Come nutrire i capelli con l'uovo

Tramite: O2O 12/04/2018
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Vivere nelle grandi città sottopone il nostro corpo a periodi di forte stress dove smog e polveri sottili la fanno da padroni rendendosi pessimi compagni per i nostri capelli. Rispolverare alcuni piccoli rimedi della nonna ha il vantaggio di donare benessere al nostro organismo senza le controindicazioni che possono avere alcuni dei prodotti chimici che troviamo al supermercato. La maschera per capelli che vi vado a proporre in questa guida, oltre a nutrire la chioma, ha un bassissimo impatto economico dato che sia le uova che gli altri ingredienti sono elementi di facile reperibilità e con un costo molto basso, sempre presenti nelle nostre case. Semplicissima da realizzare presenta tre componenti di cui il principale sono, ovviamente, le uova. Ricche di vitamine, le uova, renderanno i capelli sani e voluminosi e le proteine contenute al loro interno fungeranno da riparatore per doppie punte e capelli spezzati. Gli altri due ingredienti sono il miele d'acacia che, anch'esso ricco di vitamine, nutrirà il capello e lo renderà più morbido ed il succo di limone che con le sue molteplici proprietà schiarenti ne donerà lucentezza. Andiamo quindi a vedere come nutrire i capelli con l'uovo.

27

Occorrente

  • Foglio di alluminio
  • 1 o 2 uova intere
  • Un cucchiaino di miele d'acacia
  • Un cucchiaio di succo di limone
  • Un pennello da tinta
  • Un asciugamano
  • Una ciotola
37

Preparare la maschera

Per prima cosa in una ciotola sbattere, con una frusta da cucina, uno o due uova a seconda della lunghezza e corposità della vostra chioma. Aggiungere un cucchiaino di miele di acacia (che non cristallizza a differenza di altre tipologie di miele) e un cucchiaio di succo limone. Il primo è ricco di vitamine e serve a rafforzare il capello mentre il secondo ingrediente ne combatterà la caduta e donerà lucentezza. Mescolare bene cercando di sciogliere il più possibile i grumi che tende a formare l'albume. Una cosa importante da ricordare è che l'uovo intero è usato principalmente per i capelli normali. Se avete capelli secchi usate solamente il tuorlo e, al contrario, se i vostri capelli tendono ad essere grassi usate solo gli albumi.

47

Preparare i capelli per l'impacco

Adesso che la vostra crema del tutto naturale è pronta, potete preparare i capelli all'impacco.
Lavateli per prima cosa con acqua tiepida o anche fredda se riuscite a sopportarne la temperatura (non calda per non sfibrare il capello) nel lavandino. Vi sconsiglio la doccia perché si rischierebbe di far scivolare via il prodotto sotto l'acqua corrente. Fate un lavaggio con uno shampoo con ph delicato (magari evitando quelli con profumi troppo accesi dato che tendono ad avere eccipienti spesso aggressivi), massaggiando la cute, non grattando, e risciacquate bene togliendo ogni residuo di schiuma. Tamponate infine molto bene con un asciugamano i capelli per togliere eccessi di acqua. Non strofinate o creerete dei nodi e non riuscirete a distribuire bene la maschera.

Continua la lettura
57

Applicare la maschera

Mettetevi a testa in giù nel lavandino e cominciate a passare, con un pennello da tinta, la maschera a base di uovo, miele e limone sui capelli per tutta la loro lunghezza partendo dal cuoio capelluto. Magari, per questo passaggio, potete farvi aiutare da qualcuno così da coprire l'intera chioma. Dopo aver distribuito bene ed ovunque il composto, raccogliete i capelli in una crocchia che manterrete ferma con un mollettone, dopodiché, avvolgete la testa in un foglio di carta di alluminio così da non far gocciolare il prodotto su vestiti e pavimento (un piccolo consiglio è quello di usare asciugamani e vestiti vecchi dato che l'uovo è un po' ostico da togliere dai tessuti). 

67

Mantenere in posa

Mantenete in posa per circa 10 o 15 minuti e risciacquate bene i capelli facendo attenzione a rimuovere completamente la maschera. Fate un altro shampoo sempre massaggiando delicatamente il cuoio capelluto e mettete, infine, poco balsamo o districante per capelli se lo usate (se il vostro capello è liscio naturalmente, potete anche saltare questo passaggio). Asciugate quindi i capelli con il phon usando la modalità meno calda (troppo calore tenderà a seccare il capello a lungo andare rendendolo crespo e sfibrato). Per ottenere dei risultati a lungo termine dovrete applicare questa maschera inizialmente una volta a settimana per circa due mesi, in seguito, basterà una volta ogni 10 giorni.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non sovraccaricate i capelli di prodotti chimici come spume o lacche
  • Cercate di non usare troppo la piastra per non rendere, a lungo andare, il capello sfibrato
  • Il calore è nemico del capello! Limitate l'uso dell'acqua troppo calda o del calore dell'asciugacapelli
  • Come per il cibo, anche per le maschere è importante la freschezza del prodotto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

5 ingredienti naturali per nutrire i tuoi capelli

I capelli, da sempre, rivestono un ruolo fondamentale nella vita degli individui; essi parlano di noi, di come stiamo in salute e della vita che conduciamo, sono l'elemento più in vista del nostro corpo ed è per questo motivo, che non sempre basta...
Capelli

5 consigli sull'uso dell'uovo sui capelli

Che ci crediate o no, le uova sono state utilizzate per i capelli fin dai tempi antichi per stimolare la crescita dei capelli, rafforzare ciocche e anche aggiungere lucentezza alla chioma. C'è una buona ragione per questo: le uova sono ricche di tante...
Capelli

Come usare l'uovo per lavare i capelli

I capelli rappresentano l'arma di seduzione maggiormente potente che una donna possa sfoderare (specialmente quando sono lunghi, morbidi e fluenti), ma la bellezza della chioma viene messa a dura prova dai prodotti chimici, dal calore del phon, dall'inquinamento...
Capelli

Come nutrire il cuoio capelluto

Tutti noi vorremmo avere una chioma folta e lucente ma, spesso, ignoriamo che queste caratteristiche dipendono soprattutto dalla buona salute del nostro cuoio capelluto. I capelli, infatti, fondano la propria radice nel cuoio capelluto, ed è da lì che...
Capelli

5 maschere per lucidare i capelli fai da te

I capelli sono una parte del corpo femminile molto importante e di cui prendersi cura in modo costante, attento e premuroso. Avere i capelli sempre sani, nutriti, idratati e lucidi è fondamentale per apparire sempre al meglio, curando la chioma per mantenerla...
Capelli

Come dare voluminosità ai capelli con il miele

I capelli sono croce e delizia di tante persone, in particolare le ragazze. Prendersene cura, specialmente se lunghi, è un impegno non da poco. Perché la chioma sia folta e luminosa è indispensabile nutrire i capelli. Per farlo possiamo usare molti...
Capelli

I rimedi della nonna per la cura dei capelli

Capelli che si sfibrano, doppie punte, chiome sempre meno brillanti, cute grassa e chi più ne ha più ne metta? I problemi legati alla salute dei capelli derivano spesso da una quantità di fattori che non sempre hanno a che fare con "doti" innate. Quando...
Capelli

Come avere capelli nutriti e sani

Nella cultura odierna, dove si da molta importanza all'aspetto esteriore, sicuramente i capelli sono l'elemento che più risalta ai nostri occhi quando guardiamo gli altri, per questo motivo è necessario averne grande cura. Spesso purtroppo vengono messi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.