Come realizzare un ciondolo di fimo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il fimo è una pasta sintetica termoindurente solitamente venduta in pani colorati molto facile da modellare e utilizzabile per creare oggetti bellissimi, come ad esempio ciondoli per collane e portachiavi tanto per citarne alcuni. A tale proposito, ecco una guida con alcuni consigli su come realizzare un ciondolo di fimo.

25

Occorrente

  • pasta modellabile
  • stuzzicadenti
  • mattarello per paste modellabili
  • carta forno
  • minuteria per bijoux
  • pinze a becco tondo
  • fornetto
35

Lavorare la pasta di fimo

Per realizzare un ciondolo ad esempio forma di rosa, vi conviene prendere della pasta modellabile dei colori che preferite, uno o al massimo due tinte differenti. Dato il soggetto, i colori più adatti sono il rosso o il rosa. Iniziate adesso lavorare la pasta fimo per ammorbidirla. Schiacciatela e tiratela bene con le mani fino a quando la pasta non sarà finalmente abbastanza morbida da essere lavorata senza problemi. Una volta ammorbidita, fate delle piccole palline ovvero una per il centro del fiore, e sette leggermente più grandi.

45

Realizzare il ciondolo

Per realizzare il ciondolo con la pallina modellata per il centro del fiore, fate un salamino lungo e sottile, appiattitelo a arrotolatelo su se stesso. In questo modo otterrete il bocciolo della rosa. Con le sette palline, invece, procedete a creare i petali. Adesso prendete un pezzo di pasta verde per fare le foglie della rosa: modellate due foglioline e con uno stuzzicadenti disegnatevi sopra le linee tipiche delle foglie. Attaccatele al corpo della rosa, poi prendete un chiodino a T e infilatelo dentro il corpo della rosa dal di sotto e create un'asola, utilizzando un paio di pinze a becco tondo. A questo punto il ciondolo può considerarsi ultimato per cui non vi resta che prendere le varie sgorbie specifiche per modellare della pasta, e procedere con le finiture del caso eliminando porosità e sbavature lasciando poi essiccare il tutto, magari lucidarlo prima con una spugnetta leggermente bagnata in acqua.

Continua la lettura
55

Procedere con la cottura

A lavoro ultimato, potete decidere se lasciare il fimo al naturale oppure procedere con la cottura nel fornetto specifico per le sculture. In tal caso cospargete la superficie del ciondolo con della vernice finale, in modo da ottimizzare il risultato e rendere il manufatto molto più raffinato. Se invece avete intenzione di colorare il ciondolo potete usare sia sei colori ad olio che a tempere e dopo che si sono essiccati, applicare il suddetto flatting trasparente e poi procedere con la cottura nel fornetto. Con queste tecniche molto professionali, potrete dunque creare tanti altri oggetti simili e regalarlo magari a parenti ed amici, con la certezza che saranno molto apprezzati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come realizzare un ciondolo a forma di fiorellino con il fimo

Negli ultimi tempi il fimo è entrato nel cuore di molte persone appassionate di handmade. Il fimo è una pasta sintetica modellabile e termoindurente, presente in commercio in moltissimi colori. La sua malleabilità permette di creare forme e oggetti...
Accessori

Come creare un gufo in fimo, portachiavi o ciondolo

In questa guida vedrete come potete creare un ciondolo o un portachiavi a forma di gufo, utilizzando il fimo in maniera facile e veloce e senza sporcare molto. Il fimo infatti è una pasta sintetica che potete modellare per creare qualsiasi oggetto voi...
Accessori

Come pulire un ciondolo di fimo

Sicuramente il fimo è una pasta polimerica che prima viene lavorata e poi cotta, è un materiale estremamente solido che mantiene all'interno una struttura porosa una volta cotta. Ideale per la bigiotteria in miniatura come i mini-gioielli a forma di...
Accessori

Come realizzare un ciondolo con charms

I gioielli, come tutti gli accessori, danno quel tocco in più ad un look anonimo, rendendolo unico e originale. Un paio di orecchini stravaganti, un anello con una pietra dal colore deciso o un bracciale impreziosito da charms sono in grado di rendere...
Accessori

Come Realizzare Una Collana Di Hello Spank Con Il Fimo

Il fimo è una pasta modellabile a base di plastica in polvere, plastificanti ed additivi. È reperibile in qualsiasi negozio di fai-da-te o talvolta anche in cartolerie abbastanza fornite. Può assumere le forme più svariate per la creazione di diversi...
Accessori

Come realizzare un ciondolo fai da te

Se tra i vostri hobby preferiti avete quello di realizzare oggetti personali che diventino poi dei veri e propri gioielli, potete cimentarvi nella creazione di diversi manufatti da indossare sia personalmente che da regalare ad amici e parenti. In riferimento...
Accessori

Come realizzare ciondoli tartarughe in fimo

Il "fimo" è una pasta modellabile con la quale è possibile creare vari tipi di oggetti tra i quali degli originali e simpaticissimi ciondoli della forma che desideriamo. Questo tipo di pasta è definita "termoindurente" in quanto per solidificarsi nella...
Accessori

Come realizzare un ciondolo di resina

Sono in molti ad amare la splendida arte del fai da te, questa infatti non sono consente di imparare tecniche davvero originali, ma allo stesso tempo offre anche l'opporunità di risparmiare notevoli somme di denaro. Infatti, realizzando da soli vari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.