Come preparare una maschera nutriente all'orzo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'orzo è conosciuto per le sue proprietà nutritive in campo alimentare, ma poco nell'ambito cosmetico. In realtà con questo prodotto naturale si realizzano trattamenti di bellezza efficaci e salutari. Con la farina integrale d'orzo si può preparare una maschera nutriente per il viso. L'orzo contiene sali minerali preziosi per la pelle, come: fosforo, potassio, magnesio, ferro e calcio. Inoltre, ha vitamine del gruppo B ed E ed una discreta percentuale di proteine e di acidi grassi insaturi. Se viene abbinato allo yogurt bianco naturale ed al miele vergine svolge un'azione lenitiva sulla pelle del viso. È indicato per l'epidermide secca e tendenzialmente rugosa. Leggendo il tutorial si possono avere delle indicazioni su come preparare una maschera nutriente all'orzo.

25

Questa maschera è un prodotto cosmetico naturale, privo di conservanti. È fondamentale pertanto preparare piccole quantità da utilizzare al momento. Questo prodotto si può mantenere in frigorifero soltanto per pochi giorni, altrimenti perde i suoi principi attivi. È opportuno utilizzare farina di orzo integrale che è maggiormente ricca di sostanze benefiche. Quando si deve applicare la maschera la pelle del viso deve essere perfettamente pulita. Bisogna quindi praticare un'accurata pulizia. Si deve effettuare prima un delicato scrub per rimuovere impurità e cellule morte. Successivamente si passa del latte detergente ed infine del tonico. La cute adesso è pronta per ricevere il trattamento di bellezza finale.

35

Per la preparazione della maschera nutriente si devono mischiare alcuni igredienti fondamentali. Essi sono: farina d'orzo, yogurt e miele che devono amalgamarsi fino a quando formano un composto consistente e cremoso. Successivamente si applica sul viso utilizzando un pennello con la punta piatta; è opportuno evitare il contorno occhi. Il prodotto va distribuito in quantità generosa e si lascia in posa per circa quindici minuti.

Continua la lettura
45

Quando la maschera all'orzo comincia ad asciugarsi sulla pelle si avverte una certa tensione. In quel momento si deve sciacquare il viso con abbondante acqua fresca. In alternativa si può rimuovere la maschera con una spugnetta umida. Bisogna tamponare il volto con un batuffolo di cotone intriso di lozione tonica. Poi, si asciuga con una salvietta morbida e si applica una crema idratante. L'epidermide, grazie alla maschera nutriente, appare liscia, levigata e nutrita a fondo. Il trattamento di bellezza si può ripetere ogni quindici giorni.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparare piccole quantità da utilizzare subito

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come stimolare la crescita dei capelli con rimedi naturali

I capelli sono un elemento fondamentale per le donne. Infatti ogni volta che si va dal parrucchiere, si ha sempre paura che il taglio non sia perfetto oppure che i capelli vengano accorciati troppo. Ci sono tanti motivi per cui si è costretti a tagliare...
Capelli

Come usare la crusca per i capelli e le pulizie

La crusca, a lungo sottovalutata, è conosciuta soprattutto per essere un prodotto di scarto utilizzato come mangime per gli animali. Sembra che essa sia stata rivalutata circa trent'anni fa e oggi è utilizzata in vari modi. Si ricava dal frumento, dal...
Make Up

Come schiarire le lentiggini

Per molte persone avere le lentiggini sul viso è un gran problema estetico. In realtà, sono una caratteristica molto vezzosa, si possono sviluppare naturalmente o dopo un'esposizione al sole. Non sono assolutamente dannose per la pelle, ma se proprio...
Prodotti di Bellezza

Le creme viso più indicate per chi soffre di couperose

La couperose è una lesione cutanea che si presenta con intensi arrossamenti causati dalla dilatazione dei vasi sanguigni. L'utilizzo di fumo, alcol e l'eccessiva esposizione al sole possono peggiorare la dilatazione dei capillari che portano all'arrossamento....
Cura del Corpo

Come e quando usare il tonico per il viso

Senza dubbio, avere una pelle luminosa, idratata e nutrita è la cartina tornasole di un organismo completamente sano. Una pelle bella e tonica si vede subito. Non c'è alcun trucco, correttore o fondotinta che tenga. Una pelle sana si riconosce al primo...
Make Up

Come scegliere il fondotinta cushion

Il fondotinta cushion rappresenta sicuramente una nuova tendenza per il make-up femminile, un prodotto in grado di regalare alle donne un trucco naturale davvero chic. Precisamente si tratta di un cosmetico di piccole dimensioni, da portare sempre nella...
Make Up

Come scegliere il fondotinta più adatto alla propria pelle

Il fondotinta è alla base di ogni tipo di trucco: dal più naturale al più elaborato. La scelta di questo cosmetico è molto importante: non solo per la tonalità, ma anche per la consistenza. Il fondotinta è infatti costituito da un'emulsione di pigmenti...
Prodotti di Bellezza

Come fare in casa latte detergente alle erbe

Nelle donne, ma anche negli uomini, la pelle grassa ha bisogno di una pulizia molto accurata, affinché si possa rimuovere il sebo (ovvero quell'olio delle ghiandole sebacee che, se presente in quantità giusta, è fondamentale per garantire l'ottima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.