Come realizzare uno shampoo antiforfora

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La forfora è una vera e propria patologia. Si tratta di un problema della cute, di cui soffrono molte persone. Porta alla desquamazione del cuoio capelluto, provocando la formazione di piccole scaglie bianche e secche. Uno delle conseguenze più fastidiose per chi ha la forfora è il prurito. Inoltre, quando si spazzolano i capelli, la forfora si stacca ancora più facilmente. In commercio esistono numerosi prodotti antiforfora. Si può però ricorrere anche a rimedi antiforfora casalinghi. Di seguito vedrete come realizzare uno shampoo antiforfora naturale.

28

Occorrente

  • Ortica foglie: 300 gr.
  • Ippocastano foglie: 200 gr.
  • Sapone neutro: 400 ml.
  • Olio di oliva: 20 gocce
38

Ingredienti

Per preparare lo shampoo antiforfora, dovrete procurarvi una serie di ingredienti. Serve innanzitutto l'ortica, i cui principi attivi eliminano l'eccesso di sebo, con la conseguente riduzione dell'infiammazione del cuoio capelluto. L'ippocastano è il secondo componente dello shampoo antiforfora ed è un ottimo astringente del bulbo pilifero. L'olio di oliva, ricco di vitamina E, conferisce allo shampoo antiossidanti.

48

Preparazione

Una volta procurato tutto l'occorrente per lo shampoo, cominciate la preparazione. Mettete le foglie a bollire in un pentolino per circa quindici minuti. Le foglie devono ammorbidirsi completamente. Trascorso il tempo indicato, lasciatele raffreddare a temperatura ambiente. Poi frullatele con dell'acqua. Se il composto dovesse risultare ancora troppo denso, aggiungete un po' di olio. L'olio servirà per diluire l'amalgama e conferirgli una consistenza cremosa.

Continua la lettura
58

Conservazione

In un altro pentolino, sciogliete del sapone neutro a bagnomaria, quindi fatelo raffreddare. Unite i due composti dello shampoo antiforfora e mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno. Girate finché il prodotto non si amalgama. Versate lo shampoo in un recipiente e ponetelo nel frigo per circa tre ore. In questo modo potrà addensarsi. Versate lo shampoo antiforfora in un flacone di vetro e riponetelo in un luogo asciutto e fresco. Prima dell'uso dello shampoo, agitate sempre la bottiglietta.

68

Utilizzo

Lo shampoo antiforfora casalingo si può applicare anche tutti i giorni. Non contiene infatti tensioattivi o sostanze che irritano il cuoio capelluto, ma solo ingredienti naturali. Al momento di fare lo shampoo, bagnate leggermente i capelli. Prelevate una piccola quantità di shampoo e massaggiate delicatamente. Risciacquate e fate un'altra passata. Lasciate agire l'antiforfora per qualche minuto, poi sciacquate. I primi risultati si otterranno già dopo pochi lavaggi.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come realizzare uno shampoo naturale

Prendersi cura dei propri capelli è una delle regole di bellezza, ma per farlo bisogna scegliere uno shampoo non aggressivo e, soprattutto, conoscerne gli ingredienti. Le etichette dei prodotti sugli scaffali diventano sempre più complicate. Per questo...
Capelli

Come realizzare uno shampoo a secco alla cannella

Prendersi cura dei propri capelli è fondamentale, sia per gli uomini che per le donne: essi sono la cornice del viso oltre ad essere una parte del corpo molto considerata dal genere femminile. Come ben saprete è attraverso i cambiamenti della chioma...
Capelli

Come realizzare uno shampoo fai da te

Il prodotto più utilizzato per la cura e la bellezza dei capelli è senza dubbio lo shampoo. Intorno a questo prodotto gira un vero e proprio business, basta guardare gli scaffali dei negozi per vedere che esistono tantissimi tipi di shampoo, ognuno...
Capelli

Come realizzare uno shampoo alle erbe

Avere cura dei propri capelli è importante, grassi o secchi che siano. Lavarli con il primo shampoo che ci capita di acquistare al supermercato, magari scegliendo il primo che ci capita (magari perché è in offerta) non è molto saggio, perché in questo...
Capelli

Come realizzare lo shampoo secco

Avere i capelli sempre freschi e puliti è fondamentale per la propria igiene personale. Una cattiva pulizia dei capelli non dà una buona impressione di se stessi. A volte può succedere che a causa di un appuntamento improvviso o di un'indisposizione...
Capelli

Come Realizzare Uno Shampoo A Secco Con La Farina Di Ceci

Lo shampoo secco sembra essere davvero una scoperta fantastica: è quel prodotto in grado di “salvarci” la serata, se è molto tardi e non abbiamo tempo per lo shampoo, utilizzare questo prodotto è l’ideale per avere subito capelli dall'aspetto...
Capelli

Come realizzare uno shampoo a secco

Lo shampoo a secco è una valida alternativa a quello tradizionale quando nasce la necessità di lavare i capelli senza acqua. L'uso di tale prodotto, permette di poter avere una chioma lucida e pulita anche quando si ha il raffreddore o una ferita nelle...
Capelli

Come realizzare uno shampoo delicato

Avete mai notato come i capelli reagiscono ai vari shampoo che usate? E scommetto che avete passato minuti interminabili davanti allo scaffale degli shampoo, ai supermercati, per cercare il più adatto a voi. È giusto, perché i capelli ed il cuoio capelluto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.