Come realizzare un pantalone da pigiama

Tramite: O2O 16/08/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se il pantalone di un pigiama è troppo largo o troppo stretto, oppure desiderate semplicemente crearne uno adatto alle vostre esigenze, con questa guida potrete realizzare un comodo pantalone in maniera molto semplice con un minimo di conoscenza dell'argomento. Continuate quindi a leggere i prossimi passi per scoprire come fare.

26

Occorrente

  • macchina per cucire
  • ago e filo
  • spilli
  • forbici
  • metro a nastro
  • elastico per indumenti
  • cartamodello per pantaloni
  • tessuto in cotone morbido o spazzolato
36

Usando il cartamodello per pantaloni, tagliate due pezzi a forma di gambe del tessuto per il pigiama. Successivamente cucite con un punto zigzag (dall'alto verso il basso) ambo i pezzi. A questo punto diritto contro diritto, piegate ciascuna gamba a metà. Quando avrete eseguito questa operazione, passate a impuntare con gli spilli e quindi a cucire il lato interno; per una maggiore precisione o una maggiore velocità è consigliabile l'utilizzo della macchina da cucire. Stirate poi la cucitura eseguita. A lavoro svolto, diritto contro diritto, infilate una gamba nell'altra, allineando le cuciture interne. Adesso impuntate e cucite attorno al cavallo del pantalone in modo da unire le gambe.

46

Ora, con i pantaloni del pigiama a rovescio, piegate verso l'esterno circa un centimetro lungo il bordo superiore. Piegate questo bordo ancora di un centimetro e mezzo, fermatelo con gli spilli e cucitelo, ricordandovi di lasciare una piccola apertura per poter inserire l'elastico; chiaramente, la piccola apertura lasciata e l'elastico dovranno coincidere o essere circa eguali. A questo punto, una volta eseguito anche questo passo dovrete continuare tagliando in sbieco due pezzi di tessuto per il bordo, lunghi abbastanza da girare attorno al fondo delle gambe e alti quattro centimetri. Adesso passate a piegarli a metà nel senso dell' altezza e unite, cucendoli, i lati corti. Ora stirate la cucitura e fate scivolare il rovescio dei risvolti sul fondo delle gambe.

Continua la lettura
56

Adesso fermate con gli spilli e cucite insieme, allineando le cuciture, quindi stiratele. Il lavoro è quasi quasi finito, infatti dovrete passare a rivoltare i pantaloni a diritto. A questo punto, piegate al contrario un centimetro lungo tutto il bordo delle strisce. Impuntate con gli spilli il bordo piegato sul diritto dei pantaloni, il più vicino possibile alla piega. Per completare il lavoro, infilate l'elastico nel bordo in vita, fissatelo e chiudete a macchina l'apertura, quindi stirate tutto il lavoro realizzato. Il pantalone elasticizzato è completo, e se fatto correttamente su misura, risulterà davvero comodo. Nel caso in cui le vostre conoscenze in materia fossero pressoché nulle, potete sempre far visionare questa guida ad un vostro conoscente abile col cucito e con la macchina per cucire.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per completare il lavoro, infilate l'elastico nel bordo in vita, fissatelo e chiudete a macchina l'apertura, quindi stirate tutto il lavoro realizzato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come abbinare un pantalone rosa in inverno

Stare dietro alla moda non è sicuramente un compito facile ne per gli uomini ne per le donne. Alcuni capi passano di moda e poi ritornano, altri invece rimangono sempre un simbolo di eleganza e di gusto. Anche per quanto riguarda i colori, bisogna stare...
Moda

Come realizzare il tuo Jeans a Zampa d'Elefante

Il Jeans a zampa d'elefante è, nell'immaginario collettivo, uno dei simboli che più frequentemente associamo agli anni settanta e allo spirito hippie che animò quel periodo. Questa moda è stata ripresa durante gli anni novanta, dando così un'impronta...
Moda

Come realizzare un abito da Prima Comunione

Il giorno della Prima Comunione rappresenta un evento molto importante per tutti i bambini, in quanto per la prima volta essi vengono davvero a contatto con l'Eucarestia e tutto ciò che essa rappresenta per la Chiesa Cattolica. Senza dubbio ai bambini...
Moda

Come abbinare i pantaloni di lino

Con l'arrivo della bella stagione e del caldo, torna spontanea l'esigenza di un abbigliamento che possa coniugare l'eleganza, "l'essere trendy e alla moda", con una tipologia di tessuto che ci mantenga freschi e che ci permetta di sentirci a nostro agio,...
Moda

Come Realizzare Una Sciarpa Per Una Bimba

Realizzare dei capi d'abbigliamento artigianali può diventare un gioco molto divertente se si hanno delle idee da sviluppare e qualche conoscenza tecnica. In particolare, coloro che amano lavorare a maglia hanno la possibilità di creare diversi vestiti...
Moda

Come realizzare la tua maglia anni '90 con la candeggina

Questa moda è stata ispirata da quelle precedenti degli hippie e poi dei punk che vantavano i loro abiti logori. Come è noto la moda si ripete sempre, quindi perché non riportare in vita questa tendenza del passato? La guida spiegherà come realizzare...
Moda

Come realizzare un costume per un toga party

Forse molti non sanno cosa significa toga party; infatti, è un tipo di festa in costume con un tema ben preciso, in cui i partecipanti sia maschi che femmine, sono tenuti ad indossare una toga o qualcosa di simile. A tale proposito, ecco una guida in...
Moda

Come abbinare i pantaloni palazzo

Per pantaloni palazzo si intendono quelli, di solito, alti in vita e che scendono ampi su tutta la gamba fino a coprire le scarpe. Erano di gran moda negli anni 70 e, oggi, sono tornati alla ribalta. In realtà, si può dire che non sono mai veramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.