Come fare il sapone al latte di capra

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il sapone costituisce un bene fondamentale per la corretta igiene personale, dunque un prodotto industriale sul mercato. Di frequente si ha voglia di un sapone dal profumo diverso dai classici saponi industriali e dalla qualità ricercata. Se non possiamo investire troppo denaro presso le varie erboristerie, l'unica soluzione è quella di ricorrere alla tecnica del "fai da te". Nel seguente tutorial relativo all'igiene vediamo come fare il sapone al latte di capra. Si tratta di un processo che ha bisogno di una grande padronanza e che avviene tramite un procedimento a freddo. Riusciremo comunque a seguirlo, qualora ci mettessimo tanto impegno nel preparare questo tipo di sapone profumato.

28

Occorrente

  • "180 gr" di olio di palma
  • "220 gr" di olio di riso
  • "100 gr" di olio di mandorla
  • "500 gr" di olio d'oliva
  • "130 gr" di soda caustica
  • "300 gr" di latte di capra
  • 2 cucchiai di amido di riso
  • "5 ml" di olio essenziale di vaniglia
  • "5 ml" di fragranza borotalco
  • 2 pentole in acciaio inox di misure diverse
  • 1 cucchiaio in acciaio inox o legno
  • 1 frullatore ad immersione (minipimer)
  • 1 termometro da cucina
  • 1 bilancia di pressione elettronica
  • Bicchieri di plastica
  • 1 mascherina
  • Guanti in gomma
  • 1 paio di occhialini
  • Formine in silicone a piacimento
  • Carta da forno
  • Asciugamani
38

Congelare il latte di capra la notte e preparare il tavolo di lavoro la mattina seguente

Innanzitutto, la sera prima di fare il sapone dobbiamo pesare il latte di capra e metterlo dentro il freezer. La mattina successiva cominciamo ad allestire il nostro piano di lavoro con tutti gli strumenti occorrenti che troviamo indicati nella sezione "Occorrente" di questo tutorial sull'igiene personale. Con riferimento alle pentole in acciaio inox, adoperiamone una di piccole dimensioni e l'altra più grande. Per quanto riguarda le formine, è meglio che impieghiamo quelle in silicone.

48

Mescolare il latte di capra con la soda caustica e cuocere gli oli necessari

Una volta preparato il tavolo da lavoro, riprendiamo il latte di capra congelato. Inseriamolo poi all'interno della pentola in acciaio inox piccola. Cerchiamo di spezzettarlo il più possibile e dopo spargiamo la soda caustica sui vari pezzetti congelati. Dobbiamo mescolare il tutto, finché non si scioglierà completamente. Adesso pesiamo gli oli necessari e versiamoli all'interno della pentola in acciaio inox più grande. Posizioniamola sul fuoco e lasciamo mischiare tra loro gli ingredienti, evitando che vadino ad ebollizione. La temperatura giusta non dovrà assolutamente superare i 45°C.

Continua la lettura
58

Frullare il latte di capra insieme agli oli necessari, aggiungere ulteriori ingredienti e mettere il composto nelle formine

A questo punto versiamo il latte di capra mescolato con la soda caustica negli oli, amalgamando il tutto mediante il cucchiaio. Impieghiamo il frullatore ad immersione fino a giungere al nastro. Se mettiamo un dito nella superficie del composto ottenuto e facciamo un segno, questo dovrà rimanere. Dobbiamo poi versare l'amido di riso, l'olio essenziale di vaniglia e la fragranza borotalco al nastro, sempre mescolando tramite il cucchiaio. Mettiamo il composto nelle formine in silicone ed aspettiamo 48 ore. Questo è il tempo necessario affinché la soda caustica faccia effetto.

68

Coprire le formine, toglierci i saponi ottenuti e conservarli in luogo asciutto

Durante l'attesa delle 48 ore, è preferibile ricoprire le formine in silicone piene di composto tramite carta da forno ed asciugamani. Trascorso il periodo necessario, dobbiamo rimuovere i saponi al latte di capra dalle formine stesse. Prima di adoperarli, conserviamoli in un luogo asciutto per ulteriori 8 settimane. Anche se i tempi di attesa risultano abbastanza lunghi, ne vale davvero la pena. Cosa aspettiamo ad iniziare la preparazione del sapone al latte di capra? Facciamo subito!!!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per sapere di quanta soda caustica necessita il composto degli oli scelti dobbiamo conoscere l'indice di saponificazione di ciascun olio impiegato (IS), moltiplicarlo per il peso del singolo olio e sommare il tutto.
  • Prepariamo il sapone al latte di capra, adoperando un procedimento a freddo.
  • La sera prima di fare il sapone, dobbiamo pesare il latte di capra e metterlo all'interno del freezer.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come lavare il cashmere

In tale tutorial, vi vogliamo svelare tutti quanti i misteri relativamente al trattamento del Cashmere, dandovi diverse e semplici indicazioni, partendo da come lavare tali capi di lana. È inutile sottolineare quanta magia e morbidezza si intreccia nel...
Accessori

Come fare un fermacapelli con una margherita in feltro

Avere la capacità di realizzare delle creazioni personali da poter regalare, utilizzare ed indossare è una delle caratteristiche più ricercate da tante ragazze e donne. Capita infatti tanto spesso di trovarsi nella situazione in cui vediamo un oggetto...
Accessori

Come fare un'orchidea di feltro per spille

Forse molti non lo sapranno, ma il feltro non è un vero e proprio tessuto, bensì un tipo di stoffa ottenuta facendo infeltrire (da cui il nome "feltro") del pelo di alcuni determinati animali; in particolare la pecora, ma anche il coniglio, la capra,...
Cura del Corpo

Come curare la pelle con il latte

La cura della pelle è una delle necessità quotidiane che assilla le donne. Infatti presentarsi con una pelle sana e curata conferisce tutto un altro aspetto alla persona. In commercio esistono numerosi prodotti dedicati alla cura della persona. Spesso...
Capelli

Come avere capelli perfetti al mattino

Quando la mattina ci si sveglia, bisogna fare i conti con i capelli in disordine, poiché il cuscino li schiaccia e li annoda, a causa dei movimenti della testa durante il sonno. Per ovviare a questo inconveniente si possono adottare alcuni trucchi...
Accessori

Come pulire le scarpine in feltro

Il feltro è una stoffa realizzata in pelo animale, non è un tessuto di tela e fili di cotone, ma viene prodotto con l'infeltrimento delle fibre, esso è comosto solitamente dalla lana cardata di pecora, ma si può utilizzare qualsiasi altro tipo di...
Moda

Come evitare che i maglioni in angora o mohair perdano pelo

Quante volte siete rimasti delusi dalla cattiva riuscita che hanno fatto i vostri cari maglioni in angora o mohair? Partiamo col confermare che questi due tessuti sono molto delicati, infatti, sono predisposti facilmente all'usura e non si prestano ad...
Moda

Come creare un "phone strap" di Hello Kitty in pannolencio

Il panno lenci è una stoffa non tessuta (priva quindi di trama e ordito) ottenuta per infeltrimento delle fibre generalmente di lana cardata di pecora o di pelo di capra mohair. Si caratterizza per essere caldo, leggero e sottile. Non essendo un tessuto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.