Come fare il gel di semi di chia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alimento antichissimo ricco di vitamine e omega 3, oggi la chia (pianta di origine ispanica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae) si presta agli usi più diversi: grazie alle loro facoltà nutritive i suoi semi sono ideali sia per ottenere degli impacchi cosmetici per la skin care e i capelli, sia come integratori alimentari per i più sportivi o per chi voglia tenere a bada il peso.
Di seguito sono riportati tutti i passaggi che spiegheranno come fare il gel di semi di chia e in che modo utilizzarlo:.

26

Occorrente

  • 100 grammi di semi di Chia, frullatore, un passino, circa 200 ml d'acqua
36

La preparazione

Una volta assemblato tutto l'occorrente iniziamo col versare i nostri semini di chia in un pentolino d'acqua da portare in ebollizione.
Passati 5 minuti, dopo ave fatto raffreddare il tutto non ci resta che frullare, frullare e ancora frullare, fino a quando non avremo ottenuto un composto dalla consistenza abbastanza viscosa.

A questo punto, per fare in modo che il gel ottenuto risulti il più liscio possibile procederemo con la fase della "scrematura" versando il composto all'interno di un passino e proseguendo col mescolare per bene al fine di trattenere grumi ed altri residui.

46

Conservazione

Sebbene il gel ottenuto si presti davvero ai più svariati utilizzi è consigliabile - in ogni caso - prima di usarlo, lasciarlo riposare in frigo per almeno qualche giorno in modo da far compattare la mucillagine ottenuta dalla schiacciatura dei semi di chia.
Il nostro gel può essere lasciato in frigo anche per un'intera settimana senza che perda le sue caratteristiche.

Continua la lettura
56

Modi d'uso

I modi di impiego del gel ottenuto sono davvero molteplici.

In cosmesi, ad esempio, grazie alle virtù idratanti della chia questo gel può essere utilizzato assieme ad altri oli essenziali per creare maschere o impacchi ottimi per l'idratazione della pelle e dei capelli più secchi e sfibrati.

La presenza di antiossidanti e vitamine lo rende un integratore valido a soddisfare la produttività energetica dei più sportivi, aiutando a ristabilire i sali minerali persi durante l'allenamento: basterà scioglierne un cucchiaio nell'acqua.

L'alto contenuto di fibre solubili e insolubili fa di questo gel un ottimo alleato contro la stitichezza, permettendo di regolarizzare la digestione e l'accumulo di tossine.
Controllo del peso: abbinato con altri alimenti poveri di grassi riesce non solo aumentare il senso di sazietà ma anche ad assorbire gli zuccheri.
Buono in cucina: il suo sapore molto delicato lo rende indicato per arricchire insalate, zuppe e minestre.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come fare il gel ai semi di methi

Il methi, conosciuto anche con il nome di fieno greco, un' erba colma di mucillagini che contengono una grande quantità di fitoestrogeni. Essa è utilizzata come rimedio naturale contro la caduta dei capelli, anzi è conosciuta anche per stimolarne la...
Capelli

5 alternative al gel per capelli

Molti sono coloro che usano il gel per capelli per fissare pettinature particolarmente sofisticate. C'è chi dice che il suo uso prolungato e frequente può danneggiare la nostra chioma, ma studi condotti su questo argomento, non hanno evidenziato alcun...
Capelli

Come realizzare un gel naturale per fissare i capelli

Prendersi cura della propri persona è sempre più importante e questo è valido sia per le donne che per gli uomini, anzi, proprio questi ultimi hanno ormai scoperto e riconosciuto quanto possa essere gratificante e positivo un atteggiamento di maggiore...
Capelli

Come fare un gel per capelli naturale, anticrespo e lucidante

Le donne sono sempre molto attente alla cura dei propri capelli, utilizzano molti prodotti per poterli mantenere lucidi e per evitare fastidiosi increspamenti. Ma non sempre i prodotti che si trovano in commercio sono così salutari come si pensa.I cambiamenti...
Capelli

Come preparare l'impacco per capelli ai semi di lino

Sapete quali sono gli interessi maggiori delle donne per quel che riguarda il loro aspetto? Al primo posto c'è la forma fisica: i chili di troppo non sono mai graditi e una sana alimentazione, unita ad una moderata ma costante attività fisica, può...
Capelli

Come utilizzare il gel di aloe vera

In questo articolo o guida, che dir si voglia, vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, che amano la cura ed il benessere dei propri capelli. Sono veramente in tanti, coloro i quali, desiderano avere dei capelli sani, forti, corposi ed anche...
Capelli

Come realizzare una maschera ai semi di lino per capelli opachi

I capelli opachi e sfibrati dipendono da una disfunzione del cuoio capelluto. Le ghiandole sebacee infatti non svolgono adeguatamente il loro compito. Il capello di conseguenza si inaridisce e diventa fragile. Ciò dipende in genere da un'alimentazione...
Capelli

Come applicare il gel sui capelli

La bellezza è uno dei tanti argomenti che artisti, scrittori e filosofi hanno, da sempre, trattato e che continua, ancora oggi, ad essere attuale, perché la sua qualità estrema è quotidianamente ricercata dagli esseri umani. Il significato è dato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.