Come pulire una borsa in fettuccia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se avete acquistato un'elegante borsa in fettuccia ed intendete pulirla a fondo in quanto sporca o magari piena di sabbia se la usate per il mare, l'operazione va eseguita accuratamente per evitare che il tessuto di cui si compone, si possa danneggiare o scolorirsi. In riferimento a ciò, nei passi successivi di questa guida, troverete delle indicazioni utili su come pulire la vostra funzionale borsa in fettuccia.

25

Occorrente

  • Recipiente con acqua tiepida
  • Sapone neutro
  • Latte detergente
  • Panno in cotone
  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto Bianco
35

Analizzare la macchia

Il primo passo da fare consiste nell'analizzare di che natura sia la macchia; infatti può essere trucco, un penna lasciata incustodita, una bevanda e tanti altri prodotti di uso comune. Premesso ciò potete poi regolarvi di conseguenza nell'utilizzare dei prodotti adeguati atti a massimizzare il risultato, ed ottenere la vostra borsa di nuovo perfettamente pulita ed elegante.

45

Utilizzare un panno pulito

Anche se spesso queste borse hanno l'aspetto delle pochette, di piccoli beauty, è altamente sconsigliabile usarle come borsette portatrucco: le matite, i gloss, spesso non chiusi alla perfezione, rischierebbero di macchiarla irreparabilmente, tuttavia se dovesse capitare è buona norma usare del latte detergente, proprio quello che usiamo per struccarci. Meglio evitare quello bifasico, troppo oleoso e soprattutto non bisogna strofinare, la fibra si deformerebbe. È necessario limitarsi a fare pressione sulla macchia con un panno in cotone, ma tuttavia è sufficiente utilizzare anche un panno pulito da cucina, imbevuto di latte detergente. Sconsigliabile l'ovatta o un fazzoletto di carta perché rischierebbero di lasciare traccia sulla borsa, dei loro 'pelucchi' bianchi difficilissimi da togliere. Per macchie più estese come ad esempio polvere, smog o sudore è invece consigliabile immergere la borsa in un recipiente di acqua appena tiepida, con l'aggiunta di sapone neutro o di Marsiglia.

Continua la lettura
55

Usare del bicarbonato di sodio

Dopo circa un'oretta di ammollo, la borsa dovrebbe aver perso il suo sporco e dunque risultare pronta per essere privata in buona parte dell'acqua e quindi strizzata per poi essere messa ad asciugare all'aria aperta, evitando però i raggi diretti del sole, che potrebbero scolorirla. Di particolare efficacia può tuttavia risultare l'uso del bicarbonato di sodio, in quanto essendo un prodotto leggermente abrasivo, è in grado di rimuovere anche delle macchie più ostili ed in particolare dissolvere delle incrostazioni. Miscelando poi la sostanza con dell'aceto bianco, serve tra l'altro ad eliminare anche gli aloni generati dalle macchie stesse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come creare una valigetta psichedelica

Dedicarsi al bricolage è senza dubbio un hobby in grado di stimolare appieno la nostra creatività. Tutto si può modificare per ottenere una cosa nuova ed originale. Basta solo lasciarsi trasportare dalla vostra vena creativa. Gli oggetti che potrete...
Accessori

Come Riparare Gli Occhiali Se Cade Una Lente

Al giorno d'oggi gli occhiali, sia da vista che da sole, hanno un costo abbastanza elevato. Anche se sono una sorta di protesi da cui è difficile separarsi, non sempre li proteggiamo in modo adeguato. Gli interventi di sistemazione in molti casi risultano...
Accessori

Come realizzare dei bracciali in lycra

La lycra è un tipo di fettuccia, reperibile in un negozio di tessuti o merceria, ed è un materiale molto versatile che possiamo utilizzare in diversi modi, come ad esempio per realizzare dei simpatici e coloratissimi bracciali. Aggiungendo infatti...
Capelli

Come fare i ricci senza usare ferro o piastra

Qualora siate abbastanza stufe del fatto che la vostra capigliatura non possegga una forma che vi aggrada oppure siate stanche di sprecare del tempo inutile per realizzare dei capelli a coda di cavallo?Non dovrete assolutamente preoccuparvi in quanto,...
Capelli

5 modi di fare i capelli ricci senza ferro

Per le amanti della cura del proprio corpo, la salute dei capelli è fondamentale. Agenti esterni come vento e sole o il phon e la piastra, minano al loro benessere. Allo stesso tempo, nessuno vorrebbe però rinunciare ad un qualche effetto particolare...
Moda

Come Travestirsi Da Pippo

Pippo rappressenta esattamente un personaggio immaginario dei cartoni animati e fumetti Disney. Moltissimi bambini adorano questo personaggio, i quali lo scelgono spesso come travestimento. Dunque, continuate a leggere le semplici indicazioni riportate...
Accessori

Idee per gioielli in plastica riciclata

Ormai si conosce bene la rilevanza che la pratica del riciclo riveste quando si vanno a smaltire tutti i tipi di rifiuti. Ancora meglio, vi consigliamo, è perseguire un riciclo diretto. Come? Semplice: utilizzare il materiale che non ci serve più per...
Moda

Come scegliere un costume stile vintage

Oggi sono ritornati in auge molti capi di abbigliamento in stile vintage, e tra questi anche i costumi da bagno; infatti, invece di quelli osè, tipici delle spiagge incantevoli del Brasile, i brand più famosi del settore, hanno riproposto i vecchi modelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.