Come rimuovere le lenti a contatto bloccate

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le lenti a contatto possono diventare molto fastidiose se vengono utilizzate per tante ore, infatti possono seccarsi e, letteralmente, restare attaccate, quasi bloccate negli occhi. Bisogna quindi fare molta attenzione e avere parecchia cura nel rimuoverle, per scongiurare qualsiasi tipo di lesione o irritazione agli occhi, che notoriamente sono una parte del corpo molto delicata. Premettendo che sarebbe sempre meglio utilizzare le lenti a contatto per un numero limitato di ore, esiste comunque una procedura di rimozione sicura che però necessita di pazienza e tanta attenzione.
In questa guida ci occuperemo quindi di come rimuovere le lenti a contatto bloccate, evitando spiacevoli e fastidiosi problemi.

24

Nel caso abbiate fatto parecchi tentativi di rimozione delle lenti andati a vuoto, dovete attendere qualche minuto per riprovarci, altrimenti rischiate di far arrossare gli occhi e peggiorare la situazione.
Posizionatevi davanti ad uno specchio che sia ben illuminato, quindi individuate con precisione la posizione della lente a contatto nell'occhio. Potrebbe essere che si sia spostata e finita sotto la palpebra mobile. È fondamentale capire se la lentina si è solo asciugata o si è spezzata. Comunque sia, dovreste riuscire a rimuoverla, sempre che procediate con la massima delicatezza e cura. A questo proposito una raccomandazione importante è di utilizzare esclusivamente le dita e di evitare in qualsiasi caso qualunque altro tipo di oggetto, come pinzette o cotton fioc. Sarebbe un errore che potrebbe causarvi serissimi problemi all'occhio.

34

Se notate che le lenti sono al loro posto, inumidite l'occhio con l'apposito liquido o servendovi di qualche goccia di collirio. Sbattete bene le palpebre per qualche istante, volgendo lo sguardo all'insù, poi a destra e sinistra. A questo punto, potete sicuramente provare a rimuovere le lenti come fate solitamente. In caso contrario, non allarmatevi e non insistete. Aspettate qualche minuto, quindi riprovate a mettere le gocce e a togliere la lente bloccata. Un metodo alternativo è quello di schiacciarle leggermente con l'indice e il medio, quindi di spingerle verso il basso. Non fatevi prendere dal panico e riprovate sempre con la massima delicatezza, servendovi di uno specchio che vi mostri ottimamente i vostri occhi.

Continua la lettura
44

Se proprio non riuscite a trovare la lente a contatto quasi sicuramente è finita sotto la rima palpebrale. Per risolvere il problema e rimuovere la lente, dovete prendere le ciglia superiori tra le dita e tirarle leggermente e delicatamente a ridosso di quelle inferiori, fino a chiudere l'occhio. Generalmente questo tipo di movimento basta a muoverla. Nel caso in cui anche questa pratica non riesce a farvi rimuovere la lente a contatto, non abbiate esitazioni nel rivolgervi al vostro medico di fiducia o, anche meglio, al vostro ottico, che, senza alcun dubbio, saprà aiutarvi nel miglior modo possibile. Per questo non dovrete addormentarvi con le lenti a contatto bloccate, rimandando al giorno successivo la loro rimozione. Gli occhi risulterebbero disidratati e quasi sicuramente andrete incontro ad infezioni o ulcere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura del Corpo

Come rimuovere l'odore di aglio dalla pelle

Quando utilizziamo l'aglio, si presenta spesso il problema di eliminarne il cattivo odore sulla pelle ed in particolare su quella delle mani. Ci sono tuttavia molti rimedi, utilizzando sia prodotti detergenti che naturali, e a tale proposito ecco una...
Cura del Corpo

Come rimuovere il colore per capelli dalla pelle

Quando si applica la tinta sui capelli può capitare di imbattersi in alcuni spiacevoli inconvenienti tra cui le terribili macchie che, anche dopo un abbondante risciacquo, continuano ad essere visibili sulla fronte o su altre parti del viso. Onde evitare...
Cura del Corpo

Come rimuovere un tatuaggio all'henné

I tatuaggi all'henné non prevedono l'utilizzo di aghi e dopo qualche settimana tendono a scolorirsi. Il problema nasce quando l'henné sbiadisce ma lascia dei residui di colorante antiestetici non pericolosi. La rimozione completa non sempre avviene...
Cura del Corpo

Come rimuovere le cuticole

Siamo ben felici in questo articolo, di parlare con i nostri cari ed appassionati lettori, di un argomento alquanto interessante ed anche molto attuale. Vogliamo approfondire insieme a voi, come rimuovere in maniera perfetta ed anche del tutto precisa,...
Cura del Corpo

Come rimuovere l'occhio di pernice

L'occhio di pernice è una dolorosa presenza di pelle in accumulo sul piede e che, in genere,   si forma tra gli interstizi delle dita, anche se spesso si presentano sotto la pianta, oppure sopra. L'occhio di pernice più fastidioso è tuttavia quello...
Cura del Corpo

Come rimuovere le macchie sulla pelle

Solitamente le macchie cutanee compaiono sulla pelle una volta superati i cinquant'anni e sono per lo più causate dall'invecchiamento. Ti stai chiedendo, dunque, da cosa derivano le macchie che sono appena comparse sulla tua pelle e come eliminarle?...
Cura del Corpo

Come rimuovere la peluria dal viso

L'irsutismo è l'eccessivo sviluppo pilifero della donna esteso in aree non abituali e con disposizione di tipo maschile: crescita di peli al volto, al centro del petto, nella regione mammaria ed al pube. Nei casi più gravi, si associa a segni di virilizzazione:...
Cura del Corpo

5 rimedi per rimuovere i calli

I calli si formano quando la pelle è soggetta a continue pressioni e sfregamenti che distruggono le cellule cutanee, in questo modo per evitare ulteriori danni alla zona colpita la pelle si inspessisce diventando più dura e assumendo un colore giallo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.