Come pulire i gioielli d'argento

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'argento appartiene alla serie di metalli definiti 'nobili', i quali, essendo piuttosto rari, tendono anche a risultare preziosi. Si tratta di un elemento particolarmente duttile, dotato di una condizione atomica stabile e quindi inalterabile negli anni, inoltre presenta un elevato grado di resistenza alla corrosione degli acidi. È un metallo raffinato, lucente e non eccessivamente costoso, ma con il trascorrere del tempo tende a scurirsi: come pulire i gioielli d'argento in maniera pratica e semplice? Continuate la lettura e troverete la risposta.

27

Occorrente

  • 1 recipiente, carta d'alluminio (quella che si usa in cucina), sale, acqua calda, bicarbonato di sodio, spazzolino o pennellino, panno morbido
37

Scoperto circa 5000 anni fa in Mesopotamia dai Sumeri, questo metallo venne successivamente sfruttato dagli antichi Romani, tramite i quali venne poco a poco reso noto nel mondo. L'argento non ha mai cessato di assumere un importantissimo ruolo, specialmente nella produzione di gioielli, utensili e monete, ma come ben sappiamo, a contatto con l'aria tende con il tempo ad ossidarsi, perdendo così la sua bellezza. Per farlo nuovamente risplendere esistono dei rimedi molto semplici ed economici che possono essere adottati tranquillamente in casa: vi spiegheremo come procedere con l'utilizzo della carta di alluminio oppure con il bicarbonato.

47

Tra i metodi maggiormente diffusi per la pulitura dell'argento, vi è quello da eseguire con la carta di alluminio: un eccellente sistema per renderlo nuovamente bello e brillante. Procedete così: prendete un foglio di alluminio e rivestite l'interno di una ciotola o di una bacinella, poi versatevi dell'acqua bollente e due cucchiaini di sale, facendolo sciogliere completamente. Immergete nel liquido i gioielli da pulire e lasciateli riposare almeno mezz'ora, quindi estraeteli, risciacquateli bene e asciugateli con cura usando un panno morbido e assorbente: la patina scura non ci sarà più e sembreranno addirittura nuovi.

Continua la lettura
57

Se gli oggetti in argento da lucidare sono piuttosto grandi, un ulteriore facile ed efficiente metodo è quello della pulitura con l'uso di bicarbonato: in un recipiente versatene approssimativamente 4/5 cucchiai (ovviamente potete metterne anche di più, secondo la quantità di materiale da pulire), poi unitevi lentamente poca acqua caldissima e mescolate bene, ottenendo un impasto piuttosto denso ma facilmente spalmabile. Con uno spazzolino oppure con un piccolo pennello morbido, distribuite la pasta sul metallo annerito, entrando innanzitutto nelle parti più difficili e poi procedendo in maniera uniforme sull'intera superficie. Sciacquate l'argento con acqua corrente e asciugatelo con un telo soffice: lo rivedrete risplendere!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se in casa non avete il bicarbonato per formare la pasta pulente, potete sostituirlo semplicemente con un po' di dentifricio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come pulire gli orecchini d'argento

Quasi tutte le donne hanno nella loro scatola di bijoux un paio di orecchini d'argento, magari un regalo tramandato nel tempo di madre in figlia, e forse è proprio questo il motivo per cui possono essere un po' anneriti. E allora, come si può fare per...
Accessori

Come pulire i gioielli di acciaio

Oggi più che l'oro o l'argento, vanno molto di moda i gioielli d'acciaio, accessori pratici, che con un costo inferiore danno un tocco di eleganza e particolarità ad ogni outfit. Tuttavia, per il materiale di cui sono fatti, tali tipi di gioielli sono...
Accessori

Come pulire un anello d'argento

Spesso capita che si abbia un problema con le posate in argento che, con il tempo, possono perdere la loro lucentezza oppure si possono macchiare di scuro. Per far ritrovare loro la lucentezza e per pulire gli oggetti puoi utilizzare uno spray che trovi...
Accessori

Come pulire i gioielli d'avorio

All'interno di questa guida andremo a parlare di gioielli. Più specificatamente, ci concentreremo sui gioielli d'avorio, cercando di dare una risposta soddisfacente a questa ricorrente domanda su di esso: come bisogna pulire i gioielli d'avorio? Buona...
Accessori

Come pulire i gioielli in oro

L'oro è sicuramente un materiale prezioso che necessita delle dovute cure ed attenzioni per mantenere intatta la sua bellezza e soprattutto per poter essere conservato nella maniera più corretta possibile. Si può forse pensare che essendo un metallo...
Accessori

Come lucidare i gioielli con il dentifricio

I gioielli sono il punto debole di ogni donna, ne vogliamo sempre di più, sempre di più belli e più luccicanti e costosi. Non tutti purtroppo possiamo permetterci di cambiarne così frequentemente, comprandone sempre di nuovi. Altri, invece, tengono...
Accessori

Consigli per la manutenzione dei gioielli

Il gioiello è etimologicamente accostato sia al gioco sia alla gioia: non a caso, procurano gioia a chi li ha indosso e invogliano al gioco. Ma son dolori quando scopriamo che il nostro bracciale d'argento o d'oro si è ossidato. Si tende a credere che...
Accessori

Come Riconoscere Un Gioiello D'Argento

L'argento è un metallo che viene spesso utilizzato per realizzare tanti tipi di oggetti. I più richiesti sono i gioielli. In passato esisteva l’equivalenza tra argento lavorato e moneta corrente, essendo questa realizzata in argento ed il suo valore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.