Come realizzare un make up anni '50

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi non conosce il detto "la moda ritorna"? Beh, di modi di dire ce ne sono tanti, ma questo fa assolutamente parte di quei motti evergreen, che non si smentiscono mai. Che sia solo una scusa per non liberarci dei nostri vecchi vestiti (nella speranza, appunto, che prima o poi ritornino in auge); un pretesto per rispolverare splendidi abiti vintage trovati nell'armadio di mamme e nonne; o semplicemente l'impossibilità di superare la bellezza degli stili del passato, la verità rimane una, e una sola: prima o poi, la moda ritorna. Se recentemente stiamo assistendo ad un ritorno degli anni '70 (con sandali, zeppe, colori sgargianti, frange, pantaloni a zampa di elefante, e trucco nature), d'altro canto, c'è anche un altro stile del passato che risulta ancora più gettonato, e che si mantiene saldo sul suo podio indiscusso: sto parlando degli anni '50. I mitici '50 sono stati gli anni delle dive, soprattutto cantanti e attrici bellissime, che ancora oggi sono considerate delle insuperabili icone di fascino ed eleganza. In questa guida, vi spiegherò come realizzare un sofisticato make up anni '50.

26

Occorrente

  • fondotinta chiaro e a lunga durata (può essere sia in polvere, che liquido)
  • cipria chiara matte (opacizzante)
  • ombretto opaco color gesso
  • ombretto opaco marrone
  • Blush rosa
  • Eyeliner in penna nero
  • Rossetto rosso vivo (va bene sia opaco, che lucido)
  • pennelli e spugnette da trucco
  • crema viso
  • mascara nero
36

La pelle

Il primo passaggio pratico, consiste nell'uniformare la nostra pelle. Innanzitutto, applichiamo una crema viso, e poi nascondiamo ogni imperfezione o occhiaia, usando un correttore chiaro, senza perdere tempo a sfumarlo, poiché presto andrà coperto. Lo scopo è di creare un incarnato perfetto e radioso. A tale fine, ci occorrerà un fondotinta dalle caratteristiche particolari: dovrà essere a lunga durata, avere un effetto opaco e una tonalità leggermente più chiara rispetto al colore della nostra pelle; dovremo, quindi, riuscire a riprodurre un look da bambola di porcellana, senza la minima imperfezione. Dopo aver applicato il fondotinta con una spugnetta (o con un apposito pennello), facendo attenzione a stenderlo in modo omogeneo e coprente, lo fissiamo con una cipria chiara. È sempre preferibile usare quella trasparente, poiché non altera il colore della base in nessun modo. Optiamo, poi, per un velo di blush rosa acceso, dai toni del rosso. Qui bisogna stare molto attenti a sfumare il colore. Applichiamolo al centro delle gote, per dare un tocco di freschezza al viso, proprio come facevano le giovani negli anni '50. E la base è pronta!

46

Gli occhi

A questo punto, focalizziamoci sul make up occhi anni '50. Anche in questo caso utilizzeremo solo colori opachi e neutri: applichiamo un ombretto molto chiaro, color gesso, sulla palpebra mobile, senza oltrepassare la piega dell'occhio; poi utilizziamo un colore più scuro, magari un marrone non troppo carico, e lo sfumiamo con un piccolo pennello apposito, proprio nella piega dell'occhio, da metà occhio verso l'esterno (ciò garantirà profondità allo sguardo, che in caso contrario risulterebbe spento). Non dimentichiamoci assolutamente della riga di eyeliner sugli occhi: dovremo utilizzarne uno nero scuro, e fare una linea spessa qualche millimetro dall'attaccatura delle ciglia, che parte sottilmente dall'interno dell'occhio, e si inspessisce, terminando in modo appuntito, almeno un centimetro oltre l'estremità esterna dell'occhio. La codina finale, immancabile, dovrà seguire la linea delle ciglia inferiori, così saremo sicure di non sbagliare l'inclinazione per il nostro make up anni '50. Questo, infatti, è il tratto più tipico del trucco anni '50. Se non fossimo particolarmente esperte, utilizziamo un eyeliner in penna, simile a un pennarello, e più facile da gestire.

Continua la lettura
56

Le labbra

Ora, non ci resta che concentrarci su un dettaglio molto importante, le labbra, rendendole carnose e sensuali: aiutandoci con un pennellino, preleviamo il prodotto dal rossetto, e lo poniamo sulle labbra delicatamente, partendo con il definire la linea di contorno; questo passaggio è fondamentale, perché potrebbe dare il tocco di qualità, o distruggere il nostro look, perciò non bisogna assolutamente "strabordare"; dopo aver perfezionato il contorno labbra, iniziamo a mettere il rossetto, senza l'uso del pennellino, sul resto delle labbra, tamponando con un fazzolettino per eliminare l'eccesso. Il colore deve essere rigorosamente rigorosamente rosso, ciò renderà il nostro look irresistibile e seducente. Per quanto riguarda la tonalità, essa varia ovviamente in base alla carnagione: scegliamo un rosso scuro, freddo, se abbiamo la carnagione chiara. Se invece abbiamo colori mediterranei, con sottotono caldo, potremo optare per un corallo, più tendente all'aranciato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Stendiamo l'ombretto color gesso con le dita, per garantire maggiore fissaggio e intensità.
  • Dosare bene la quantità di trucco è basilare, se si esagera il risultato è il pericolosissimo effetto "pagliaccio".
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come realizzare un make-up anni '80

Il make-up, è da sempre uno strumento utilizzato dalle donne per migliorare il proprio aspetto e minimizzare i difetti del viso. Nel corso degli anni, tale tecnica è soggetta a cambiamenti che vanno a pari passo con le mode e le tendenze del momento....
Make Up

Come realizzare un make-up per i 18 anni

Il diciottesimo compleanno è una tappa molto importante: segna il passaggio alla vita adulta, con le sue gioie e le sue responsabilità. Le ragazze vogliono essere perfette per quest'occasione che si presenta una sola volta nella vita, vogliono sentirsi...
Make Up

Come realizzare un make-up anni ‘20

The roaring twenties: gli anni ruggenti. L'estetica e la moda di quei decenni hanno lasciato un segno indelebile nella storia del design e della moda, e quel tipo di look ci rimanda l'immagine di feste e serate alla Grande Gatsby. Quale ragazza non ha...
Make Up

Make up: trucco anni '70

Gli anni Settanta simbolo di libertà, pace, amore ed espressività sono un periodo abbastanza complesso sia da un punto di vista sociale che culturale. Ovviamente i cambiamenti a cui una società fino ad allora dominata da idee borghesi va incontro si...
Make Up

Come realizzare un make up da pin-up

Avete mai visto quei poster in cui appaiono delle belle ragazze con le gonne a pois e le bandane in testa? Sono le immagini delle pin-up anni Cinquanta che conservano sempre un certo fascino. Oggi si organizzano molte feste a tema e questi favolosi anni...
Make Up

Come realizzare un make up fluo

Il make up fluo andava molto di moda negli anni '80, ma di recente molte delle tendenze di quell'epoca sono ritornate di moda. Tra queste vi è proprio il trucco fluorescente. Per realizzarlo non serve essere dei make up artist di professione, ma basta...
Make Up

Come realizzare un nude make up

Il make up è fondamentale per moltissime donne. È oramai importante quanto l'abbigliamento o l'acconciatura. Nient'altro è in grado di valorizzare i lineamenti femminili come il trucco. Per questa ragione sono tantissime le donne che non rinunciano...
Make Up

Come realizzare un make-up stile zombie

Halloween è alle porte e i preparativi fervono. Per esaltare il tema, un make-up stile zombie è perfetto. I materiali che servono per poterlo realizzare sono semplici ed alla portata di tutti. Inoltre, con un minimo di manualità, il risultato si rivelerà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.