Come realizzare i dreadlock con l'uncinetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si pensa ai Dreadlock, la prima cosa che ci viene in mente è qualcosa di sporco e poco ordinato. In realtà niente di tutto questo corrisponde a realtà in quanto questa pettinatura rappresenta una sorta di forma d'arte realizzata con il corpo, più in particolare con i capelli. Se anche noi abbiamo sempre desiderato realizzare questo speciale tipo di pettinatura, ma non ne abbiamo mai avuto la capacità, ecco di seguito alcuni semplici consigli su come realizzare i dreadlock con l'uncinetto.

25

Occorrente

  • Pettine a denti stretti
  • Pettine in metallo a denti stretti
  • elastici piccoli e morbidi
35

In primo luogo quello che dobbiamo fare è preparare tutto l'occorrente per realizzare questo tipo di pettinatura. Oltre alla normale attrezzatura del caso, dobbiamo procurarci anche una grande dose di pazienza in quanto, come andremo a vedere di seguito, si renderà necessaria e utile durante la lavorazione. Cominciamo quindi con il lavare accuratamente i capelli utilizzando solo shampoo neutro e non aggressivo. Una volta terminato il lavaggio, lasciamo che i capelli si asciughino in modo naturale all'aria aperta.

45

Trascorso il tempo necessario procediamo a pettinare accuratamente i capelli utilizzando un pettine a denti stretti. In questo modo abbiamo la certezza di separare perfettamente tutte le ciocche ed eliminare eventuali nodi. Sempre utilizzando il pettine, separiamo i capelli in tante piccole ciocche, possibilmente dello spessore di qualche centimetro. Una volta pronte, leghiamole sul fondo utilizzando elastici morbidi. Continuiamo fino a quando tutti i capelli non sono perfettamente suddivisi in tante piccole ciocche che ricoprono in modo simmetrico la testa.

Continua la lettura
55

Terminata tutta l'operazione, possiamo passare alla fase successiva ovvero a creare l'effetto arruffato delle ciocche. Per questo passaggio abbiamo bisogno di avvalerci dell'aiuto di un pettine in metallo in modo da non rendere i capelli elettrostatici. Cominciamo con il sciogliere la prima ciocca che si trova in alto e nella parte posteriore della testa. Togliamo l'elastico, con la mano lisciamo verso il basso la ciocca, subito dopo con il pettine procediamo a pettinarla nel senso opposto dei capelli. Già nel giro delle prime spazzolate possiamo notare come si formi l'effetto arruffato. Una volta terminato, leghiamo la ciocca ottenuta in alto proprio vicino alla cute. Adesso con l'aiuto in un uncinetto o di un apposito uncino, iniziamo ad intrecciare i capelli da sinistra verso destra e viceversa. Il segreto per ottenere un buon risultato sta tutto nel compiere i gesti in modo veloce e consecutivo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

5 consigli per mantenere puliti i dreadlock

I dreadlock, più comunemente conosciuti come i capelli rasta, sono una capigliatura tradizionale che proviene dall'Africa, dall'India e dalla Giamaica e la quale si è imposta anche nel continente europeo e nel resto del mondo, una moda molto in voga...
Capelli

Dreadlock: consigli per farli durare a lungo

Dreadlock, l'ultima frontiera della moda sta riscuotendo un successo enorme tra giovani e giovanissimi. Oltre che una moda, è anche uno stile e una filosofia di vita, che affonda le proprie radici nella storia. Uno dei problemi principali, a livello...
Capelli

10 consigli per pettinature stile rasta

Voglia di un colpo di testa? Perché non azzardare con la prossima acconciatura? Lo stile rasta è spesso associato alla gioventù e a un certo tipo di sottocultura, ma negli ultimi anni è diventato molto popolare tra giovani e meno giovani. Capelli...
Capelli

Come farsi i dread

Sono davvero in tanti coloro che amano questo stile un po' diverso dal normale, ed è per questo motivo che desideriamo proporvi una guida per capire come farsi da soli i dread.Iniziamo subito con il dire che cosa siano i dread, prima di dire come si...
Capelli

Come realizzare dreadlocks originali

I dreadlocks o rasta, sono un'acconciatura di capelli davvero originale. I dreadlocks, possono variare il loro spessore e possono essere fatti solo su alcune tipologie di capelli. Per scoprire come poter realizzare da soli dei dreadlocks originali, leggete...
Capelli

Come realizzare un dread sui tuoi capelli

Ti hanno sempre affascinato e ne vorresti almeno uno tra i capelli, qui si parla di dreadlocks chiamati anche rasta. Potresti rivolgerti a un parrucchiere professionista, oppure realizzarli a costo zero a casa, come? In questa guida ti spiego come realizzare...
Capelli

Come realizzare i dreadlocks utilizzando un panno di lana

In questa guida, che stiamo per stilare, vogliamo parlare dei famosi e diffusi, capelli rasta. Nello specifico vogliamo discutere un po’ sul come poter realizzare, con le proprie mani ed in maniera veramente semplice, i così detti dreadlocks, utilizzando...
Capelli

Come realizzare dei finti dreadlocks

I dreadlocks o dread (comunemente ed erroneamente definiti 'rasta') rappresentano una delle acconciature più amate/odiate della storia. I dread sono formati aggrovigliando i capelli su se stessi e si possono ottenere in svariati modi, usando l'uncinetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.