Come fare lo shampoo con il sapone di aleppo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Il sapone di Aleppo è principalmente formato da due tipi di oli: quello d'alloro e quello d'oliva. Il nome deriva dall'omonima città della Siria e vanta numerose proprietà benefiche per la cura della pelle e dei capelli, rivelandosi un valido lenitivo, antisettico ed antinfiammatorio, ideale anche e soprattutto per le pelli delicate o soggette ad irritazioni, compresa quella dei bambini. La quantità di olio d'alloro contenuto nel sapone di Aleppo ne determina gli usi che è possibile farne, trovando posto anche nel lavaggio degli indumenti. Per quanto riguarda l'uso che se ne fa quale shampoo, questo sapone è indicato in particolare per il trattamento dei capelli fragili e denutriti. Risulta in grado di pulire a fondo il cuoio capelluto evitando di eliminare il naturale film di sebo protettivo dello stesso, qualità che lo rende adatto per chi ha una chioma sfibrata o secca, ma sconsigliato per coloro che hanno problemi di capelli grassi. Il prodotto è facilmente reperibile nelle erboristerie e nei negozi dedicati ai prodotti biologici, ma nella seguente guida vedremo come fare il sapone di Aleppo direttamente in casa nostra.

27

Occorrente

  • 5 litri d'acqua
  • 750 ml di olio d'oliva
  • 50 gr di amido
  • 1 kg di cenere di legna
  • 250 ml di olio di alloro
  • un secchio
  • un panno bianco
  • due pentole capienti
  • forme per la stagionatura
37

Preparare la liscivia

Per prima cosa occorre preparare la cosiddetta "liscivia", ossia una soluzione alcalina contenente idrossido di sodio e di potassio, che in questo caso sarà ottenuta attraverso la miscela di acqua bollente e cenere (la quale, appunto, contiene il carbonato di sodio e di potassio). Dopo aver portato 5 litri d'acqua in ebollizione, versate nella pentola 1 kg di cenere di legna e lasciate cuocere la miscela per due ore a fuoco lento. Al termine di tale tempo si dovrà procedere a filtrare il preparato, per mezzo di uno panno bianco da distendere sopra un secchio sufficientemente grande, ben fissato lungo i bordi dello stesso, quindi versare la soluzione nel contenitore facendola filtrare attraverso il panno per eliminare i residui di cenere.

47

Ottenere il composto finale

In una seconda pentola ben capiente versate 750 ml di olio d'oliva e riscaldatelo fino a 30°C. Quando la temperatura sarà stata raggiunta dovrete procedere a versare la liscivia nell'olio, prestando attenzione a lasciarne mezzo litro nel secchio. Nel mezzo litro di liscivia lasciato da parte occorre versare 50 grammi di amido e mescolare bene, prima di procedere ad unire il tutto al composto di olio d'oliva e liscivia messo da parte. Come ultimo gesto, versate nel tutto 250 ml di olio d'alloro e mescolate.

Continua la lettura
57

Lasciar stagionare a lungo

Dopo aver ottenuto il composto che andrà a realizzare i panetti di sapone di Aleppo, è necessario pazientare per ottenere una buona stagionatura. I panetti, ottenuti per mezzo di forme di vostra preferenza (come quelle utilizzate in cucina), saranno pronti per essere tagliati dopo soli tre giorni, ma necessitano di una stagionatura lunga almeno un mese. Tuttavia, più il processo di stagionatura è lungo meglio funzionerà il sapone. Il periodo di riposo ideale per i panetti è di almeno 6 mesi. La stagionatura deve avvenire in un luogo fresco, asciutto ed arieggiato.

67

Utilizzare le saponette ottenute

Il sapone di Aleppo può essere utilizzato come shampoo per i capelli anche nella sua versione solida. Ne esistono, tuttavia, versioni liquide reperibili nei negozi specializzati. I panetti di sapone ottenuti in casa svolgono tuttavia pienamente il loro ruolo anche se adoperati nel loro stato solido, basterà infatti utilizzarli come normali saponette, bagnando i capelli con acqua e sapone e variando le quantità a seconda delle personali esigenze.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ottenere il massimo dei risultati, si consiglia di lasciar stagionare le forme per un anno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come realizzare uno shampoo delicato

Avete mai notato come i capelli reagiscono ai vari shampoo che usate? E scommetto che avete passato minuti interminabili davanti allo scaffale degli shampoo, ai supermercati, per cercare il più adatto a voi. È giusto, perché i capelli ed il cuoio capelluto...
Capelli

Come realizzare uno shampoo alle erbe

Avere cura dei propri capelli è importante, grassi o secchi che siano. Lavarli con il primo shampoo che ci capita di acquistare al supermercato, magari scegliendo il primo che ci capita (magari perché è in offerta) non è molto saggio, perché in questo...
Capelli

Come preparare uno shampoo neutro per bambini

Per il vostro bambino, la cura dei capelli è fondamentale per farli crescere sani e forti. Per questo motivo è opportuno utilizzare per il lavaggio sin dai primi mesi, uno shampoo delicato senza alcali e di ottima biodegradabilità. In commercio esistono...
Capelli

Come preparare uno shampoo alla camomilla fatto in casa

La camomilla è una pianta officinale dalle mille proprietà sedative e rilassanti. Berla può dare immediatamente tranquillità e permette di rilasciare ansia e sentimenti negativi. La camomilla, inoltre, apporta benefici anche al cuoio capelluto e ai...
Capelli

Le alternative allo shampoo

La maggior parte delle persone combatte tutta la vita con degli shampoo che non si rivelano mai adatti alla struttura del proprio tipo di capello o alla cute. A volte si usa uno shampoo per un po' di tempo e appena viene cambiato sembra che le cose vadano...
Capelli

Come fare lo shampoo in modo corretto

Cominciamo col dire che lo shampoo è uno dei trattamenti quotidiani per l'igiene personale di una persona e che, di solito effettuiamo con gesti meccanici e identici, ogni volta. Però non possiamo essere certi se la tecnica che adottiamo sia quella...
Capelli

Come Preparare Uno Shampoo Rinfrescante Alla Menta

Lo shampoo alla menta si può anche definire estivo, per il suo effetto vivificante e piacevolmente rinfrescante. Tra l'altro, grazie alla sua blanda azione disinfettante, l'olio di menta porta un contributo attivo alla pulizia del cuoio capelluto. Questo...
Capelli

Come autoprodursi uno shampoo a basso costo

Esistono diversi prodotti in commercio per la pulizia dei capelli, in base alle nostre esigenze, preferenze e tipologie. Lo shampoo tuttavia, fino a pochi decenni fa, si autoproduceva in casa ed i risultati, oltre che più economici, erano ottimali. Qui...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.