Come raccogliere i capelli corti quando fa caldo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando ci sono quaranta gradi all'ombra e il tasso di umidità nell'aria è molto alto, il calore può far diventare i vostri capelli più deboli e piatti. L'importante è idratare religiosamente i capelli con una buona maschera nutriente, durante tutta la stagione calda, per proteggere la vostra chioma e renderla più fluente e brillante. Scegliete i prodotti adatti al vostro tipo di capello e cercate di dedicarvi alla loro idratazione almeno una volta alla settimana, per tutta la durata dell'estate. Seguendo questi accorgimenti, infatti, è possibile apparire bellissime, indipendentemente dalla temperatura esterna. A questo proposito, ecco di seguito alcuni passi che vi aiuteranno a capire come raccogliere i capelli corti quando fa caldo.

26

Occorrente

  • Forcine
  • Elastico
  • Fascia
  • Cerchietto
  • Bandana
36

Se la lunghezza dei vostri capelli consente di poter fare almeno una piccola coda, cominciate pettinando per bene tutti i ciuffi, in modo che siano quanto più lisci possibile. Sempre aiutandovi con un pettine, tirate all'indietro tutte le ciocche e fermatele poi un elastico. Per un risultato migliore, potrebbe essere utile inumidire prima i capelli. A questo punto, bisognerà recuperare tutti i ciuffi che, essendo troppo corti, continuano a fuoriuscire dal codino.

46

Procuratevi quindi delle forcine (marroni se avete i capelli castani e volete che si camuffino) e iniziate ad agganciare le ciocche che scendono, facendo attenzione a che non si formino nodi antiestetici. Se volete ottenere un look più sbarazzino, al posto delle mollettine classiche potete optare per i fermagli a clip colorati, che vi permetteranno di raccogliere una maggiore quantità di capelli in modo più semplice.

Continua la lettura
56

Quando siete in spiaggia e le temperature sono molto elevate, potete ricorrere anche a sistemi meno eleganti, ma comunque efficaci. Chi ha un classico carré corto con una frangetta piuttosto ingombrante, potrà liberare la fronte usando una fascia elastica abbastanza larga, in grado di arrivare a prendere anche i ciuffi più corti. In alternativa, si può optare per un cerchietto, che porti indietro la frangia.

66

Ideale per una cena o una serata importante, la treccia francese vi consentirà di intrecciare anche le ciocche più ribelli, facendo aderire i capelli direttamente alla testa. Cominciate portando indietro il ciuffo anteriore e procedete con la classica treccia. Dopo un paio di giri, inserite man mano le ciocche di capelli laterali e unitele all'intreccio principale del centro. Quando avrete terminato, chiudete la treccia con un elastico e nascondete il codino finale avvolgendolo verso l'interno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Capelli: 10 modi di portare la treccia

La treccia è il metodo più antico per raccogliere i capelli e, allo stesso tempo, aumentare il fascino e la bellezza delle donne. Tutt'oggi i più famosi stilisti utilizzano le trecce per rendere le modelle ancor più stravaganti, tant'è che sono diventate...
Capelli

Capelli: come fare la treccia pancake

Avere i capelli molto lunghi e corposi, permette di realizzare parecchie acconciature eleganti, casual e sportive. Le acconciature possono essere realizzate per diverse occasioni glamour, chic e di tendenza e rendono l'aspetto di ogni donna sensuale,...
Capelli

Come fare una treccia ai capelli

Anche i più famosi tricologi sostengono che lavare troppo spesso i capelli li rende fragili e debilitati. È quindi necessario trovare un'acconciatura che consenta di tenere i capelli in ordine anche quando non è possibile. Più elegante ed originale...
Capelli

Come realizzare un'acconciatura raccolta di lato

Se siete alla ricerca di un'acconciatura veloce e pratica ma al contempo cercate anche un certo tocco chic e signorile, quella che vi proporremo oggi farà al caso vostro. L'acconciatura di cui stiamo parlando è un'acconciatura raccolta di lato. Per...
Capelli

Come Realizzare Una Treccia Al Contrario

La treccia... Da sempre vezzo e passione delle bambine che adorano farsi acconciare nei modi più originali. Per le donne dell'antichità, intrecciarsi i capelli reciprocamente era un rituale che favoriva momenti di piacevole incontro e socializzazione...
Capelli

Come fare una treccia inglese

Lo sappiamo bene, noi donne amiamo tutto ciò che ha a che fare con la moda, con il trucco e con i capelli. Una "problematica" piuttosto diffusa in molte donne riguarda appunto i capelli; si perché tentare di riprodurre anche le pettinature più semplici...
Capelli

Come fare una treccia a cascata

Le trecce hanno sempre costituito una moda per tantissime donne di qualsiasi età. Oltre a quella classica, esistono oggi tantissime altre varianti di trecce che possono adattarsi a seconda dell'età, del tipo di capello, dal loro colore e dall'occasione...
Capelli

Come realizzare una treccia con capelli corti

Intrecciare i capelli, è sempre stato un classico modo di acconciarli e ordinarli. Le trecce sono tornate di moda negli ultimi tempi, tanto che molte star di Hollywood amano sfoggiarle sui vari red carpet, e non ci rinunciano nemmeno se i capelli non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.