ottenere unghie naturali levigate e luminose ed inoltre dà la possibilità di poter occultare i difetti, come rotture e ingiallimento oppure...
Make Up

Come disegnare dei fiori sull'unghia - French manicure

Molto spesso il nostro aspetto esteriore viene principalmente curato in determinate aree del nostro corpo. In realtà occorrerebbe concentrarsi anche in altre parti che spesso però vengono sottovalutate o nel peggiore dei casi anche trascurate. Ad esempio...
Make Up

Come riparare unghie fragili e rovinate

La particolare fragilità delle unghie, è un inestetismo estremamente diffuso e purtroppo è anche molto frequente tra le donne. L'unghia appare ingiallita e molto rovinata. Inoltre, si può anche spezzare improvvisamente se è abbastanza lunga. Un'altra...
Make Up

Come riparare un ombretto rotto

Un ombretto colorato può facilmente danneggiarsi oppure rompersi. È sufficiente incappare in un piccolissimo urto, oppure avere un incontro un po' brusco tra la cialda dell'ombretto ed il pennello. Pertanto, può capitare di sovente che l'ombretto tendi...
Make Up

Come Riparare Le Pinzette Depilatorie

Le pinzette depilatorie, comunemente chiamate anche "pinzette per le sopracciglia" rappresentano un strumento molto utile da utilizzare come alternativa alla ceretta. Grazie a questo attrezzo, infatti, è possibile eliminare i peli superflui senza utilizzare...
Make Up

Come riparare il rossetto

Quando un rossetto si rompe accidentalmente, soprattutto se ci è costato molto oppure se ci è stato regalato da una persona cara e quindi si è legati ad esso da un valore affettivo, è sempre un vero dramma per il genere femminile. Questo può accadere...
Make Up

Smalto semipermanente: i pro e i contro

Avere un'unghia curata è un ottimo biglietto di visita per presentarsi al meglio in ogni occasione. Non tutti però hanno unghie forti e resistenti, cosicché ecco che viene in aiuto la nail art, cioè l'insieme delle varie tecniche di ricostruzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.