Come idratare i capelli dopo le vacanze

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il rientro dalle vacanze rappresenta senza dubbio uno dei momenti più stressanti per tutti noi. Ma non solo da un punto di vista psicologico. Anche il nostro fisico ne risente, a cominciare proprio dai capelli. Perché avviene ciò? E che cosa occorre fare per garantire la giusta idratazione al nostro cuoio capelluto? In questa guida vi illustreremo come idratare i capelli per mantenerli sempre in salute anche dopo le vacanze. Una serie di interventi semplici e naturali che doneranno nuovo splendore e salute a tutti i tipi di capelli.

26

Occorrente

  • Olio d'oliva, semi di jojoba, semi di lino, pellicola per alimenti, shampoo, balsamo.
36

Utilizzare sostanze purificanti

Innanzitutto occorre sapere perché i capelli, nel periodo vacanziero, vengono sottoposti a continue forme di stress. Questo avviene perché li esponiamo al sole, al vento e all'azione sempre dannosa della salsedine. Se abbiamo invece trascorso le vacanze in un luogo di montagna, il freddo e il gelo avranno senza dubbio rovinato i nostri capelli. Occorre quindi, al termine delle vacanze, effettuare i giusti interventi che si prendano cura in modo appropriato dei nostri capelli. Il metodo vincente consiste nell'applicare degli impacchi a base di sostanze idratanti e purificanti. Vediamo di cosa si tratta.

46

Preparare gli impacchi

Il consiglio è dunque quello di preparare degli impacchi a base di oli e erbe officinali. Procedete dunque in questo modo: bagnate leggermente i capelli e applicate sopra a questi alcune gocce di olio di oliva. Vi raccomandiamo di non esagerare con la quantità, per non far colare l'olio dappertutto. Ne basterà dunque una modica quantità che sia in grado di raggiungere ed inumidire tutte le parti della testa.

Continua la lettura
56

Applicare sui capelli

Approntate ora un preparato a base di semi di lino e semi di jojoba. Scaldate dunque un pentolino con dell'acqua e, dopo averlo portato ad ebollizione, spegnete il tutto e aggiungete i due oli. Mescolate accuratamente il preparato e, una volta freddatosi completamente, applicate sui capelli già oliati in precedenza. Effettuate delle leggere frizioni e avvolgete i capelli con una pellicola da cucina. Attendete circa 30-40 minuti e togliete la pellicola. A questo punto non dovrete fare altro che lavare i capelli per eliminare l'olio rimasto in superficie. Durante il lavaggio potete utilizzare anche del balsamo. Infine, asciugate i capelli al naturale, senza usare il phon. Ecco realizzato un intervento di idratazione dei vostri capelli semplice e naturale, che vi restituirà forza e brillantezza. Il modo migliore per mettersi alle spalle le vacanze e iniziare la stagione autunnale con grinta e buon umore!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuate l'intervento di idratazione dei capelli al rientro dalle vacanze e ripetetelo per i due-tre giorni successivi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come idratare i capelli

Uno dei numerosi problemi dei capelli, soprattutto quelli delle donne, è la loro secchezza. I capelli secchi tendono a spezzarsi con facilità, conseguenza di stress o un'alimentazione sbagliata per esempio. Anche l'eccessivo utilizzo di tinte o apparecchi...
Capelli

Come idratare i capelli con l'olio di cocco

I capelli sono sicuramente una parte fondamentale di noi stessi e necessitano di cure minuziose per preservare appieno la loro bellezza. In molti sono i cosmetici reperibili in commercio che possono aiutarci a donare splendore e nuova vita ai capelli,...
Capelli

10 ingredienti naturali per idratare i capelli

Il problema principale di chi ha i capelli secchi è quello di mantenerli morbidi al tatto, lucenti e ben idratati. L'uso intensivo di phon, colorazioni chimiche e prodotti di scarsa qualità può inoltre danneggiare ulteriormente la chioma, rendendola...
Capelli

Come Idratare I Capelli Con Lo Yogurt

Con l'arrivo della stagione invernale i nostri capelli subiscono subito lo stress del freddo e quando ci guardiamo allo specchio li vediamo, inevitabilmente, spenti, secchi, sfibrati, quasi non li riconosciamo più. Il vento, la pioggia e l'umidità uniti...
Capelli

Come preparare l'olio di cocco per idratare i capelli

State cercando un metodo naturale per idratare i capelli? Non preoccupatevi tra gli olii più importanti troviamo l'olio di cocco vergine, ovvero un olio estratto nel modo più naturale possibile dal cocco: un olio non raffinato, non alterato e non...
Capelli

Come curare i capelli dopo le vacanze al mare

Le vacanze estive sono belle e rilassanti, ma di certo non lo sono per i nostri capelli, i quali vengono sottoposti ad una molteplicità di agenti: acqua di mare, sabbia, vento e continui lavaggi. Tutto ciò contribuisce a far diventare i capelli sfibrati...
Capelli

Come idratare il cuoio capelluto

Il cuoio capelluto ha continuamente bisogno di essere curato e, soprattutto, idratato, specialmente se si ha una pelle particolarmente secca, in quanto potrebbe presentarsi il fenomeno della desquamazione. Le principali cause che determinano la secchezza...
Capelli

5 acconciature per le vacanze

Tempo di estate....tempo di vacanze. Se d'inverno è molto facile tenere i capelli in ordine, d'estate con il caldo e il sudore è molto più complicato. Infatti, tendiamo sempre a legare i nostri capelli spostandoli dal viso ed evitando che poggino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.