Come pulire un Cappello di feltro

Tramite: O2O 28/09/2016
Difficoltà: facile
16
Introduzione

Il feltro è un materiale utilizzato sin dall'antichità per borse e cappotti, ma specialmente per cappelli. Questo tutorial dà dei consigli su come è possibile pulire un cappello di feltro. Chiaramente la guida è consigliata per qualsiasi altro capo realizzato con questo materiale: borse, collane, accessori per capelli. Il feltro è elogiato per la facilità di trattamento e la permanenza nel tempo. Esso oggi viene utilizzato per la produzione di abbigliamento ed accessori.

26
Occorrente
  • Sapone neutro
  • Antitarme della lana
  • Forbicine o rasoio
36

Il metodo più utilizzato per pulire un cappello di feltro è quello di esporlo all'aria aperta. Bisogna però prestare attenzione a non sottoporlo per lunghi periodi ai raggi del sole. Questi ultimi potrebbero comprometterne la colorazione, specialmente se è stata effettuata con coloranti naturali. Inoltre, è consigliabile distendere bene il cappello e successivamente bisogna spazzolarlo e strigliarlo accuratamente..

46

Per quanto riguarda il lavaggio è preferibile non servirsi della lavatrice perché può logorare il cappello di feltro. Infatti, si possono creare delle antiestetiche palline. Se ciò si dovesse verificare bisogna evitare di staccarle con le mani; è opportuno l'utilizzo di piccole forbici oppure di rasoi.
L'abluzione manuale deve essere eseguita con acqua calda (intorno ai 50° C) e saponi neutri; bisogna evitare di impiegare detergenti a base di cloro. Infine, è consigliabile risciacquare il cappello con abbondante acqua pulita.

Continua la lettura
56

Per l'asciugatura non bisogna far altro che adagiare il cappello su un piano rivestito con un asciugamano (è fondamentale tenerlo lontano da fonti di calore dirette). Non è opportuno appendere il cappello con le mollette in quanto si possono formare segni e piegature indesiderate. Un ultimo accorgimento riguarda la conservazione degli accessori in feltro. Uno dei problemi più comuni è che il materiale venga attaccato dal tarlo della lana. In questo caso non bisogna scoraggiarsi; combattere questo parassita è abbastanza semplice in quanto si possono utilizzare specifici prodotti da armadio. Un altro procedimento è quello di occludere con prodotti anti-tarlo la superficie. Adesso non resta altro da fare che lasciare asciugare all'aria aperta il cappello. La pulizia è finita e si può sfoggiare tranquillamente il cappello. Seguendo questi consigli la vita del cappello in feltro si allunga ed è possibile godere della sua naturale bellezza indossandolo in qualsiasi occasione.

66
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come realizzare un cappello da Fatina

Che sia per una festa o per semplice divertimento, è bello creare qualcosa da sè, o perché no, insegnare ai nostri bambini a creali da soli divertendoci con loro. Ogni anno vengono proposti nuovi costumi, nuove maschere, ma ce ne sono alcuni che superano...
Accessori

Come realizzare un cappello orientale

I cappelli orientali hanno origine nel Sud Est Asiatico e sono realizzati interamente con la paglia. La loro tesa larga è stata progettata per proteggere i lavoratori sul campo dal sole e dalla pioggia, anche se spesso venivano immersi in acqua e poi...
Accessori

Come pulire un ciondolo di resina

Esistono molti tipi di resina in commercio e molti oggetti realizzati con questo materiale. Con la resina si realizzano diverse creazioni artistiche che vanno da oggetti di bigiotteria come bracciali, ciondoli e fermagli per capelli ma con la resina si...
Accessori

Come ridare forma ai cappelli

In paglia come in feltro, i cappelli rappresentano un accessorio funzionale ma di stile. Negli anni '50 era impensabile uscire senza cappello! Rappresentava l'eleganza e la raffinatezza, per uomini e donne, soprattutto dell'alta classe. All'epoca, le...
Accessori

Come pulire le scarpe in camoscio

Uno degli accessori femminili che maggiormente suscitano interesse nella vita di una donna sono sicuramente le scarpe. Ne esistono di tantissime forme, colori e materiali. Uno dei materiali più delicati e più difficili da pulire è il camoscio, che...
Accessori

Come utilizzare il dentifricio per pulire i monili d'argento

Molti di voi forse non sanno che in casa ci sono dei prodotti di largo consumo che possono ritornare utili per pulire svariati oggetti e tra questi i monili d'argento. Nello specifico parliamo del dentifricio che deve comunque essere particolare, e...
Accessori

Come pulire le scarpe in pelle

Le scarpe di pelle richiedono una manutenzione attenta e scrupolosa, finalizzata a conservarne intatta la bellezza e le qualita. Vista l'estinzione dei lustrascarpe, questa cura è un'operazine che grava sul possessore del capo stesso. Pulire le scarpe...
Accessori

Come pulire le scarpe scamosciate con l'olio

Nel caso in cui dobbiate pulire delle scarpe scamosciate che, accidentalmente, si sono macchiate con dell'olio e non sapete come fare, allora vi conviene leggere attentamente i passi successivi di questa guida. Infatti, di seguito, troverete metodi e...