Come riparare un'unghia ricostruita in gel

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

In questo articolo, che stiamo scrivendo per tutti i nostri lettori e lettrici, abbiamo deciso d' affrontare un tema, sempre molto apprezzato dalle donne e non solo e cioè quello della nail art delle proprio unghie. Nello specifico, in questo caso, vogliamo cercare di analizzare meglio un problema che spesso potrebbe presentarsi a tutto e cioè proveremo a capire come riparare un'unghia che è ricostruita in gel, nel momento in cui dovesse rompersi o scheggiarsi, a causa di un urto in casa e non. Iniziamo subito questo articolo con il dire che quando si desidera ottenere un effetto più duraturo e delle unghie particolarmente curate, si ricorre sempre più spesso ai prodotti in gel. Questi ultimi sono in grado di garantire una copertura durevole nel tempo, e garantiscono delle mani sempre apposto, senza dover ricorrere ad estenuanti sedute presso l'estetista. Tuttavia può capitare, che dopo essersi fatte da pochi giorni la copertura in gel delle proprie unghie naturali, qualcuna di esse potrebbe rompersi in seguito ad un urto accidentale. In ogni caso non serve a nulla preoccuparsi, in quanto esiste il modo per sistemare un'unghia ricostruita in gel. È sufficiente attenersi minuziosamente alle istruzioni contenute nei prossimi passi, e con una buona dose di pazienza si riuscirà a far tornare come nuova la propria unghia danneggiata. Vediamo, dunque, come occorre procedere per riparare l'unghia lesionata ricostruita in gel.  

28

Occorrente

  • lima 100/180
  • gel uv trifasico
  • una nail form
  • cleaner e pads
38

Utilizzo della lima

Per prima cosa occorre prendere la lima 100/180, e con il lato 180 si deve andare a limare, in parte, il gel presente sull'unghia. Naturalmente, occorre agire in particolare nel punto in cui è avvenuta la rottura. In seguito, si deve spolverare la polvere di limatura tramite l'ausilio di una spazzolina per unghie. A questo punto, occorre prendere la nail form, per poi incastrarla sotto l'unghia. Cerchiamo di procedere molto serenamente, affinché tutti i singoli passaggi, possano essere realizzati in maniera del tutto efficace!

48

Impiego del gel UV trifasico

A questo punto, si può prendere il gel UV trifasico. È necessario passarlo, con accuratezza, su tutta quanta l'unghia, al fine di creare una base. Quindi, mettere la zona in questione sotto la lampada UV per due minuti circa. Senza sgrassare, è buona regola procedere a prelevare una pallina di gel UV con il pennello, per poi collocarla al centro dell'unghia. A questo punto, si può cominciare a distribuire delle piccole quantità di prodotto, partendo dal centro e procedendo verso tutte le direzioni (ossia, in alto, in basso, a destra ed sinistra). È bene cercare di seguire alla lettera tutti i consigli presenti i nquesta guida, per evitare errori e compromettere la riuscita della riparazione dell'unghia in gel.

Continua la lettura
58

Stesura del gel

È necessario fare in modo che il gel venga distribuito per bene, soprattutto nella parte che si è rovinata. Infatti, in questo punto esso verrà sostenuto dalla presenza della nail form. È buona regola abbondare nella quantità, in modo da creare uno strato maggiormente spesso. A seguire, si deve mettere la parte trattata nella lampada per 2 minuti ancora, ed aspettare un altro paio di minuti prima di procedere con la rimozione della nail form. Questa azione deve avvenire con la massima delicatezza, in modo tale da non far distaccare la parte appena ricostruita. È quindi consigliato, mettere da parte la fretta e l'agitazione, perché finirebbero con il compromettere tutto il nostro lavoretto fai da te!

68

Rimozione delle strato essudativo di gel

Successivamente, si deve rimuovere lo strato essudativo di gel con l'utilizzo del cleaner e dei pads. Tramite la lima 100 occorre procedere a dare la forma desiderata all'unghia, la quale nella parte ricostruita risulterà sicuramente irregolare. Pertanto, si possono smussare le eccedenze e le imperfezioni, in modo tale da uniformare tutta quanta l'unghia. A questo punto è possibile dedicarsi alla decorazione dell'unghia come sono state effettuate le altre, per poi stendere un ulteriore strato di gel a smalto per sigillare la nail art. Posizionare sotto la lampada per altri due minuti ed infine sgrassare. Ed ecco che attraverso i singoli passaggi presenti in questo articolo, si potrà essere in grado di riparare perfettamente un'unghia in gel, che ha preso una bella botta e si è scheggiata o addirittura rotta! Basterà avere tanta manualità, voglia di fare, per mettere in pratica tutti questi consigli e realizzare questo lavoretto interamente fai da te!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le unghie in gel durano più a lungo, ma devono essere fatte bene per non rovinare l'unghia originale!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come riparare un'unghia rotta

A volte capita che per sfortunati avvenimenti si rompe un'unghia; questo evento è abbastanza doloroso e spiacevole per le donne. La cosa più fastidiosa è che l'unghia si impiglia continuamente nei capelli oppure nei vestiti; in questo modo continua...
Make Up

Come salvare un'unghia spezzata

Quando un'unghia si spezza non è affatto piacevole, e spesso può capitare di farsi leggermente prendere dal panico. In realtà in questi casi preoccuparsi non serve a nulla, poiché è possibile ricorrere a dei rimedi specifici. Rompere un'unghia è...
Make Up

Come rimuovere il gel della ricostruzione dalle unghie

Che si vada dall’estetista o che si proceda in casa, è facile sapere come si fa a ricostruire le unghie con il gel. Il problema sorge quando la ricostruzione si rovina ed è necessario toglierla: non tutti, infatti, sanno come si fa a rimuovere il...
Make Up

Come fare la ricostruzione delle unghie con il gel

La ricostruzione in gel negli ultimi 10 anni ha avuto un grande successo; inizialmente aveva un costo elevato, oggi grazie ai nuovi prodotti e alle tecniche più innovative, è diventata quasi alla portata di tutti. I prezzi sono notevolmente scesi...
Make Up

Come applicare il gel sulle unghie

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori e lettrici, a capire meglio come e cosa fare per applicare il gel sulle unghie, nel modo corretto ed anche efficace possibile. Il gel è molto utile ed anche comodo, perché permette di avere...
Make Up

Come rimuovere lo smalto in gel semipermanente

Le moderne tecniche di ricostruzione consentono di ottenere delle unghie ben decorate e molto resistenti. La decorazione attraverso il gel semipermanente si avvale di prodotti decisamente più innovativi e di successo rispetto alla nail art. A tal proposito,...
Make Up

Come applicare lo smalto gel semipermanente

Tutti sappiamo, anche gli uomini, quanto siano importanti le unghie in una donna, oltre ad essere un importante biglietto da visita in un incontro, che sia, amoroso, lavorativo, oppure, in alternativa semplicemente in amicizia, è ormai quasi un abitudine...
Make Up

Come fare una copertura unghie in UV gel

Se il nostro desiderio è quello di avere sempre delle unghie curate e ordinate senza necessità di spendere un capitale dall'estetista per la manicure, non abbiamo nulla da temere. In rete ormai sono presenti fantastici kit professionali per regalarci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.