Come rinnovare un cappotto classico da donna

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato, di dover acquistare un nuovo cappotto per rinnovare in nostro guardaroba e generalmente in questi casi preferiamo recarci presso appositi negozi di abbigliamento, per acquistare un capo già confezionato. Tuttavia, in molti casi, il costo di un nuovo cappotto potrebbe risultare abbastanza elevato e se vogliamo provare a risparmiare qualcosa, potremo provare a realizzarlo con le nostre mani. Per fare ciò, ci basterà seguire una delle moltissime guide che potremo facilmente reperire su internet e che, passo dopo passo, ci illustrerà tutti i passaggi che dovremo seguire per riuscire a realizzare il modella da noi desiderato. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a rinnovare correttamente un cappotto classico da donna, per renderlo sempre alla moda.

25

Occorrente

  • una passamaneria a scelta
  • materiale per il cucito (gesso da sarta, ago e filo, metro)
  • bottoni
35

Per dare un tocco di novità al nostro vecchio cappotto scuro, potremo iniziare a cucire attorno al collo e alle tasche una passamaneria di tonalità più chiara e, qualora nel caso contrario, il cappotto fosse chiaro, potremmo decorare il collo e le maniche dello stesso con della passamaneria scura. Potremo acquistare la passamaneria in qualsiasi merceria ben fornita e scegliere tra una vasta gamma di modelli classici o originali.
Prima di applicare la passamaneria al cappotto dovremo innanzitutto prendere un metro da sarta e misurare accuratamente la lunghezza dei profili su cui vogliamo creare la decorazione.

45

Una volta che avremo preso le misure dovremo sommare, alla misura totale, almeno altri 20 cm. Per creare gli orli laterali e gli angoli.
Segniamo, con l'aiuto di un gesso da sarta e con il metro da sarta, le linee generali su cui desideriamo applicare la decorazione. A questo punto prendiamo ago e filo ed iniziamo ad applicare la passamaneria sulla stoffa del cappotto. Una piccola accortezza, in questo passaggio, sarà quella di cucire la passamaneria con un filo dello stesso colore della passamaneria. Cuciamo il tutto con dei punti di piccole dimensione e facciamo in modo che essi non siano né troppo morbidi né troppo tirati e cerchiamo di cucire il tutto nascondendo, il più possibile, il filo sotto la passamaneria.

Continua la lettura
55

Prestiamo molta attenzione ad effettuare la cucitura negli angoli del cappotto e, qualora ci fosse la necessità, tagliamo la passamaneria per semplificarci quest'operazione e farla aderire al meglio alla stoffa. Una volta che avremo finito di cucire chiudiamo i punti e stacchiamo il filo in eccesso. Per effettuare un'ulteriore decorazione cuciamo la passamaneria anche sul bordo superiore delle tasche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come abbinare un cappotto da donna

Il cappotto da donna rappresenta un indumento su cui vale la pena spendere del tempo, in modo tale da effettuare la giusta scelta. Oltre ad avere la sua funzione principale, come quella di proteggere dal freddo ed anche dalle intemperie, il cappotto dona...
Moda

Come abbinare un cappotto stile caban

Il cappotto è un elemento molto importante del guardaroba invernale. Ciò vale per le donne quanto per gli uomini. La scelta di un cappotto non deve solo rispettare i nostri gusti, ma anche il nostro stile. Abbinare come si deve un cappotto può diventare...
Moda

Come abbinare il cappotto lungo

Quando la stagione fredda arriva, insieme ad essa si avvicinano anche le festività e i capi d'abbigliamento rappresentano decisamente un'ottima idea di regalo, ma non è sempre facile abbinarli perfettamente. Il cappotto lungo costituisce un must dell'inverno,...
Moda

Come abbinare un cappotto viola

Il viola, è un colore acceso, particolare, appariscente e molto originale. Creare i giusti abbinamenti con questo colore, non è semplicissimo ed immediato perché si può rischiare di creare troppi miscugli di colore che non si sposano bene tra loro....
Moda

Come lavare un cappotto di montone

Dagli anni '70 con furore, ritorna di moda il cappotto di montone. Soffice, resistente, caldo è anche traspirante e termostatico, ideale per affrontare il freddo più intenso. Come qualsiasi capo d'abbigliamento, necessita di una pulitura periodica....
Moda

Come abbinare il cappotto all'abito

Il modo in cui ci vestiamo racconta il nostro stile e suggerisce la nostra personalità, per questo non dovremmo dare per scontato il criterio di scelta dei capi. Ci sono alcune regole base di abbigliamento che possono aiutarci a scegliere gli accostamenti...
Moda

Come indossare un cappotto animalier

Negli ultimi anni le fantasie sui capi d'abbigliamento vengono nuovamente sfoggiate per svariate occasioni formali, eleganti e poco formali. Oltre alla classica fantasia a pois o floreale, vanno di gran moda i capi maculati o animalier, che i migliori...
Moda

Come indossare un cappotto oversize

Specialmente sulle passerelle dell'ultimo anno, è tornato di moda un capo spalla da donna molto versatile, il cosiddetto cappotto oversize. Questo tipo di cappotto, prende tale nome per il fatto di essere molto grande, tanto da sembrare di una taglia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.