Come farsi belle con l'iperico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'Iperico la pianta dal colore giallo per farsi belle. Facilmente visibile in primavera lungo le strade o i bordi dei campi. Conosciuta anche come "erba di S. Giovanni" proprio perché nel medioevo si usava mettere alcuni fiori di questa pianta sotto il cuscino per chiedere protezione al santo stesso. In questa guida vedrete come farsi belle con l'iperico!

25

Le parti della pianta utilizzate sono: le foglie e le sommità fiorite raccolte durante l'estate e fatte essiccare al buio e in luoghi ben ventilati. Le sue proprietà principali sono: antisettico, astringente, cicatrizzante, sedativo, vermifugo e diuretico. Il decotto di iperico può essere usato tramite lavaggi sulle infiammazioni della pelle. L'uso dell'olio tramite frizione è un efficacie cura contro sciatica, artrite e reumatismi. L'infuso e la tintura di Iperico sono invece usati come sedativo contro la tosse per effetto espettorante.

35

Una semplice e veloce ricetta fai da te per la pelle arrossata e per stimolare la micro circolazione è questa:
-40 grammi di polvere di Iperico;
-40 grammi di foglie di ginko biloboa;
-20 grammi di polvere di psillio;
-1 cucchiaio di acqua.
Mescolate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Non resta che stendere in modo uniforme la maschera su tutto il viso. Lasciate agire per una ventina di minuti e infine sciacquate via tutto con acqua corrente.

Continua la lettura
45

Un'altra ricetta dal semplice e veloce utilizzo è quella che utilizza l'olio di iperico, facilmente acquistabile anche in erboristeria. Se decidiamo invece di produrre da noi l'olio dobbiamo attendere una ventina di giorni circa per la macerazione.
Preparazione dell' olio:
stacchiamo i fiori dalla pianta conservando un centimetro circa di gambo, laviamoli e asciughiamoli e poi mettiamoli a macerare in un barattolo di vetro con dell'olio extra vergine fino a coprirli completamente. Lasciare il preparato in un luogo riparato per circa una ventina di giorni, agitando di tanto in tanto. Potremo notare che il colore diventa rossastro acceso, a questo punto filtriamo l'olio con una garza a maglie fitte versandolo dentro una boccetta di colore scuro conservando il preparato lontano dalla luce. Ora che abbiamo il nostro olio, possiamo passarne alcune gocce sul nostro viso struccato e pulito. Possiamo utilizzare una spugnetta di cotone o massaggiare direttamente con i polpastrelli. Con un'applicazione costante, potremo notare che le piccole rughe si attenueranno e noteremo una pelle più morbida e rilassata.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come farsi belle con il rosmarino

Il rosmarino, noto anche con la denominazione botanica di Rosmarinus officinalis, rappresenta una pianta aromatica dalle molteplici proprietà benefiche. Per questa ragione è tra le più utilizzate nella realizzazione dei prodotti cosmetici, compresi...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un enolito di iperico

Esistono più di trecento specie di Iperico, chiamato anche Erba di San Giovanni, e ai fini della medicina alternativa occorre cercare quella che presenta puntini neri sui petali dei fiori, anche se i punti chiari son ben visibili, se le foglie sono tenute...
Prodotti di Bellezza

Come farsi belle con l'arancia

L'arancia è un frutto molto utilizzato per fare ottime spremute al fine di combattere il raffreddore grazie al suo elevato contenuto di vitamina C, di vitamina A e di vitamina B. Oltre a questo utilizzo antinfluenzale, l'arancia può essere utilizzata...
Prodotti di Bellezza

Come farsi belle con la salvia

La Salvia Officinalis, chiamata comunemente salvia, viene utilizzata fin dai tempi antichi in svariati settori, grazie alle innumerevoli proprietà benefiche che presenta. La salvia si usa in cucina, nel campo dell'erboristeria medica e nella cosmesi,...
Prodotti di Bellezza

Come farsi belle con il riso

Elemento di base della cucina di molte culture orientali e alimento molto diffuso anche in Italia, fin dall'antichità il riso era utilizzato anche per la cura quotidiana del corpo: macinato e ridotto ad una polvere finissima, esso può essere trasformato...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un infuso doposole all'iperico e l'oleolito alla lavanda

Nel mondo ci sono una varietà infinita di piante molte delle quali adatte per il nostro fabbisogno cutaneo. Molto indicate, queste piante possono essere un vero e proprio toccasana per chi vuole nutrire la propria pelle in maniera completa. In questo...
Prodotti di Bellezza

Come Preparare L'Oleolito Di Iperico

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter preparare l'oleolito di iperico, con le proprie mani e comodamente in casa, spendendo davvero poco. In genere può accadere che quando si prende il sole d'estate, la pelle possa perdere la...
Prodotti di Bellezza

Come farsi belle con la pappa reale

La pappa reale rappresenta una sostanza completamente naturale, prodotta dalle api e ricca di spiccate proprietà che apportano elevati benefici all’uomo. Viene utilizzata nell’ambito della medicina naturale, ad esempio, come sostanza ricostituente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.