Come mantenere pulito il piercing all'ombelico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

I piercing sono da sempre visti dalla società come simbolo di ribellione. Il piercing è in realtà un grande simbolo che ci consente di rappresentare, in modo esteriore, la nostra anima.
Fare il piercing è però una scelta che deve essere effettuata in modo responsabile, che deve essere effettuato solo da specialisti certificati.
Una volta fatto il piercing è molto importante mantenerlo pulito per evitare eventuali infezioni.
Vediamo quindi come mantenere pulito il piercing all'ombelico nei passi che seguono.

25

Per il piercing all’ombelico il tempo di cicatrizzazione è piuttosto lungo, e va dai 3 agli 8 mesi. Durante questo periodo le cure igieniche su questa parte del corpo devono essere più numerose e accurate. Si consiglia infatti di pulire la zona ogni 10 o 12 ore con del buon sapone antibatterico, rimuovendo qualsiasi residuo di sporcizia che si infila tra il gioiellino e la pelle. È bene sciacquare con una soluzione di acqua tiepida e sale chiamata soluzione fisiologica. È indispensabile inoltre non toccare mai l’ombelico con le mani non perfettamente pulite. Durante la fase di cicatrizzazione è normale la presenza di piccole crosticine che dovranno essere rimosse con delicatezza dopo aver lavato la parte.

35

Al termine della fase di cicatrizzazione (durante la quale, tra l’altro, è sconsigliato rimuovere il piercing) le abluzioni del piercing all’ombelico possono ridursi a una sola volta al giorno. Si utilizzerà ancora sapone antibatterico e acqua. Ancora, è necessario spostare il gioiello delicatamente per pulire bene le zone che sono normalmente nascoste ed eliminare accuratamente qualsiasi traccia di sporcizia. Non è necessario, anzi, è sconsigliato lavare il piercing all’ombelico molto più spesso. Fenomeni di irritazione e sensibilizzazione potrebbero essere provocati proprio da questo.

Continua la lettura
45

Se la pelle attorno all’ombelico diventa dolorante, si arrossa o si dovessero formare delle fuoruscite di liquido giallastro, è molto probabile che sia in corso un’infezione. In questo caso non è consigliato togliere il piercing, perché potrebbe peggiorare la situazione. È invece indispensabile rivolgersi al proprio medico curante per iniziare un'eventuale cura necessaria per velocizzare la guarigione. Normalmente saranno prescritte delle cure antibiotiche.
Insieme alla cura antibiotica sarà necessario pulire costantemente il piercing e la parte dell'ombelico infetta utilizzando dell'aeromicina.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per disinfettare il percing muovetelo e fatelo girate su se stesso. In questo modo potrete spostare lo sporco e pulirlo via più facilmente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura del Corpo

Come fare un piercing finto

La moda dei piercing è sempre molto diffusa, soprattutto tra gli adolescenti, ma non sempre è facile fare dei piercing veri e propri, c'è chi ha paura del dolore, e chi per altri motivi non può realizzarlo. In questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione...
Cura del Corpo

Come mantenere a lungo l'abbronzatura

Una pelle abbronzata è molto bella da vedere e da esporre. Vi sono vari metodi che possono aiutarci a mantenere più a lungo il nostro corpo ben abbronzato. In questa semplice e breve guida vi illustrerò, passo dopo passo, come imparare a poter mantenere...
Cura del Corpo

5 consigli per mantenere l'abbronzatura

L'abbronzatura è ormai diventata un elemento estetico importante per numerose persone di entrambi i sessi. L'estate è la stagione ideale per ottenerla, ma il problema è cercare di mantenerla. In questa guida daremo 5 consigli utili per mantenere l'abbronzatura...
Cura del Corpo

Come mantenere l'abbronzatura più a lungo

Se l'estate sta volgendo al termine e non volete rinunciare al segno bianco del costume o se volete che fra due lampade passi quanto più tempo possibile, allora questa guida fa al caso vostro. Oggi infatti parleremo di come mantenere l'abbronzatura più...
Cura del Corpo

Come mantenere giovane il viso di un uomo

L'uomo, anche se in modo meno appariscente, talvolta tiene al suo aspetto fisico tanto quanto la donna. Uno degli aspetti al quale presta più attenzione è il proprio viso, in particolare la ricerca di un metodo serio, sicuro ed affidabile che gli garantisca...
Cura del Corpo

Come mantenere la pelle del viso tonica

Avere un volto giovane e fresco è il sogno di ogni donna; ma il tempo scorre inesorabilmente e lascia sulla pelle i segni dell'età. Non solo le rughe, ma anche la perdita di tonicità contibuiscono ad invecchiare il viso: i contorni dell'ovale appaiono...
Cura del Corpo

5 trucchi per mantenere l'abbronzatura per tutto l'inverno

Se siete amanti della tintarella e non volete rinunciare ad una pelle dorata anche nelle stagioni invernali, non ricorrete a prodotti chimici o sedute abbronzanti presso i solarium, seguite questi 5 trucchi per mantenere l'abbronzatura per tutto l'inverno...
Cura del Corpo

Come mantenere giovani le nostre labbra

Le labbra caratterizzano molto il viso di una persona, e vista la loro relativa fragilità, con il passare del tempo tendono ad invecchiare piuttosto visibilmente. L'età, gli agenti climatici, l'esposizione ai raggi UV, tagli e tanto altro ancora, sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.