Come fare i capelli tiger eye

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Lo stile dei capelli alla Tiger eye somiglia molto allo stile balayage, ma ha piccole ed essenziali differenze, si rifà alla pietra semipreziosa chiamata Occhio di Tigre, questo particolare minerale che ha delle sfumature molto suggestive dai toni caldi del marrone ai toni gialli dell'ocra e del miele. Riportare le sfumature dell'Occhio di tigre sui i capelli è la tendenza del momento, la tecnica di base è simile a quella dei colpi di sole o del balayage come abbiamo detto su, ma a differenza di queste ultime che si pongono in alto e alle punte dei capelli, l'effetto Tiger eye si ottiene a metà capigliatura. Per questo si presta molto a dare luminosità al viso sia se si hanno i capelli lunghi sia se si hanno i capelli corti. Provate con questa semplice guida come farei capelli Tiger eye.

24

Per prima cosa dovete assicurarvi di avere i capelli puliti e ben asciugati per capire bene dove sia l'altezza giusta, è bene anche asciugarli con una piega liscia. Prima di partire per la decolorazione bisognerà procurarsi tutto il materiale da parrucchiere, quindi una ciotola e un pennello da tinta, dei guanti di gomma per non sporcarsi, una mantellina e dei fogli di giornale per non sporcare i ripiani che andrete ad utilizzare. Sarebbe opportuno che qualcuno vi aiuti, ma niente paura, anche con due specchi riuscirete a cavarvela. Ovviamente è una tecnica che va bene per chi ha i capelli scuri sui toni del marrone, sarebbe sconsigliato sui capelli biondi e nero corvino.

34

Preparate la miscela della decolorazione come scritto sulla confezione, per attivarla solitamente è necessario utilizzare l'ossigeno a 20 volumi, se avete i capelli neri o comunque molto scuri vi potrebbe servire quello a 30 volumi. Ogni confezione di polvere decolorante ha le sue quantità di dosaggio quindi leggete bene le istruzioni prima di procedere. Miscelate bene la mistura ottenuta, di solito quella bianca è quella che ha i toni più caldi mentre quella viola schiarirà i capelli coi toni freddi, ma niente paura andranno bene entrambe.

Continua la lettura
44

Ottenuto il composto adesso bisogna agire, ricordando che da dove inizieremo quella sarà la parte più chiara. L'effetto Tiger eye solitamente la parte più chiara è all'altezza delle orecchie quindi da li cominceremo, con il pennello da tintura cominciamo a creare una fascia orizzontalmente da un orecchio all'altro con piccoli tratti verticali. Poi a seconda della lunghezza dei vostri capelli rifate la striscia a 10 centimetri dall'altra striscia e via via così finché non arrivate a 10 centimetri dalle punte dei capelli. La tecnica del Tiger eye infatti è una schiaritura soltanto nel mezzo delle lunghezze dei capelli, lasciando attaccatura e punte delle base naturale dei vostri capelli. Se volete di tanto in tanto create degli schizzi di schiaritura tra una fascia orizzontale e l'altra per dare dei tocchi di luce. Aspettate per il tempo indicato, di solito sono 30 minuti e risciacquate per bene. Così avrete ottenuto una bellissima sfumatura di capelli Tiger eye.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come tingere i capelli con la tecnica del dip dye

La tecnica del dip dye è la nuova tendenza in ambito di hair stylist. Ha letteralmente soppiantato lo shatush, e spopola fra i vip. Ma di cosa si tratta esattamente? Nei passi che seguono vedremo nel dettaglio come si differisce la tecnica del dip dye,...
Capelli

Come realizzare in casa una colorazione Fallayage

Ecco un nuovo articolo, attraverso il cui aiuto poter essere in grado d'imparare come realizzare in casa nostra, la colorazione Fallayage. Proveremo a creare, con le nostre mani, la nuova tendenza del momento, in campo dei capelli. Sono veramente in tante,...
Capelli

Come scegliere lo shatush in base al colore dei capelli

Lo shatush nasce negli anni sessanta nei saloni di New York e Hollywood. Fu riportato in voga dal famoso hair stylist Aldo Coppola e ad oggi continua ad essere un grande successo. Per ottenere la schiaritura dello shatush non si deve partire in modo...
Capelli

Come diventare bionda senza rovinare i capelli

Diventare bionda è sicuramente un'impresa davvero difficile, poiché bisogna porre la massima attenzione alle varie tecniche per non rovinare i capelli e non rischiare di diventare color paglia. I capelli biondo platino si possono ottenere anche in casa,...
Capelli

Come decolorare i capelli

Da un punto di vista prettamente chimico, la decolorazione dei capelli è la conseguenza della ossidazione distruttiva della melanina, che dà colore al capello, sia essa parziale o totale. Oltre al processo di schiaritura, il processo di decolorazione...
Capelli

Come tingersi i capelli di biondo platino

Il biondo rappresenta un colore abbastanza particolare, per diversi aspetti. Per prima cosa necessita di tutta una serie di trattamenti per poter avere i risultati finali sperati. In particolare il biondo platino è un colore ancora più particolare e...
Capelli

Le migliori tecniche per illuminare i capelli scuri

Molte donne dai capelli scuri coltivano segretamente il desiderio di illuminare la propria chioma fino a diventare bionde. Eppure, passare da un colore di capelli molto scuro ad una tonalità chiara come il biondo non è facile: per trasformare i capelli...
Capelli

Come realizzare una tintura chiara su capelli scuri

I capelli sono la cornice del nostro viso, per questo motivo è importante averli sempre ordinati e curati. Da qualche anno è molto di moda, sopratutto tra i giovani, l'hairstyling e cioè l'arte del tagliare e dell'acconciare i capelli. Soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.