Come lavare una parrucca sintetica

Tramite: O2O 30/04/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le parrucche rappresentano un prezioso accessorio da utilizzare in svariate occasioni: per recitare, per girare un film o proprio per ricoprire la testa per chi si ritrova pochi capelli o per chi soffre di problemi di calvizie. Le parrucche possono essere sia sintetiche che create con dei veri e propri capelli e richiedono molta cura per mantenersi integre, pulite e perfette. Nella seguente guida forniremo pertanto degli utili consigli e suggerimenti su come lavare una parrucca sintetica, preservandone la bellezza e lo splendore.

27

Occorrente

  • Acqua fredda
  • Shampoo
  • Asciugamano
  • Bacinella
37

Mantenere integra, lucida e perfetta una parrucca è importante per poterla riutilizzare più volte in base alle proprie esigenze. Una parrucca rovinata, sporca e non curata, non ha più un effetto vistoso, naturale e particolare ma rende subito l'idea di qualcosa di usato e di vecchio. Certo è che le parrucche sintetiche non sono delicate quanto quelle create con i capelli naturali e dunque sono più facili da lavare. Per chi indossa una parrucca per problemi estetici e per camuffare un po' il problema della calvizie, è importante mantenere sempre pulita la propria parrucca, eseguendo pertanto una corretta manutenzione della stessa.

47

Il materiale sintetico delle parrucche, a differenza delle parrucche create con i capelli naturali, riesce a mantenere la lucentezza e la piega dopo un lavaggio. La prima cosa che dovrete fare prima di lavare la vostra parrucca sintetica, è spazzolarla accuratamente sciogliendo gli eventuali nodi. Cercate di essere molto delicati e di non spezzare i capelli perché potreste rovinare la parrucca. Riempite adesso una bacinella o il vostro lavandino con l'acqua fredda e aggiungete un pochino di shampoo. È bene non utilizzare mai acqua calda, perché potrebbe rovinare la piega della vostra parrucca.

Continua la lettura
57

Immergete adesso la parrucca nell'acqua fredda e con delicatezza muovetela leggermente. Lasciate agire lo shampoo per alcuni minuti sulla parrucca e risciacquatela sotto l'acqua corrente per rimuovere ogni residuo di schiuma creato dallo shampoo. Tamponate la parrucca con un asciugamano e lasciatela avvolta per un paio di minuti per permettere all'acqua di scolare. Lasciate asciugare la parrucca naturalmente lontana da fonti di calore e non utilizzate mai l'asciugacapelli perché potrebbe sciogliersi e bruciarsi. Una volta asciutta, la vostra parrucca sintetica, sarà pulita, perfettamente brillante, con una piega impeccabile e pronta per essere nuovamente indossata in tutto il suo ritrovato splendore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di non utilizzare mai l'asciugacapelli perchè potrebbe danneggiare, in maniera irreversibile, la vostra parrucca.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come Mantenere E Pulire Correttamente Parrucche E Toupet

Non tutti hanno la fortuna di avere dei capelli perfetti, o anche solo che rispecchino il proprio ideale di perfezione. Qualcuno ha perso la bellezza del cuoio capelluto nel tempo, altri invece semplicemente non apprezzano appieno ciò che possiedono...
Accessori

Come lavare uno scialle all'uncinetto

Lavare i capi realizzati a mano spaventa sempre tutti. È ormai risaputo che un lavaggio non eseguito correttamente potrebbe rovinare i capi, per tale ragione talvolta si ricorre alla lavanderia e al lavaggio a secco. In realtà, lavare in casa un indumento...
Accessori

Come realizzare un cerchietto con orecchie da gatto

Che sia arrivato carnevale e avete poco tempo o che invece siate un po' estrose e vogliate completare il vostro look con qualcosa di animalier, un bel paio di orecchie da gattino è quello che fa per voi. Semplice ma di effetto e grazie a questa guida...
Accessori

Come scegliere il detersivo per la lana

Ogni capo di abbigliamento, si sa, dopo essere stato utilizzato bisogna lavarlo e per riuscire a farlo correttamente dovremo conoscere i detersivi più indicati, il tipo di lavaggio possibile, la temperatura, perché solo in questo modo eviteremo di rovinate...
Accessori

Come realizzare un portachiavi in fimo

Un'idea regalo, sempre utile e ben accetta, è un portachiavi. E chi ha di un pizzico di civetteria, ama possederne diversi, di vario tipo. Ma, anziché acquistarli, perché non costruirne uno con le proprie mani assolutamente personalizzato? A tale scopo,...
Accessori

Accessori da abbinare ad un capo in pelle

I capi in pelle sono dei pezzi di grande personalità. Anche se dai tagli minimal ed essenziali infatti con questo genere di abbigliamento si rischia sempre di fare degli accostamenti inadeguati, con altri capi o con degli accessori sbagliati. Aldilà...
Accessori

Come realizzare una borsa di rafia ad aghi

La rafia è una fibra naturare e grezza estratta e "filata" da tipiche piante di palma dell'Africa centrale, questa trova molteplici impieghi, spaziando dal settore tessile a quello della costruzione artigianale di ceste, nella produzione di corde ad...
Accessori

Come fare degli orecchini a cerchio con clips

I gioielli sono amati da tutte le giovani donne, dalle ragazze e da chi ama sentirsi sempre elegante e ben curata. I gioielli possono essere di diversi materiali e possono abbellire non solo il collo, ma anche le orecchie, il viso, le braccia e molte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.