Come Realizzare Magliette Hippy Con La Tecnica Del Tie Dye

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le magliette Tie Dye sono quelle magliette che di solito venivano indossate negli anni settanta dagli hippy, ovvero coloro che venivano chiamati figli dei fiori. Nel caso in cui vi fosse venuta voglia di creare una di queste magliette esattamente come quelle che venivano usate in passato, qui potrete trovare varie metodi per realizzare queste magliette facilmente, la tecnica è semplice basta solamente avere un po’ di fantasia.

26

Occorrente

  • Una maglietta bianca (di cotone)
  • Elastici di grandi dimensioni o spago
  • Coloranti per stoffa (i colori base come il rosso, il giallo e il blu)
  • Guanti in lattice
  • Mestolo
  • Delle terrine (tante quante il numero dei colori che volete creare)
  • Cera da sciogliere
36

Innanzitutto bisogna fare dei nodi su tutta la maglietta, legati poi con degli elastici oppure del filo (come lo spago). Di seguito saranno riportati i vari metodi di procedimento.
Primo metodo (magliette colorate): Se vuoi modificare una maglietta già colorata bisogna metterla in ammollo nell’acqua con candeggina per alcune ore. Dopodiché dopo averla risciacquata, slega tutti i nodi in maniera che le decorazioni siano tono su tono, però nella maggior parte dei casi le parti chiare della maglietta tendono ad andare al colore rosa.

46

Secondo metodo (magliette bianche): Se si vuole adoperare con una maglietta bianca di cotone per prima cosa bisogna fare sempre molti nodi con elastici o fili (spago), dopodiché prendi i coloranti per la stoffa di vari colori (come il rosso, verde, blu e giallo in modo che mischiandosi tra di loro possano formare altri colori, come arancione e viola), metterli nell’acqua in una ciotola diversa per ogni colore e mescolarli per bene. Una volta che i colori si saranno diluiti completamente, prendere la maglietta e mettere ognuno dei suoi nodi nella ciotola con il colore che si desidera (è consigliato mettere ogni nodo in ciotole con colori diversi in modo da creare così una maglietta color arcobaleno).

Continua la lettura
56

Terzo metodo: Se sei bravo a disegnare ed hai abbastanza fantasia puoi provare tu stesso a fare qualcosa sulla maglietta, ovvero " batik " (tecnica usata per colorare i tessuti a riserva, mediante la copertura delle zone che non si vogliono tinte tramite cera o altri materiali). Bisogna disegnare della maglietta le parti che poi dovranno rimanere bianche, dopodiché fai sciogliere della cera bianca e ricopri i disegni fatti in precedenza. Una volta che la cera si sarà asciugata applicare il colorante come nel secondo metodo. Quando la maglietta si sarà asciugata completamente, bisogna mettere della carta assorbente come lo Scottex sopra la cera, per poi passare il ferro da stiro affinché il suo calore scioglierà la cera. Sarà necessario applicare questa operazione ogni qual volta la cera non si sarà assorbita completamente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le magliette che vengono meglio sono quelle in cotone, se sono sintetiche potrebbero non prendere bene il colore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come creare magliette personalizzate

Il look è importante oggi, perché il modo in cui vestiamo esterna la nostra professionalità agli occhi degli altri, ma soprattutto perché vestire come più ci piace ci fa sentire meglio con noi stessi: ecco perché ognuno è sempre in cerca dell'abbigliamento...
Moda

Come indossare le magliette con scollo a barca

Tra le varie icone lanciate dalla moda, esiste una delle t-shirt più classiche amata dalle donne di ogni età e di ogni stile: la maglietta con lo scollo a barca. Si tratta di una semplicissima t-shirt in maglia o in cotone, caratterizzata da uno scollo...
Moda

Come indossare le magliette con scollo a V

Le magliette con lo scollo a V sono indossate principalmente dall'uomo.Lo scollo a V da sempre attrae. L'attrazione è dovuta dal fatto che questa maglia, fino a qualche decennio fa, veniva utilizzata come maglia intima, quindi in passato, vedere un uomo...
Moda

Come fare un pareo con la tecnica Batik

Estate e vacanze al mare, fanno subito venire alla mente il pareo, un accessorio presente in quasi tutti i guardaroba delle donne. Che sia in tinta unita o fantasia, lungo o corto, il pareo rappresenta l'indumento ideale da indossare per andare al mare....
Moda

Come Decorare Una T-shirt Con La Tecnica Del Batik

Il Batik è una tecnica di decorazione del tessuto. È un'arte antichissima, molto diffusa in Oriente e riscoperta dalla moda italiana negli anni '70. Consente di realizzare motivi coloratissimi, immagini originali e di grande effetto con l'uso della...
Moda

Come abbinare i jeans a zampa

Il tipo di jeans, "a zampa di elefante", di cui tratteremo qui di seguito, fece gran furore negli anni '70. Questo classico modello si presenta "a campana" nella parte inferiore, dal ginocchio alla caviglia. Divenne presto uno dei simboli di distinzione...
Moda

Come realizzare una stampa su t-shirt con lo stencil

La tecnica dello stencil si usa per decorare muri, pareti interne o mobili da restaurare con fantasia. Lo stencil è sostanzialmente una figura intagliata sulla carta, da fissare alla superficie che si intende decorare. Con una spugnetta imbevuta di colore...
Moda

Come ottenere un look boho-chic

Lo stile boho-chic o "del viaggiatore", risale al ventesimo secolo. Tuttora è molto in voga tra le giovani ragazze e le grandi icone della moda. Modelle come Kate Moss, Sienna Miller e molte altre lo hanno riportato in auge. Per ottenere un look boho-chic,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.