Come pulire un diamante

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

È risaputo che il diamante sia uno dei minerali più preziosi al mondo. Questa pietra è caratterizzata da una consistenza molto dura, viene intagliato e levigato così da riuscire a sprigionare una brillantezza ammaliante se esposto alla luce e si può indossare tutti i giorni, in quanto è proverbialmente e non solo, qualcosa che durerà "per sempre". L'uso quotidiano e l'esposizione a prodotti di cosmesi, polvere e quant'altro possono portare il diamante all'usura, opacizzando la sua magnifica lucentezza. Di seguito riporterò la procedura da seguire oer pulire un diamante.

27

Occorrente

  • recipiente ,soluzione per diamanti, lente di ingrandimento
37

Una prima cosa da evitare assolutamente è pulire il Diamante nel lavandino, in quanto nel farlo potreste rischiare di perderlo, come nel caso della corona, nella quale basta che una pietra sia leggermente instabile perché in un attimo cada e si perda. Il luogo adatto per la pulizia dei gioielli è un tavolo molto ben illuminato, sul quale dovrete poggiare una piccola bacinella o un recipiente analogo, contenente un prodotto specifico per la pulizia dei diamanti nella scelta del quale potrete, anzi dovrete farvi aiutare dal vostro gioielliere di fiducia,
L'uso di questo prodotto è fondamentale, non si dovrebbe mai utilizzare il sapone per pulire i diamanti perché contiene sostanze chimiche che possono lasciare un sottile film sul diamante, il quale andrebbe ad opacizzare la pietra stessa. Inoltre alcuni saponi sono duri abbastanza da provocare danni alle impostazioni della pietra, se esposta a tale trattamento per un prolungato arco di tempo.

47

Nel caso in cui non avessi tempo di recarti dal gioielliere, è possibile produrre una lozione per la pulitura fatta in casa: mescolando una parte di ammoniaca e tre parti di acqua distillata, (o anche qualche prodotto delicato per la pulizia dei vetri), otterrai un ottima soluzione sostitutiva di quella originale. Una volta posizionata dunque la bacinella sul tavolo, dovrete mettervi a bagno i diamanti e attendere circa una trentina di minuti, così da dare allo sporco di sciogliersi a dovere. In seguito, con l'ausilio di uno spazzolino da denti, procederete ad eliminare delicatamente dalla pietra ogni traccia di sporcizia residua.

Continua la lettura
57

Osserva ora l'oggetto da vicino, per verificare che non siano rimaste zone opache o sporche. In questa fase aiuterebbe tantissimo l'utilizzo della lente di ingrandimento, molto efficace e di uso largamente diffuso per la pulizia della piccola gioielleria. Se hai un anello da pulire assicurati di pulire la parte inferiore del diamante, che è dove la maggior parte dello sporco si annida.

67

Dopo aver verificato l'effettiva pulizia del Diamante, dovrete risciacquarlo con cautela con dell'acqua dolce preferibilmente calda, così da poter rimuovere definitivamente ogni traccia della soluzione detergente. Lascia che il diamante si asciughi e mettilo su un panno morbido.
Raccomando infine di non esagerare con la pulizia, in quanto Tieni a mente che se però esageri con la pulizia farai solo in modo di diminuire ulteriormente la brillantezza e la lucentezza della pietra stessa, quindi dopo averli puliti profondamente per mantenere la pietra lucida e brillante basterà pulirlo quotidianamente (soprattutto se è un anello) con un panno liscio magari di microfibra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come determinare un vero diamante

Il diamante è il gioiello per eccellenza: è quello più luccicante, il più costoso e spesso viene accostato al simbolo più classico dell'amore di un uomo verso la propria donna. Ma la sua preziosità è dovuta anche alla sua rarità, per questo motivo...
Accessori

Come pulire un anello di brillanti

Se abbiamo un anello di oro o di platino con dei brillanti e lo vogliamo pulire, è importante eseguire delle operazioni corrette per evitare di danneggiarlo e fargli perdere splendore e soprattutto valore. A tale proposito, nei passi successivi di questa...
Accessori

Come pulire un anello d'oro

Gli accessori in oro, che siano collane, orecchini o bracciali, sono davvero belli e permettono di arricchire un look in modo unico, dando una luce speciale ad ogni viso o arricchendo un punto del corpo ma non sono sempre facili fa pulire. Scoprite come...
Accessori

Come pulire le scarpe in camoscio

Uno degli accessori femminili che maggiormente suscitano interesse nella vita di una donna sono sicuramente le scarpe. Ne esistono di tantissime forme, colori e materiali. Uno dei materiali più delicati e più difficili da pulire è il camoscio, che...
Accessori

Come utilizzare il dentifricio per pulire i monili d'argento

Molti di voi forse non sanno che in casa ci sono dei prodotti di largo consumo che possono ritornare utili per pulire svariati oggetti e tra questi i monili d'argento. Nello specifico parliamo del dentifricio che deve comunque essere particolare, e...
Accessori

Come pulire le scarpe in pelle

Le scarpe di pelle richiedono una manutenzione attenta e scrupolosa, finalizzata a conservarne intatta la bellezza e le qualita. Vista l'estinzione dei lustrascarpe, questa cura è un'operazine che grava sul possessore del capo stesso. Pulire le scarpe...
Accessori

Come pulire i tuoi gioielli

All'interno di questa guida andremo a occuparci di gioielli. Nello specifico, come avrete sicuramente già letto nel titolo della guida, ci concentreremo su come si debbano pulire i tuoi gioielli. La guida sarà composta da un passo introduttivo alla...
Accessori

Come pulire le scarpe scamosciate con l'olio

Nel caso in cui dobbiate pulire delle scarpe scamosciate che, accidentalmente, si sono macchiate con dell'olio e non sapete come fare, allora vi conviene leggere attentamente i passi successivi di questa guida. Infatti, di seguito, troverete metodi e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.