Come preparare l'aceto di rose

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le nostre nonne, sono sicuramente un esempio, visto che quasi tutte, avevano una pelle splendente, frutto dell'uso di detergenti realizzati, con prodotti naturali quasi sempre preparati in casa; certamente, nel secolo scorso, non venivano commercializzate, creme, idratanti e tonici, come al giorno d'oggi e quindi, erano costrette ad usare rimedi fatti in casa, visto che amavano molto prendersi cura della loro pelle. Una delle tante ricette casalinghe presa in prestito, dal quaderno della nonna, da usare in alternativa alla più conosciuta acqua di rose utile ad eliminare le impurità della pelle. Vediamo, quindi come preparare questo rimedio tutto naturale: l'aceto di rose.

26

Occorrente

  • una manciata di petali di cinque-sei rose
  • mezzo litro di aceto di mele
  • un contenitore a chiusura ermetica in vetro
  • un asciugamani
  • una bottiglietta scura
  • una garza sterile
  • una bacinella
36

Ingredienti

Procediamo alla realizzazione di questo tonico e come primo passo raccogliamo delle belle rose, sbocciate e non ancora sfiorite, conviene fare questa operazione al mattino presto, perché le loro proprietà benefiche, e i loro profumi, sono in massima concentrazione nelle prime ore del giorno. Una volta raccolte le nostre rose, stacchiamo i petali uno per uno e immergiamoli per pochi minuti in una bacinella di acqua fredda, poi asciughiamoli delicatamente, tamponandoli, con della carta da cucina e infine lasciamoli asciugare stesi su uno strofinaccio, possibilmente in spugna, in modo che quest' ultimo, possa assorbire l'eccesso di umidità dei petali.

46

Preparazione

Prendiamo ora un contenitore meglio se in vetro (barattolo con coperchio) e riempiamolo con l'aceto di mele, ne occorrerà circa mezzo litro, poniamo i nostri petali, ormai asciutti all'interno di questo barattolo, facciamo in modo che i petali siano tutti coperti dall'aceto e per far ciò, aiutiamoci con un cucchiaio di legno e spingiamoli delicatamente verso il fondo, avendo cura di non romperli. Chiudiamo il nostro barattolo (va bene un barattolo in vetro, quello delle conserve ben lavato e asciugato) e capovolgiamolo più volte, poi lasciamo in infusione per dieci - quindici giorni, in un luogo fresco asciutto e al buio. Trascorso questo tempo, i nostri petali, avranno perso il loro colore naturale e quindi il nostro tonico sarà pronto per essere filtrato. Prendiamo, quindi una garza, di quelle sterili usa e getta e delicatamente filtriamo il liquido ottenuto dall'infusione dei petali, aiutandoci con un imbuto versiamolo in una bottiglietta scura, con tappo a chiusura ermetica, che ne manterrà a lungo le proprietà benefiche.

Continua la lettura
56

Come utilizzarlo

Usiamo il nostro tonico, almeno due volte al giorno, preferibilmente mattina e sera per eliminare le impurità dalla nostra pelle e favorire quindi, la rigenerazione del tessuto epidermico. Tamponiamo delicatamente viso e collo, dopo aver inumidito con il tonico, un batuffolo di cotone idrofilo o gli appositi dischetti per la pulizia del viso, per evitare arrossamenti evitiamo di strofinare.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • per esaltare il profumo delle rose puoi aggiungere all'aceto qualche goccia di olio essenziale alle rose - conservare in frigorifero

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come preparare un tonico antiossidante al tè verde

Prenderci cura della nostra pelle non è solo un gesto di bellezza, ma un vero e proprio rito d'amore verso noi stesse. Quando poi scegliamo di realizzare in casa i nostri cosmetici, allora gesti semplici come la detersione del viso assumono un valore...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un tonico per pelli acneiche

Chi combatte ogni giorno contro l'acne sa bene che deve mantenere una dieta sana ed equilibrata, ricca di acqua e di vegetali. Purtroppo, però, seguire queste indicazioni spesso non basta e i brufoli non sembrano diminuire. Ma non disperate: in questi...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un tonico per il seno alla galega

La galega è un'erba dalle numerose ed apprezzate proprietà. La galega, infatti, veniva utilizzata fin dai tempi antichi per speciali creme ed unguenti che favorivano l'allattamento durante la maternità. Le proprietà benefiche della galega sono molto...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un tonico al rosmarino

In un periodo di crisi, si diffonde moltissimo il "fai da te". Sia per quanto riguarda prodotti per la skincare, sia per veri e propri cosmetici di make up. La detersione del viso in particolare, è un procedimento fondamentale per la salute della nostra...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un tonico all'agrimonia

La pianta di agrimonia, che è più conosciuta con il nome di agrimony, viene attualmente utilizzata in ambito erboristico come astringente oppure come tonico. Infatti risulta essere particolarmente efficace contro la diarrea e, per via della sua bassa...
Prodotti di Bellezza

Come Creare Un Tonico Alla Salvia

Per riuscire a purificare a fondo ed in modo efficace la pelle propria, è importante estremamente percorrere una ben precisa routine con un detergente, un tonico (che deve assolutamente essere appropriato al tipo di cute propria, aiutando essa a liberarsi...
Cura del Corpo

Come preparare un tonico viso-corpo allo zenzero

La bellezza della propria pelle è un elemento fondamentale per ogni donna, in quanto le sue caratteristiche sono fra le prime che saltano all'occhio di chi ci osserva. Per tale ragione essa è una parte del proprio corpo che richiede cura ed attenzione...
Prodotti di Bellezza

Come Preparare Essenze E Profumi

Le essenze di erbe oppure di fiori profumati, si preparano e si imbottigliano semplicemente e con poca spesa, avvalendosi dell'utilizzo dell'aceto bianco come agente d'infusione. La lavanda, ad esempio, è sempre stata la preferita per il suo fresco profumo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.