Come pulire un anello d'oro

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Gli accessori in oro, che siano collane, orecchini o bracciali, sono davvero belli e permettono di arricchire un look in modo unico, dando una luce speciale ad ogni viso o arricchendo un punto del corpo ma non sono sempre facili fa pulire. Scoprite come pulire un anello d'oro senza rischiare di rovinarlo in questa guida.

26

Occorrente

  • Pulitrice elettrica
  • Panetti di cera
  • Panno di tela e panno di lana
  • Segatura
  • Acqua e sapone
36

Pulizia in acqua e soda

Per pulire un anello in oro molto sporco è necessario utilizzare una pentola con acqua calda. Inserite l'anello nella pentola e fate bollire l'acqua aggiungendo un po' di soda. Una volta che l'acqua sarà arrivata a bollore immergetelo in della segatura e infine lucidatelo con un panno morbido in lana. Questa soluzione è davvero pratica e sicura, ma deve essere messa in atto nel caso in cui l'anello sia soltanto sporco, e non quando è graffiato. Se la situazione infatti è quella di un oggetto sciupato, graffiato, che col tempo ha perso il suo splendore, dovrete intervenire in un modo diverso, più approfondito. Saranno possibili due tecniche d'azione: quella della pulitura con spazzola elettrica e quella a mano.

46

Pulizia con spazzola elettrica

Per pulire un anello d'oro sporco con la spazzola elettrica prendete l'anello e sgrassatelo dallo sporco superficiale ponendolo sotto l'acqua corrente, usando uno spazzolino e un del detersivo al limone. Dopo averlo asciugato cospargete l'anello d'oro di cera solida e spazzolatelo con una pulitrice elettrica. Questo particolare strumento vi permetterà infatti di pulirlo a fondo, ottenendo nuova lucentezza ed eliminando eventuali piccoli e fastidiosi graffi dalla superficie circolare dell'anello. Si tratta però di un'azione da effettuare con grande attenzione, perché la forza centrifuga della spazzola potrebbe danneggiare l'anello.

Continua la lettura
56

Pulizia a mano

Per effettuare la pulizia di un anello d'oro a mano avrete bisogno di cera per pulire e lucidare l'oro, essa è reperibile in un negozio di fornitura per orafi ed ha un colore verde sbiadito o rosso. Strofinate il primo panetto di cera su un pezzo di stoffa telata. Procedete quindi con la pulizia strofinando l'anello per sgrossarlo; la cera verde servirà proprio ad eliminare i graffi più profondi. Tramite il medesimo sistema, ma con l'uso di un panno in lana, cospargete il panetto di cera rossa e strofinatelo sulla superficie dell'anello. In questo modo la lucentezza tornerà a rendersi evidentissima. Dopo aver concluso la pulitura a cera dell'anello d'oro, sgrassate il vostro anello con acqua calda e un po' di sapone neutro e fatelo asciugare strofinandolo con un panno di lana.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il vostro anello ha inserti con pietre preziose limitatevi ad una semplice lucidatura con un panno di lana e fate pulire l'anello da un professionista per non rischiare di danneggiarlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come pulire un anello di brillanti

Se abbiamo un anello di oro o di platino con dei brillanti e lo vogliamo pulire, è importante eseguire delle operazioni corrette per evitare di danneggiarlo e fargli perdere splendore e soprattutto valore. A tale proposito, nei passi successivi di questa...
Accessori

Come pulire i gioielli in oro

L'oro è sicuramente un materiale prezioso che necessita delle dovute cure ed attenzioni per mantenere intatta la sua bellezza e soprattutto per poter essere conservato nella maniera più corretta possibile. Si può forse pensare che essendo un metallo...
Accessori

Come pulire un anello d'argento

Spesso capita che si abbia un problema con le posate in argento che, con il tempo, possono perdere la loro lucentezza oppure si possono macchiare di scuro. Per far ritrovare loro la lucentezza e per pulire gli oggetti puoi utilizzare uno spray che trovi...
Accessori

Come togliere un anello incastrato nel dito

Sicuramente è successo anche a voi di provate un anello che non mettevate da tanto tempo e questo vi rimane incastrato al dito. Ovviamente, il dito si gonfia e diventa ancora più difficile liberarvi dell'anello, soprattutto senza farvi del male e senza...
Accessori

Come creare un anello in cabochons

In questo testo leggerete una guida su come realizzare in casa un semplice anello in cabochons, ovvero creerete una pietra con il taglio cabochons attraverso una resina che è facilmente realizzabile in casa. Gli ingredienti sono facilmente reperibili...
Accessori

Come creare un anello diadema

Gli accessori più ricercati e indossati sono gli anelli. Sono belli da vedere e contribuiscono a rendere eleganti le mani. In commercio ne esistono di vari modelli e molti non passano mai di moda. L'anello più ricercato è quello a diadema. Questo tipo...
Accessori

5 consigli per scegliere un anello da uomo

Quando si parla di gioielli, e nello specifico di anelli, si pensa subito alle donne e al tipo di gioiello che potrebbero gradire. Un fidanzato dinanzi la vetrina di una gioielleria si trova spesso spaesato, perché gli anelli esposti sono molti e l'imbarazzo...
Accessori

Come realizzare un anello con perline

Se vi piacciono gli anelli e ne volete uno davvero unico ed originale potete realizzarlo in casa con le vostre mani! Confezionare un anello è più semplice di quanto si pensi, basta munirsi degli occorrenti necessari e di tanta fantasia per creare un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.