Come fare un impacco di salvia per capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutte le ragazze che hanno i capelli lunghi conoscono l'importanza dell'idratazione e della cura del capello. Infatti i capelli lunghi sono spesso sottoposti a grandi fonti di stress derivate da pieghe ed utilizzo di piastre e fonti di calore. Ne consegue che i capelli si svuotano, si spezzano e diventano secchi. Se volete mantenere sani i vostri capelli, donare loro un aspetto lucente e sentirli morbidissimi al tatto scoprite come fare un impacco di salvia per capelli, leggendo questa guida.

26

Occorrente

  • 1 banana
  • 1 vasetto yogurt bianco
  • 1 uovo
  • olio extra vergine d'oliva
  • miele
  • 1 mazzetto di salvia
  • acqua
36

L'impacco di salvia per capelli è perfetto per donare salute e bellezza ai vostri capelli ed è anche molto economico. Iniziate a preparare il vostro impacco alla salvia mettendo il mazzetto di salvia in infusione nell'acqua. Lasciate cuocere il tutto per circa 5 minuti da quando l'acqua inizia a bollire. Una volta trascorso questo tempo togliete il mazzetto di salvia dall'acqua e tritatelo finemente. Disponete la salvia tritata all'interno di una ciotola ed aggiungete 1 banana spezzettata, mezzo vasetto di yogurt bianco, 1 tuorlo, 2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva e 2 cucchiai di miele.

46

Per continuare nella preparazione del vostro impacco alla salvia prendete un cucchiaio e mescolate accuratamente tutti gli ingredienti. Una volta che l'impacco sarà pronto potrete iniziare a stenderlo sui vostri capelli per idratarli. Quindi inumidite i capelli con dell'acqua calda e iniziate ad applicare l'impacco alla salvia sui capelli come se fosse una tinta; ossia applicando dalla radice sino alle punte. Una volta che avrete ricoperto tutti i capelli con l'impacco alla salvia iniziate a chiuderlo con della pellicola. La pellicola vi consentirà di sigillare l'impacco, favorendone l'assorbimento da parte dei capelli, ed evitare di sporcare la casa. Tenete l'impacco alla salvia in posa per circa 1 ora.

Continua la lettura
56

Trascorsa l'ora di posa dell'impacco di salvia potrete iniziare a togliere l'impacco. Eseguite il primo risciacquo utilizzando l'acqua in cui avete cotto la salvia inizialmente. Quindi sciacquate i capelli sotto abbondante acqua tiepida. Pulite quindi i capelli utilizzando il vostro abituale shampoo ed eseguite, con il vostro abituale balsamo, un massaggio sulle lunghezze. Il massaggio deve essere eseguito con i polpastrelli e favorisce la chiusura delle squame del capello. Asciugate i capelli e fate la piega (ricordate di applicare un termo protettore se utilizzate delle fonti di calore molto aggressive). Ripetete il trattamento per 2 volte al mese.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate questo impacco nutriente ripetendo il trattamento spesso e almeno 1 volta al mese se i vostri capelli non sono danneggiati per mantenerli sani e belli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come preparare un balsamo per capelli con miele e salvia

In questa guida ci occuperemo di come preparare un balsamo per capelli con miele e salvia, due prodotti assolutamente naturali che, se combinati insieme insieme, sono un vero e proprio toccasana per i nostri capelli. La natura ci viene in soccorso offrendoci...
Capelli

Come fare un impacco per districare i capelli

Non è poi così raro svegliarsi la mattina con i capelli completamente intrecciati. Specie per chi possiede i capelli lunghi, districare la propria chioma solo con un pettine può essere fastidioso e doloroso. Perciò la cosa migliore è aiutarsi con...
Capelli

Come fare un impacco per capelli con yogurt e bicarbonato

Ecco un'ottima guida, mediante la quale essere in grado di capire come e cosa fare per preparare un impacco, per i propri capelli, con lìaiuto dello yogurt ed anche il bicarbonato, due ingredienti del tutto semplici da reperire nella nostre abitazioni.Si...
Capelli

Come realizzare un impacco per capelli fragili

È' assolutamente fisiologico che durante la giornata, vi cadano un certo numero di capelli. Generalmente il range di capelli perduti durante il giorno va da 40 a 120. Ci sono però delle situazioni in cui la rottura dei capelli è più rilevante: periodi...
Capelli

Come fare un impacco all'henné neutro per capelli lunghi forti e lucidi

L'utilizzo di prodotti chimici per la cura dei capelli, quelli che compriamo generalmente al supermercato, rischiano di renderli sfibrati e fragili. Soprattutto quando si hanno capelli molto lunghi, per il loro benessere, è consigliabile utilizzare prodotti...
Capelli

Come preparare l'impacco per capelli ai semi di lino

Sapete quali sono gli interessi maggiori delle donne per quel che riguarda il loro aspetto? Al primo posto c'è la forma fisica: i chili di troppo non sono mai graditi e una sana alimentazione, unita ad una moderata ma costante attività fisica, può...
Capelli

Come fare un impacco per capelli lucidante al burro di karitè

È dalla culla dell'umanità, ovvero l'Africa, che arriva un frutto dalle molteplici proprietà. Una piccola noce che racchiude il segreto del nutriente burro di karitè, vero e proprio concentrato di vitamina A, D ed E. Il burro di karitè trova impiego...
Capelli

Come preparare un impacco per capelli danneggiati a base di pompelmo e yogurt

Possedere una bella chioma, lucente, luminosa ed voluminosa è da sempre il sogno di tutti, specialmente di ogni donna. I capelli, infatti risultano essere " la cornice" del viso e per avere un bell'aspetto, la loro salute risulta essenziale. Gli agenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.