Come fare le asole a punto festone

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Chi ama il lavoro a maglia sa bene l'infinità di punti e ricami che è possibile realizzare. Sebbene non sia possibile impararli tutti e in fretta, è bene conoscere i punti basilari per imparare a cucire i propri indumenti e accessori in maniera elegante e delicata, di modo che siano degni di essere paragonati ad un capo d'alta sartoria, pur mantenendo lo stile tradizionale che li distingue. Le asole a punto festone, dette anche di filo o ricamate, servono, in genere, a chiudere giacche e cardigan con maniche a lunghezza a tre quarti. Sono molto funzionali e pratiche, senza contare che non hanno bisogno di sovrapposizione di margini di stoffa, né di tagli nel tessuto. Si ritrovano spesso anche come terminali di cinture di abitini estivi, specie nei capi per bambini. In questa guida potete imparare a fare le asole a punto festone in poche e semplici mosse magari partendo con dei movimento lenti e attenti per poi proseguire con più tempo in maniera notevolmente più veloce ma sempre attenta.

27

Occorrente

  • Ago
  • Filo di seta ritorta o lana
  • Forbici
37

Prendete l'ago e un filo di seta ritorta. Se non avete il filo di seta, potete usare la lana, specialmente se si tratta di un cardigan femminile e se siete delle aspiranti cucitrici alle prime armi: il filo di lana è più spesso e la possibilità che si rovini si riduce. Assicuratevi che il filo sia dello stesso colore del tessuto sul quale volete fare le asole a festone. Infilate quindi l'ago creando una doppia gugliata, passatelo nella piega del tessuto e fermatelo con due punti sottostanti. Lanciate un arco di seta, a filo doppio, procedendo da sinistra verso destra.
Ecco un link utile che può aiutarci ad imparare questa tecnica di cucitura molto particolare. https://www.garnstudio.com/video.php?id=53&lang=it.

47

La lunghezza dell'arco è di vostra scelta, in rapporto alla grandezza del bottone che volete far entrare nell'asola. L'arco di cotone che avete creato servirà come base su cui lavorare col punto festone e, per questo, è molto importante calibrare bene le misure in quanto, dopo questa fase, non è possibile modificare lo spazio. Solitamente quando si arriva a questo punto e si fanno errori, bisogna tagliare e ricominciare.

Continua la lettura
57

Passate adesso alla realizzazione del punto a festone. Fate passare la cruna dell'ago con tutto il filo sotto l'arco da davanti a dietro. Prima di far uscire completamente l'ago dall'arco, inseritelo nel cappio formatosi, procedendo ancora una volta dal retro al fronte. Così facendo, il bottone viene fissato in maniera più robusta.
Tirate successivamente il filo di seta con forza, così da chiudere il punto. Continuate in questa maniera fino a quando non avete ricoperto tutto l'arco col filo di seta a punto festone. Completate l'intero arco, fermate la cucitura con due piccoli punti indietro e tagliate i fili che fuoriescono, per un lavoro maggiormente rifinito. Effettuate tutti questi procedimenti in modo lento e attento, almeno le prime volte. Successivamente l'esperienza farà da padrona e vi farà accelerare.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete usare anche un filo a contrasto, per ottenere una finitura più originale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come vestirsi per una festa in stile giapponese

Se volete organizzare, o avete ricevuto un invito per una festa in stile giapponese, sappiate che per l'occasione bisognerà che tutto sia in tema con l'evento in stile orientale. Innanzitutto occorrerà creare vestiti ed accessori in abbinato, oltre...
Moda

Come far tornare nuova la lana usata

Capita spesso di avere meglioni, sciarpe o altri indumenti di lana inutilizzati. È possibile recuperare la lana utilizzata per creare nuovi gomitoli. È inoltre possibile far tornare nuova la lana di vecchi cuscini o di maglioni infiltriti. In questa...
Moda

Come abbinare gemelli e fermacravatta

I gemelli da polso, dopo essere stati messi da parte per qualche tempo, negli ultimi anni sono tornati di moda per conferire un tocco di classe a tutti i maschietti. Danno un valore in più a tutti gli abiti da cerimonia e donano buon gusto anche ai vestiti...
Moda

Come Cucire Uno Scamiciato Per Bambina

Lo scamiciato che vi proponiamo, dal taglio classico e morbido, grazie all'applicazione di fiorellini colorati, che verranno realizzati all'uncinetto, potrà essere indossato dalla vostra bambina in ogni occasione. La fodera, tono su tono oppure a contrasto,...
Moda

Come indossare il kilt

Se vogliamo indossare un indumento piuttosto particolare per stupire i nostri ospiti, possiamo mettere il kilt, ossia un tipico indumento maschile della tradizione scozzese. Questo capo è una sorta di gonna chiusa a portafoglio su di un lato, ed è...
Moda

Come abbinare la cintura da uomo

Tra gli accessori che caratterizzano la moda dell'uomo, c'è sicuramente la cintura, in tutte le sue varianti di modelli e materiali. In questa guida pratica di bellezza e stile, vi spiego come abbinare correttamente il tipo di cintura all'outfit, ottenendo...
Moda

Come modificare un vecchio costume intero per renderlo sexy e alla moda

Tutte noi donne, abbiamo nascosto nell'armadio almeno uno di quei classici costumi interi che non sono più di moda ormai da svariati anni. In questa guida, ti verrà illustrato come fare per recuperarlo dal posto in cui era stato dimenticato, modificandolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.