Come pulire i capi di velluto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il velluto è un tessuto di antiche e lontane origini, come le fonti storiche ed etimologiche attestano. Caldo, soffice e liscio al tatto, è adatto alla realizzazione di qualunque genere di vestiario, dai guanti agli abiti da sera; dai cappelli ai pantaloni.
La sua composizione può comprendere fibre tessili naturali, come seta, lana o cotone, oppure sintetiche. Queste ultime sono sicuramente meno pregiate, ma rendono più semplice la manutenzione, la cura e il lavaggio dei capi.
Il velluto, infatti, è una stoffa molto delicata da trattare e da pulire. Inoltre, con il tempo e con l'uso, tende a scolorire e a consumarsi, assottigliandosi nei punti di maggiore sfregamento.
Le tecniche di lavaggio e di detersione variano in base alla qualità di questo tessuto, della sua trama e delle fibre che lo costituiscono. Un trattamento errato potrebbe sciupare per sempre la fibra delicata, rendendola ruvida, infeltrita e priva di luminosità.

26

Occorrente

  • Capi di velluto
  • Acqua tiepida
  • Sapone di Marsiglia liquido o in scaglie
36

È bene controllare sempre l'etichetta interna dei capi di velluto, prima di procedere al loro lavaggio. Nel caso in cui siano di seta o di cotone, è preferibile pulirli a secco. Eventuali aree macchiate richiedono un trattamento non troppo invasivo e aggressivo. Con un panno imbevuto di una soluzione di acqua distillata e aceto di vino bianco, si tampona la macchia. Si lascia agire per mezz'ora, poi si rimuove con un'apposita spazzola a senso unico. Questo metodo si applica anche sugli aloni di sudore, piuttosto ricorrenti nel velluto.

46

I capi di velluto sintetico si possono pulire con lavaggio manuale, utilizzando acqua tiepida e sapone di Marsiglia liquido. Si può adoperare con successo un detersivo per lavatrice, poiché produce pochissima schiuma e facilita il risciacquo finale.
Si mettono a mollo in una bacinella capiente e si lasciano per venti minuti. Trascorso il tempo indicato, si sciacquano e si strizzano dolcemente. Si mettono ad asciugare in un posto riparato dai raggi del sole, appesi ad una gruccia. Si può anche utilizzare una tavola di legno, coperta da un panno di cotone pulito.

Continua la lettura
56

Per pulire a secco i capi di velluto si può adoperare una spazzola imbevuta di ammoniaca, facendola scorrere per il verso del pelo. Successivamente si assorbe l'umidità con una salvietta di spugna asciutta, premendola sul tessuto.
Per rinnovare la lucentezza del velluto, cospargerlo con del borotalco e lasciarlo agire per una notte intera. Al mattino seguente, rimuoverlo con un aspirapolvere. Il vestito tornerà come nuovo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non lavare in lavatrice
  • Non stirare mai i capi di velluto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come abbinare una gonna di velluto

Il velluto è un tipo di tessuto ricco e lussuoso, ampiamente utilizzato per gli abiti d'epoca e che non è mai passato di moda. È però necessario sapere come fare ad abbinare una stoffa così particolare. Qui vedremo come accostare una gonna in velluto,...
Make Up

Come fare una nail art effetto velluto

Diciamocelo, la nail art ha preso piede in maniera vertiginosa, tanto da ispirare nuove creazioni ed invogliare il mercato a produrre e commercializzare apparecchiature e prodotti in grado di dare risultati notevoli anche per chi si dedica a questa attività...
Accessori

Come trasformare dei pantaloni di velluto in una borsa sportiva

Il riciclo creativo consente di utilizzare tutto quello che si ha a disposizione per creare un oggetto del tutto nuovo e funzionale. Se si possiedono dei pantaloni di velluto che non vengono indossati più, oppure che sono semplicemente rotti, essi possono...
Make Up

Nail art: unghie effetto velluto

Le mani sono un vero e proprio biglietto da visita, dunque, è sempre bene, soprattutto per le donne, valorizzarle e curarle. Oggi, però, si può fare molto di più: è sempre più diffusa la moda della nail art, ossia l'arte di decorare le unghie in...
Moda

Come abbinare una giacca nera

Il mondo della monda è sicuramente pieno di creatività e fantasia. Sulle passerelle di tutto il mondo infatti è possibile notare gli abiti più strambi e colorati. Tuttavia ci sono dei capi d'abbigliamento che restano semplici ma che non possono certamente...
Moda

Come abbinare dei pantaloni verdi in inverno

Chi ha detto che l'attenzione per la moda viene riservata esclusivamente alle donne? Anche gli uomini fanno molta attenzione a quello che indossano, cercando gli accostamenti perfetti in termini di colori e stoffe. Le tendenze per il prossimo inverno...
Accessori

Come pulire un cerchietto per capelli

Sicuramente almeno una volta nella vostra vita, vi sarà capitato di buttare dei vecchi orecchini, soltanto perché secondo voi erano talmente sporchi da non poter essere puliti e riutilizzati. Innanzitutto ciascuna donna dovrebbe sapere che, sicuramente...
Moda

Come indossare un abito spezzato

Elegante ma nello stesso tempo casual, l'abito spezzato su un uomo crea uno stile davvero chic, elegante e glamour. Quando si parla di abito "spezzato" il primo riferimento che viene in mente è il Tight. Si tratta di un abito maschile, dal taglio molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.