Come fare l'olio di gardenia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La gardenia è un fiore bellissimo, di un bianco favoloso, dal profumo intenso. In genere la sua essenza viene utilizzata per la realizzazione di profumi. Ovviamente, realizzando voi stessi questa particolare creazione avrete la possibilità di conoscere ed imparare tecniche particolarmente utili ed innovative, oltre ad avere l'opportunità di risparmiare notevoli somme di denaro poiché non avrete la necessità di acquistare il prodotto direttamente finito in un apposito negozio. Proprio per questo motivo, la splendida tecnica del fai da te è diventata negli ultimi anni sempre più apprezzata e praticata, soprattutto a causa della grave e diffusa crisi economica che interessa attualmente la maggior parte della popolazione.  

26

Occorrente

  • Olio di jojoba, olio di oliva, pentola di terracotta, petali di gardenia, fuoco, vasetto di vetro, garza con elastico, pennarello, tappo ermetico, colino, luogo fresco
36

Fiori freschi

Innanzitutto, scegliete sempre i fiori più freschi, quelli completamente aperti e senza pesticidi. Se non avete arbusti di gardenia nel vostro giardino o piante in casa potete recarvi presso un fioraio ed acquistarne i fiori. Prima di rientrare, ricordatevi di munirvi anche di olio di jojoba, qualora ne siate privi. Lo potrete trovare nei negozi di erboristeria.

46

Preparazione

Prendete una pentola di terracotta e versate all’interno 4 tazze di olio di jojoba. Aggiungete, quindi, all’olio 28 gr circa di petali di gardenia. Mettete la pentola col suo composto sul fuoco, a fiamma bassissima e attendete dalle 4 alle 6 ore prima di prelevarne il contenuto. A parte preparate un barattolo di vetro e una garza sterile. Posizionate quest’ultima sulla bocca del vasetto e fermatela con un elastico.

Continua la lettura
56

Fase del raffreddamento

Trascorse le ore necessarie, spegnete il fuoco sotto la pentola e lasciate raffreddare il contenuto per circa 15–20 minuti. Quindi versatelo nel vasetto attraverso la garza, che fungerà da filtro per la rimozione dei petali e di qualche eventuale detrito. A conclusione sigillate ermeticamente il vasetto, segnalate sopra la data col pennarello e mettetelo in frigo. Potrete utilizzarlo per un periodo di sei mesi, poi, se resta, vi converrà buttarlo e farne di nuovo. Il secondo procedimento per fare l’olio di gardenia chiama in causa il metodo della macerazione. Dunque, raccogliete un bel po’ di fiori, e rimuovetene i calici sottostanti. Preparate una capiente ciotola o un vaso di vetro.

66

Petali di gardenia

Disponete all’interno i petali di gardenia, nella quantità che più vi aggrada. Aggiungete una tazza di olio di oliva o di jojoba. Lasciate il tutto in macerazione per due giorni. Trascorso il tempo necessario, usando un colino, filtrate il contenuto della ciotola e rimuovete i vecchi petali. Intanto preparate dei petali nuovi e riversateli nell’olio che avete già filtrato. Ripetete questa operazione di ricambio petali per ben tre volte in modo da permettere all’olio di oliva di aumentare l’intensità della sua fragranza. Fatto l’ultimo filtraggio, chiudete il vasetto di vetro e posizionatelo in un luogo fresco e buio, tipo cantina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come fare un bagnoschiuma alla gardenia

Realizzare dei cosmetici in casa, è un qualcosa di molto importante se vogliamo risparmiare e soprattutto se vogliamo realizzare dei prodotti il più al naturale possibile. Possiamo realizzare con facilità degli shampoo, dei profumi, dei deodoranti,...
Prodotti di Bellezza

Come preparare l'olio di monoi

Vorreste preparare un olio speciale, molto delicato, da utilizzare sulla vostra pelle per renderla più morbida e profumata? Se la risposta a questa domanda è si, allora questa guida farà sicuramente al caso vostro. Attraverso i passaggi seguenti, infatti,...
Prodotti di Bellezza

Olio per il corpo: consigli d'uso

Per rendere morbido ed idratato il corpo, da millenni si utilizza l'olio. Nel passato l'uso più frequente era quello dell'olio di oliva extra vergine. A tutt'oggi le case cosmetiche commerciano vari tipi di olio per il corpo. Si tratta di sostanze vischiose...
Prodotti di Bellezza

5 prodotti che puoi sostituire con l'olio di cocco

L'olio di cocco è un elemento molto prezioso e versatile che può diventare un vostro alleato di bellezza. Oltre ad essere usato in cucina, infatti, l'olio di cocco è perfettamente adatto per tutti gli usi cosmetici. In questa guida vi spiego quali...
Prodotti di Bellezza

Come struccarsi con l'olio di mandorle

In commercio è possibile trovare molteplici tipi di olio dedicati alla bellezza ed alla cura del corpo e del viso: fra quelli più utilizzati troviamo l'olio di jojoba, l'olio di cocco ed infine l'olio di mandorle. L'olio di mandorle dolci vanta proprietà...
Prodotti di Bellezza

Come usare l'olio di argan per i capelli

Negli ultimi anni l'olio d'argan, conosciuto anche come olio del deserto, è diventato uno degli oli più utilizzati nel settore della cosmetica. Infatti, grazie alle sue versatili proprietà, l'olio di argan può essere considerato un vero e proprio...
Prodotti di Bellezza

Come fare un olio anticellulite, rassodante e antismagliature

Questo tutorial fornisce una spiegazione riguardo come fare un olio anticellulite, rassodante e antismagliature. Si ha l'opportunità di crearlo mediante la tecnica del "fai da te". Questa permette di risparmiare denaro e mettere in pratica la fantasia...
Prodotti di Bellezza

Come utilizzare l'olio di Neem per la forfora

Il neem è una pianta delle regioni tropicali dalle incredibili proprietà. Da sempre si usano fiori, frutti, radici e rami, sia per uso medico che estetico. L'olio che se ne ricava è un prodotto dalle proprietà antifungine, antiparassitarie e antimicrobiche....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.