Come idratare i capelli con l'olio di cocco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I capelli sono sicuramente una parte fondamentale di noi stessi e necessitano di cure minuziose per preservare appieno la loro bellezza. In molti sono i cosmetici reperibili in commercio che possono aiutarci a donare splendore e nuova vita ai capelli, come per esempio i vari shampoo e balsami. Tuttavia, questi prodotti, spesso risultano essere molto costosi e molto trattati. È quindi buona norma utilizzare per la cura dei propri capelli un prodotto il più naturale possibile. A tal proposito, nella seguente guida, vedremo come idratare i capelli con l'olio di cocco. Iniziamo!

27

Occorrente

  • olio di cocco
  • cuffia per capelli
  • un buon shampoo
  • eventualmente anche un balsamo
37

Per prima cosa, è importante non utilizzare una quantità eccessiva di olio di cocco, in quanto l'utilizzare a dismisura quest'olio può essere controproducente per idratare i capelli. È bene anche utilizzarlo per un massimo di una o due volte a settimana: basterà semplicemente metterne una manciata su un palmo di una mano e accarezzarsi ben bene i capelli per spalmarlo, senza ungerli troppo e senza appesantirli. Una volta che l'olio è stato passato, possiamo fermare i capelli con dei fermagli o facendo la classica coda di cavallo. In seguito, indossiamo la cuffia da bagno, avendo l'accortezza di far entrare i capelli tutti all'interno della stessa.

47

Successivamente, è importante aspettare almeno 30-40 minuti prima di risciacquarli in modo che i nutrienti presenti nell'olio rinforzino, rivitalizzino e rigenerino correttamente i nostri capelli. Una volta passato il tempo, togliamo la cuffia e sciacquiamoli con dell'acqua. Dopo aver fatto ciò, possiamo utilizzare un buono shampoo al cocco per completare il lavaggio. Molte donne, utilizzano dopo questo trattamento anche il balsamo, tuttavia il mio consiglio è quello di evitare di utilizzarlo, in quanto si potrebbero appesantire troppo i nostri capelli.

Continua la lettura
57

Inoltre, è importante sciacquare con cura per eliminare tutti i residui dell'olio di cocco ed eventualmente dello shampoo, evitando di utilizzare l'acqua calda ma preferire quella tiepida; se si è nella stagione estiva è ideale anche quella fredda. Certamente, potremmo chiedere ulteriori consigli nella nostra erboristeria di fiducia, in modo che ci possano consigliare un altro olio da utilizzare, che abbia anche delle buone caratteristiche. Sicuramente, il trattare i capelli con l'olio di cocco, non solo potrà darci delle grandissime soddisfazioni, ma potrà apportare anche degli enormi benefici ai nostri capelli. Buona fortuna!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come Fare Un Olio Ristrutturante Per Capelli con olio di cocco

I nostri capelli, sempre esposti ai vari agenti atmosferici, con il passare del tempo tendono a rovinarsi e sfibrarsi, con il risultato finale delle doppie punte; se succede, non è necessario disperarsi e decidere di tagliarli, ma potete risolvere questo...
Capelli

Come trattare i capelli con l’olio di cocco

Come suggerisce il nome stesso, l'olio di cocco è un liquido che viene estratto dalle noci di cocco. Quello, però, che troviamo confezionato nei supermercati o nelle profumerie, ha una consistenza simile a una crema densa o del burro montato. Viene...
Capelli

Olio di cocco e di argan: i benefici per i capelli

Prendersi cura di sé e del proprio aspetto, è sempre molto importante per apparire in forma e non trascurare assolutamente nulla. È importante quindi dedicare un po' di tempo alla cura della propria bellezza, soprattutto migliorando le condizioni della...
Capelli

Come idratare i capelli secchi e sfibrati

Fonti di calore, lavaggi frequenti e prodotti aggressivi possono danneggiare in modo irreparabile i capelli. Per questo motivo è molto importante eseguire dei trattamenti speciali che idratino i capelli e ne mantengano sana e forte la struttura, evitando...
Capelli

5 impacchi fai da te con l'olio di cocco

Spignattare, ovvero realizzare cosmetici naturali per cute e capelli, è un passatempo piacevole e vantaggioso. La scelta degli ingredienti mirati, infatti, consente di creare veri e propri elisir di bellezza, senza l'utilizzo di conservanti e agenti...
Capelli

Come idratare i capelli

Uno dei numerosi problemi dei capelli, soprattutto quelli delle donne, è la loro secchezza. I capelli secchi tendono a spezzarsi con facilità, conseguenza di stress o un'alimentazione sbagliata per esempio. Anche l'eccessivo utilizzo di tinte o apparecchi...
Capelli

10 ingredienti naturali per idratare i capelli

Il problema principale di chi ha i capelli secchi è quello di mantenerli morbidi al tatto, lucenti e ben idratati. L'uso intensivo di phon, colorazioni chimiche e prodotti di scarsa qualità può inoltre danneggiare ulteriormente la chioma, rendendola...
Capelli

Come lisciare i capelli con il cocco

I capelli sono una componente molto importante del corpo e tutte le persone dedicano tanto tempo alla cura della chioma. Chi non conosce quel famoso detto " Ogni riccio un capriccio"? Stirare i capelli è una delle operazioni più noiose, ma dopo il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.