Come fare i capelli dip dye

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il dip dye è l'ultima tendenza in fatto di capelli. Approdato in Italia da poco, questo particolare metodo di tintura è adatto a chi vuole cambiare il proprio aspetto, senza però stravolgerlo completamente. Fortunatamente, eseguire il dip dye in casa non è difficile come si pensa. In questa breve guida infatti, vi spiegherò, passo per passo, come fare un dip dye a prova di parrucchiere.

27

Occorrente

  • guanti
  • elastici per capelli
  • Tinta semi-permanente colorata (rosso,blu,rosa,verde)
  • balsamo delicato
  • fogli di alluminio
  • olio di ricino o maschera nutriente
37

Scegliere la tinta per capelli adatta

Prima di iniziare, dobbiamo procurarci tutto il materiale necessario. Durante la scelta della tinta semi-permanente, il mio consiglio è di adattarla in base alla tonalità del proprio incarnato. Ad esempio, se si è bionde con la pelle chiara, bisogna optare per dei colori freddi o pastello come: Il blu, il rosa o il viola. Se al contrario, si ha un aspetto mediterraneo, quindi pelle olivastra e capelli neri, si può tranquillamente osare con il rosso, il verde o l'arancione. Per queste ultime inoltre, è preferibile adoperare la tecnica della decolorazione prima di utilizzare qualsiasi tinta. Dopo aver scelto il colore che desideriamo applicare, possiamo procedere con il secondo passaggio.

47

Applicare la tinta sui capelli

Quando avremo mescolato la tinta semi-permanente in una ciotola di plastica con il balsamo delicato, prendiamo i nostri capelli e pettiniamoli bene. In questo modo, elimineremo ogni traccia di nodi, favorendo così il corretto assorbimento del colore. A questo punto, muniamoci di elastici per capelli e dividiamo la nostra capigliatura in 4 zone. Con l'elastico, cerchiamo di segnare il punto di inizio del cosiddetto dip dye. Questa tecnica di colorazione è simile allo shatush, ma decisamente meno aggressiva. Continuiamo col tingere le ciocche in modo omogeneo, per poi coprirle con dei fogli di alluminio. Attendiamo il tempo di posa indicato sulla confezione della tinta semi-permanente e procediamo con lo shampoo.

Continua la lettura
57

Risciacquare i capelli

Durante il risciacquo dei capelli, il mio consiglio è di utilizzare l'acqua fredda, così da far scaricare il colore e renderlo più brillante. Dopodiché, adoperiamo uno shampoo non troppo aggressivo e un balsamo che andrà a chiudere le squame del capello. Se sentiamo le punte troppo secche inoltre, cerchiamo di reidratarle con dell'olio di ricino o una maschera apposita. Asciughiamo i capelli come nostro solito e mettiamoli in piega. Il dip dye è finalmente concluso. Per fortuna, la tinta semi-permanente ci consentirà di non avere questo look "fuori dagli schemi" per molto tempo. Tuttavia, ogni tanto, cambiare il proprio aspetto esteriore fa bene anche all'anima, quindi perché non approfittarne?

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante l'applicazione della tinta, bisogna indossare sempre un asciugamano sulle spalle.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Acconciature e tagli per capelli con permanente

Quando si tratta di capelli è meglio andarci con i piedi di piombo, commettere un errore nel loro trattamento può avere delle brutte conseguenze. Nel caso in cui si prova a fare una permanente ai capelli corti ci possono essere effetti che vanno a danneggiare...
Capelli

Come fare la permanente in casa

In questa guida scoprirete come fare la permanente in casa. Infatti, care ragazze e ragazzi, per fare la permanente non bisogna necessariamente andare dal parrucchiere. Grazie a questa guida riuscirete ad essere finalmente autonomi e capaci in questo....
Capelli

Come realizzare una permanente perfetta

Quando sta per arrivare il periodo della bella stagione, cioè l'estate, ci si prepara per apparire sempre al meglio, poiché durante l'estate, è solito uscire spesso, partecipare a feste o a dei party organizzati da amici. Chiaramente, aiutati da tanta...
Capelli

Consigli per far durare più a lungo la permanente

La permanente è una tecnica assai comune ed assai efficace utilizzata per dare un tocco selvaggio a capigliature troppo lisce. Grazie a questa tecnica, i vostri capelli si arricceranno formando così una deliziosa 'criniera'. Come suggerisce il nome,...
Capelli

5 motivi per non fare la permanente

La permanente era molto in voga fra gli anni '80 e '90, quando erano di moda le capigliature molto voluminose sfoggiate da quasi tutte le attrici e cantanti a cavallo fra i decenni. Successivamente sono tornati di tendenza i capelli liscissimi, e bigodini...
Make Up

5 consigli per rimuovere lo smalto permanente

Lo smalto permanente costituisce una delle più importanti rivoluzioni della nail art, in quanto garantisce una lunga durata con eccellente tenuta. Lo smalto permanente è dunque perfetto per quelle donne che amano avere delle mani curate e sono alla...
Make Up

Guida al trucco permanente

Le tecniche del trucco permanente, sono molto utili per essere sempre perfette e, a differenza dei tatuaggi, sono meno invasive ed hanno durata e persistenza minore rispetto al tatuaggio classico. Il trucco permanente viene adottato, in genere, per correggere...
Make Up

Come fare un tatuaggio non permanente fai da te

I tatuaggi non sono solo una moda del momento, ma rispecchiamo l'animo e la vita di chi li porta: solitamente, infatti, si riflette a lungo prima di decidere cosa tatuarsi e in quale punto del corpo farlo. Tuttavia, quando si è indecisi si preferirebbe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.