Come fare il profumo al sandalo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chiunque abbia fatto un viaggio in India non potrà mai dimenticare quel profumo così speciale, il caratteristico aroma del legno di sandalo, che permea negli spazi, lascia la sua fragranza sugli abiti e avvolge il corpo. Il sandalo o legno di sandalo è un'essenza molto usata in profumeria. Il suo nome è dovuto alle piante del genere Santalum comunemente chiamate sandalo. La pianta a cui appartiene questa tipica fragranza è un albero la cui altezza può arrivare fino a 10 metri, che fiorisce tutto l’anno e ha foglie sempre verdi; inoltre si tratta di una pianta che non è particolarmente difficile nella scelta del luogo in cui ama crescere: valli lussureggianti o pendii brulli, l’albero di sandalo prospera magnificamente. L’essenza di sandalo ha proprietà armonizzanti (riequilibra tutto il sistema energetico dei chakra), antisettiche (un’azione antibatterica contro infezioni delle vie urinarie e respiratorie) ed afrodisiache (trasforma l’energia sessuale elevandola sul piano spirituale).
Fare il vostro profumo al legno di sandalo è un procedimento semplice e divertente. Vediamo assieme in questa breve guida come creare tale profumazione.

26

Occorrente

  • olii essenziali, tazza millimetrata, glicerina, olio di jojoba
36

Coprire la superficie di lavoro

Per prima cosa è bene coprire la superficie di lavoro, in quanto gli olii essenziali possono macchiare le superfici delicate. Prendete una tazza graduata, che avrete precedentemente lavato ed asciugato con accortezza, e versatevi al suo interno 5 gocce di olio essenziale di legno di sandalo, 3 gocce di olio essenziale di muschio e 3 gocce di olio essenziale di incenso.

46

Inserire 3ml di glicerina e mescolare

Il secondo passaggio è quello di inserire 3 ml di glicerina alla mistura e mescolare con delicatezza. Lo scopo della glicerina è quello di fissare il profumo di sandalo e quello di aiutare la sostanza a mantenere il suo aroma. Aggiungete, quindi, 2 cucchiaini da caffè colmi di olio di jojoba nella tazza e mescolate ancora con delicatezza.

Continua la lettura
56

Annusare il composto

Ora annusate il composto per determinare se la profumazione è di vostro gradimento e valutate se aggiungere qualche altra goccia di olio essenziale.
Una volta terminata la fase preparatoria, versate il profumo in una bottiglia di vetro scuro con il tappo, agitate bene e ponetela in un luogo fresco e scuro. Lasciate riposare il prodotto per almeno 12 ore.

66

Versare il profumo in una boccetta

Passate le 12 ore di riposo, potete versare il vostro profumo in una boccetta ed utilizzarlo tutte le volte che avrete bisogno di una fuga dalla tensione. Il profumo di sandalo ha un effetto balsamico sullo spirito, perché porta a luoghi lontani dove la calma regna sovrana. È, infatti, rilassante, distensivo, secco, deciso ed avvolgente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come scegliere un profumo per la primavera

La primavera si avvicina e con essa la voglia di uscire, godersi il sole, e sentire i profumi tipici della bella stagione. Aumenta la voglia di fare acquisti, per affrontare al meglio il caldo in arrivo. Tra gli acquisti moltissime persone, sia uomini...
Prodotti di Bellezza

Come scegliere un profumo per lui

Il profumo è una miscela gradevole realizzata con aromi naturali o anche artificiali. In base alla composizione presenta un'essenza fresca, fruttata, cipriata, orientale, agrumata, legnosa, muschiata, verde, fougére o speziata. Generalmente, il profumo...
Prodotti di Bellezza

Come fare un profumo in casa

Il profumo è uno dei prodotti più antichi al mondo. Già in Egitto molto tempo fa se ne faceva largo uso. La pulizia del corpo e la sua relativa profumazione era segno di purificazione dello spirito. Nel medioevo, al contrario, il bagno e il lavarsi...
Prodotti di Bellezza

Come Fare Un Profumo Solido Naturale

Il profumo solido era conosciuto già nell'antico Egitto (Nefertiti e Cleopatra ne facevano uso); ancora oggi offre il vantaggio di durare a lungo, se conservato al fresco e al riparo dalla luce e di essere comodissimo: possiamo portarlo con noi in borsa...
Prodotti di Bellezza

Come portare il profumo con stile

Entrare in una profumeria, quando non si hanno le idee chiarissime, è un'impresa veramente ardua. Ci si rende conto che spesso ci si aggira tra gli scaffali, si prova l'uno e poi l'altro profumo e alla fine si opta per quello che "a pelle" sembra adatto...
Prodotti di Bellezza

Come far durare il profumo

Soprattutto con il sopraggiungere della stagione estiva, il caldo rischia di mettere senza dubbio a dura prova la resistenza del vostro profumo preferito. E la cosa, inutile nasconderlo, può creare disagio e imbarazzo. Come essere sicuri che la vostra...
Prodotti di Bellezza

Come far durare a lungo un profumo

Indossare un profumo, vi permette di godere di piacevoli sensazioni olfattive prendendovi, al tempo stesso, cura del vostro corpo. Tuttavia, i profumi odierni tendono a svanire molto velocemente dalla pelle. Non tutti sanno che, con dei semplici accorgimenti,...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un profumo con oli essenziali

Il profumo poi deve esaltare la persona, deve dargli quel tocco in più che renda la persona riconoscibile. Per tale motivo deve rispecchiare la personalità di chi lo "indossa" come un vestito che deve avere la giusta misura. È possibile comunque preparare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.